Che cos'è il peccato? È origine e significato nella Bibbia

Molto probabilmente hai sentito o visto la parola "peccato", ma probabilmente ci sono elementi di questo concetto che ti sorprenderebbero ancora. Ad esempio, peccato era un termine usato nel tiro con l'arco che significa "perdere il segno". L'idea del peccato attraversa la cultura e la teologia che risale a migliaia di anni fa. Scopri cinque cose sul peccato che potresti non aver mai conosciuto prima!

1. La definizione di peccato è complessa

Definizione di Sin nel cristianesimo

La definizione cristiana di peccato disobbedisce di proposito alle regole di Dio (1 Giovanni 3: 4). La Bibbia dice: "L'ira di Dio si sta rivelando dal cielo contro tutta l'empietà e la malvagità degli uomini che sopprimono la verità con la loro malvagità poiché ciò che si può sapere su Dio è chiaro a loro, perché Dio lo ha reso chiaro a loro. Poiché dalla creazione del mondo le qualità invisibili di Dio - la sua potenza eterna e la sua natura divina - sono state chiaramente viste, essendo comprese da ciò che è stato fatto, in modo che gli uomini siano senza scuse. Perché sebbene conoscessero Dio, non lo glorificarono come Dio né lo ringraziavano, ma il loro pensiero divenne inutile e i loro cuori sciocchi si oscurarono. Sebbene affermassero di essere saggi, diventarono sciocchi ... "(Romani 1: 18-22). Dio ci comanda di seguire la legge morale e ha dato a ogni essere umano una coscienza per conoscere intuitivamente il bene dal male.

Storia semantica del peccato

Inoltre, osserviamo il peccato nel contesto storico per comprenderne l'evoluzione e la traduzione nel tempo. La parola deriva dal vecchio inglese "syn" tradotto dal greco biblico ed ebraico che indica l'azione di mancare il marchio. Nel senso originale del greco del Nuovo Testamento, "peccato" è un fallimento nel mancato segno, principalmente nel lancio della lancia. L'ebraico hata "peccato" ha origine nel tiro con l'arco e si riferisce letteralmente alla mancanza dell'oro al centro di un bersaglio, ma colpendo il bersaglio. Relativamente alla definizione cristiana, il centro d'oro dell'obiettivo potrebbe essere visto come il comandamento di Dio per la giustizia. Peccare è perdere il segno della nostra vita in modo virtuoso, non solo non rispettando il comandamento di Dio, ma agendo contro i nostri stessi interessi impegnando il mondo in modo immorale. Peccare significa non essere all'altezza del nostro potenziale, mancando il segno del nostro più alto sé e della migliore qualità della vita.

2. L'origine del peccato è complicata

Origine celeste del peccato

Il peccato che corruppe Lucifero fu un orgoglio auto-generato. Questo rappresenta il vero inizio del peccato nell'universo, che precede la caduta dell'Adamo umano per un tempo indeterminato. Il peccato è nato dal libero arbitrio di Lucifero in cui - con la piena comprensione delle questioni coinvolte - ha scelto di ribellarsi al Creatore. Questo potente angelo fu correttamente giudicato da Dio: "Ti ho gettato sulla terra" (Ezechiele 28:18). Ciò non significa che Satana non avesse più accesso al cielo, poiché altri versetti delle Scritture indicano chiaramente che Satana ha mantenuto questo accesso anche dopo la sua caduta (Giobbe 1: 6-12; Zaccaria 3: 1, 2). Tuttavia, Ezechiele 28:18 indica che Satana fu completamente e completamente cacciato dal governo celeste di Dio e dal suo posto di autorità (Luca 10:18).

Origine terrena del peccato

Il peccato originale è una visione cristiana della natura del peccato in cui l'umanità vive dalla caduta dell'uomo. A partire dalla disobbedienza di Adamo ed Eva in Eden, il peccato di indulgenza stava mangiando il frutto proibito dall'albero della conoscenza del bene e del male. Questo stato è stato definito in molti modi, variando da qualcosa di banale come una piccola insufficienza, o una tendenza al peccato ma senza colpa collettiva, a qualcosa di così grave come la malvagità totale o la colpa abituale di tutti gli esseri umani attraverso il peccato collettivo.

3. Nella Bibbia si trovano centinaia di peccati

Se cerchiamo cose condannate da Dio, ci sono letteralmente centinaia di peccati che si trovano nella Bibbia. Per fortuna, alcuni dei più importanti furono condensati nei Dieci Comandamenti, dati a Mosè da Dio (Esodo 20). Queste leggi del "tu non devi" sono pensate per la nostra protezione e guida. Dio, il nostro amorevole Padre, vuole darci saggezza e impedirci di scelte che sa che ci danneggeranno.

Sintesi dei dieci comandamenti:

1. Non avere nessun altro dio davanti a Dio 2. Non farti un idolo 3. Non prendere il nome del Signore invano 4. Ricorda il giorno del sabato e mantienilo santo 5. Onora tua madre e tuo padre 6. Non uccidere 7. Non commettere adulterio 8. Non rubare 9. Non testimoniare o temere false testimonianze contro il tuo prossimo 10. Non desiderare

4. Esiste un peccato imperdonabile?

Secondo Gesù, c'è un peccato che una persona può fare per il quale non c'è perdono o perdono né in questa epoca né nell'era a venire: bestemmiare contro lo Spirito Santo. Ma cosa significa bestemmiare lo Spirito Santo? ”

Gesù affrontò l'argomento in Marco 3: 20-30, un passaggio che termina con queste parole: “Certamente, vi dico, tutti i peccati saranno perdonati ai figli degli uomini e qualunque bestemmia possano pronunciare; ma chi bestemmia contro lo Spirito Santo non ha mai perdono, ma è soggetto alla condanna eterna ”(Marco 3: 28-29).

Scopri di più su "Unforgivable SIn" dal video qui sotto per gentile concessione del canale YouTube di BibleStudyTools.com.

5. Come trovare la redenzione dal peccato

“Il tema centrale della redenzione nella Scrittura è che Dio ha preso l'iniziativa di agire compassionevolmente a favore di coloro che non sono in grado di aiutare se stessi. Il Nuovo Testamento chiarisce che la redenzione divina include l'identificazione di Dio con l'umanità nella sua condizione, e la garanzia della liberazione dell'umanità attraverso l'obbedienza, la sofferenza, la morte e la resurrezione del Figlio incarnato. ”(Estratto dal Dizionario evangelico di teologia biblica di Baker )

Gesù venne per "cercare e salvare i perduti" (Luca 19:10). Attraverso la redenzione fornita dalla sua morte e risurrezione, Gesù ha dato a ciascuno di noi un modo per essere purificati dai nostri peccati, offrendoci la possibilità di trascorrere l'eternità con Lui in cielo. Tutto quello che dobbiamo fare è accettarlo nell'offerta.

"Ti dico la verità, chiunque ascolta la mia parola e crede che chi mi ha mandato abbia la vita eterna e non sarà condannato; è passato dalla morte alla vita." (Giovanni 5:24) (NIV)

I migliori versetti della Bibbia sul peccato

I sette peccati capitali elencati nella Bibbia sono orgoglio, invidia, gola, lussuria, rabbia, avidità e bradipo. La Bibbia tratta argomenti relativi al peccato, al pentimento, al perdono, alla salvezza e altri che aiutano a fornire una guida biblica ai cristiani da seguire per resistere alla tentazione del peccato.

Romani 3:23 23 per tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, Genesi 4: 4-7 4 E Abele ha anche portato un'offerta: porzioni grasse da alcuni dei primogeniti del suo gregge. Il Signore guardò con favore ad Abele e alla sua offerta, 5 ma a Caino e alla sua offerta non guardò con favore. Quindi Caino era molto arrabbiato e il suo volto era abbattuto. 6 Allora l'Eterno disse a Caino: “Perché sei arrabbiato? Perché il tuo viso è abbattuto? 7 Se fai ciò che è giusto, non verrai accettato? Ma se non fai ciò che è giusto, il peccato è accovacciato alla tua porta; desidera averti, ma devi dominarlo. ”Galati 5: 19-21 19 Gli atti della carne sono ovvi: immoralità sessuale, impurità e dissolutezza; 20 idolatria e stregoneria; odio, discordia, gelosia, attacchi di rabbia, ambizione egoistica, dissensi, fazioni 21 e invidia; ubriachezza, orge e simili. Ti avverto, come ho fatto prima, che coloro che vivono così non erediteranno il regno di Dio. Salmo 119: 25-29 25 Sono steso nella polvere; preserva la mia vita secondo la tua parola. 26 Ho reso conto delle mie vie e tu mi hai risposto; insegnami i tuoi decreti. 27 Fammi comprendere la via dei tuoi precetti, affinché io possa meditare sulle tue opere meravigliose. 28 La mia anima è stanca di dolore; rafforzami secondo la tua parola. 29 Trattenimi da modi ingannevoli; sii gentile con me e insegnami la tua legge. Isaia 40: 28-31 28 Non lo sai? Non hai sentito? L'Eterno è il Dio eterno, il Creatore delle estremità della terra. Non si stancherà né si stancherà, e la sua comprensione che nessuno può capire. 29 Dona forza agli stanchi e aumenta il potere dei deboli. 30 Anche i giovani si stancano e si stancano, e i giovani inciampano e cadono; 31 ma quelli che sperano nell'Eterno rinnoveranno la loro forza. Si libreranno sulle ali come le aquile; correranno e non si stancheranno, cammineranno e non saranno deboli. Colossesi 3: 5-6 5 Metti quindi a morte qualunque cosa appartenga alla tua natura terrena: immoralità sessuale, impurità, lussuria, desideri malvagi e avidità, che è idolatria. 6 Per questi motivi, l'ira di Dio sta arrivando.

Questo articolo fa parte della nostra più ampia libreria di risorse di termini importanti per la fede cristiana. Dal paradiso e dall'inferno, alla comunione e al battesimo, vogliamo fornire articoli di facile lettura e comprensione che rispondano alle tue domande sui termini teologici e sul loro significato.

Cos'è la bestemmia e perché è così mortale?

Che cos'è l'eresia?

Il frutto dello spirito: che cosa sono?

10 cose da sapere sul parlare in lingue

Cos'è la decima?

Che cos'è il sabato ed è ancora importante?

Heaven - Com'è, dov'è?

Inferno - 10 cose che dovresti sapere

Battesimo: cosa significa e perché è importante?

Comunione - 10 cose importanti da ricordare

La Trinità - Spiegazione di Padre, Figlio e Spirito Santo

Armatura di Dio: cos'è e come si usa

Che cos'è Agape Love?

Che cos'è la salvezza?

Lo spirito Santo

Che cos'è il peccato?

SUCCESSIVO: Cos'è la storia della salvezza?

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti