La croce e la penna: quando metto giù il mio Isacco

Benvenuto in "The Cross & the Pen", la colonna dell'intervista autore-autore di Crosswalk.com!

Ho un modo di dire e va così: da grande voglio essere Carol Kent .

Non che io voglia la famiglia o il ministero di Carol o la bellezza squisita, ma piuttosto che voglio essere una donna che, come Carol, è una donna di Dio che indossa grazia e saggezza come una sciarpa di pizzo drappeggiata intorno alle sue spalle forti.

La bellezza di Carol va oltre un sorriso che può sciogliere il cattivo umore in un minuto magro o gli occhi che brillano con qualche malizia nascosta. La sua bellezza inizia al centro del suo essere; quella parte di lei che inizia e finisce con Dio. Ed è quello che voglio che le persone vedano in me.

Di recente, Carol e io ci siamo riuniti per parlare del suo nuovo libro When I Lay My Isaac Down (NavPress 2004), un'opera che credo che ogni cristiano la cui fede sia mai stata scossa o che sarà mai scossa dovrebbe leggere. Come ha affermato David Jeremiah (fondatore di Turning Point Ministries), "[Questo] è un libro sul peggior dolore che un genitore possa mai provare e sulla grazia di Dio che ci sostiene quando quel dolore non scompare mai. Carol Kent l'ha messa in mostra cuore spezzato e dimostrato che il trionfo può esistere nella tragedia. Questo ruscello spezzerà il tuo cuore mentre rafforza la tua fede ".

Vuoi ascoltare?

Eva Marie : Carol, parliamo un minuto prima di entrare nel tuo libro. Diresti ai miei lettori un po 'di te, della tua famiglia e del tuo ministero?

Carol : Sono la maggiore di sei anni che ha osservato che nostro padre ha lasciato un buon lavoro nel mondo degli affari per tornare alla scuola biblica e accettare la chiamata di Dio sulla sua vita per entrare nel ministero. Condusse Gene (l'uomo che alla fine divenne mio marito) dal Signore quando aveva 17 anni. Siamo entrambi partiti per diverse università dopo esserci diplomati al liceo e due mesi dopo aver conseguito la laurea, siamo scesi lungo il corridoio e il mio papà predicatore "ha stretto il nodo". Eravamo poveri di sporcizia, avevamo debiti educativi da pagare ... ma avevamo tanto amore!

Alla fine sono diventato un insegnante di discorso, di recitazione e di inglese in un ambiente scolastico pubblico e ho avuto molte opportunità di influenzare i miei studenti con la verità biblica. Gene è entrato nel settore assicurativo ed eravamo direttori giovanili in una chiesa locale.

Cinque anni dopo il nostro matrimonio, ho dato alla luce il nostro primo e unico figlio, Jason Paul Kent. Mi sono preso una pausa dall'insegnamento e mi sono trovato in un quartiere in cui molte donne stavano crescendo bambini piccoli e avevano molte sfide nei loro matrimoni. Ho iniziato il mio primo studio biblico attorno al mio tavolo da cucina con cinque donne del vicinato e ho insegnato loro i principi biblici sul matrimonio.

Quello studio biblico ha generato una progressione che ha portato a dove sono oggi. Col tempo, ho notato che molte donne della mia classe biblica avevano una storia da raccontare (la loro testimonianza personale), ma non sapevano come strutturarla in modo che potesse essere condivisa con gli altri. Alcuni adoravano la Bibbia, ma non sapevano come insegnarla. Il mio background include un corso di laurea in Educazione vocale e un master in Arti della comunicazione, quindi ho preso ciò che sapevo sull'insegnamento del discorso e ciò che sapevo sulla Bibbia e ho lanciato il seminario Speak Up With Confidence che ora si tiene in molte città in paese e in alcune città selezionate all'estero.

Un editore è venuto a uno di quei seminari e mi ha detto che pensava che questo seminario avesse un potenziale di libro e mi ha chiesto di presentare una proposta. Fu accettato e il mio primo libro fu Speak Up With Confidence (pubblicato per la prima volta da Thomas Nelson, ora pubblicato da NavPress).

Dio stava aprendo molte porte per me come relatore di ritiro e conferenza e le mie ricerche per prepararmi a quegli impegni orali, insieme al mio tempo tranquillo con il Signore, produssero il materiale per molti altri libri: Segreti desideri del cuore, Addomestica le tue paure, Diventando a Woman of Influence, Mothers Have Angel Wings, Devours, Tow Trucks, and Angels in Disguise, il libro di sei libri progettato per l'influenza della serie di studi biblici (scritto insieme a Karen Lee-Thorp) e il mio libro più recente, When I Lay My Isaac Down .

Eva Marie : Hai menzionato When I Lay My Isaac Down come il tuo ultimo libro. Ovviamente conosco la storia di come è successo ... è una storia di angoscia e di imparare a credere alla parola di Dio, non importa quale. Hai paragonato la storia del tuo unico figlio, Jason Paul, a quella del figlio di Abramo, il suo "unico figlio", come Dio si riferiva a lui. Puoi condividere (brevemente) gli eventi che hanno portato alla scrittura di quelle che dovevano essere le parole più difficili della tua vita?

Carol : Il nostro unico figlio, Jason, è laureato alla US Naval Academy ed è stato una gioia crescere. Ha sposato una giovane donna precedentemente sposata nel 1998 che aveva due bellissime bambine. C'erano accuse di abuso riguardo al padre biologico delle figliastra di Jason e il padre stava cercando visite incustodite con le ragazze. Man mano che le opzioni legali finivano, abbiamo visto una spirale discendente nel benessere emotivo di nostro figlio mentre crescevano le sue paure per la sicurezza delle ragazze.

Nelle prime ore del 25 ottobre 1999, ricevemmo una telefonata che ci informava che nostro figlio era stato arrestato per l'omicidio del primo marito di sua moglie. Lo shock, la devastazione emotiva e la realtà dell'arresto di Jason erano difficili da comprendere. Abbiamo attraversato due anni e mezzo e sette rinvii del processo.

Eva Marie : Come sei uscita dal tuo dolore e dalla decisione di scrivere il libro?

Carol : Mentre continuavamo a percorrere questo percorso inaspettato, ci siamo resi conto che ad Abramo era stato chiesto di posare il suo Isacco. Mi è venuto in mente che tutti noi abbiamo "Isacco" - e Dio ci chiede di sacrificare il cuore - rinunciando al nostro controllo su una persona, situazione o evento al Dio che ci ama più di quanto amiamo il nostro Isacco. Un "Isacco" può essere una lotta con l'infertilità, che dà alla luce un bambino disabile, un incidente che si traduce in un grande cambiamento di vita, un'inversione finanziaria - qualcosa che ci si è imposto in un momento inaspettato.

Scegliamo anche "Isacchi": lasciar andare le aspettative personali, abbandonare la mia vita ideale per la realtà di ciò che ho, perdonare una persona che ha tradito la mia fiducia o abbracciare l'amore di Dio quando non salva il mio bambino ferito.

Ho scritto questo libro perché "il dolore è dolore è dolore è dolore". Mio marito Gene e io stiamo continuando a vivere una grande tragedia, ma voglio che i lettori imparino a scegliere "sacrifici di cuore" in cui abbracciano l'amore di Dio nel processo di rilascio del loro controllo sul risultato finale dei loro sogni per se stessi o per qualcun altro e voglio incoraggiarli a raccontare le proprie storie invece di nascondersi in false vergogne e sensi di colpa.

Eva Marie : Carol, cosa è successo a causa della tua volontà di aprire le tue ferite personali affinché il mondo possa vedere e scrivere questo libro?

Carol : Sto scoprendo che le persone distrutte lavorano per le persone distrutte. Non mi vergogno più delle mie lacrime e piango con quelli che piangono.

E le persone stanno trovando il coraggio di iniziare a raccontare le proprie storie. A febbraio ero in Oregon a parlare e ho condiviso la nostra storia in una conferenza per donne. Una donna mi si avvicinò al tavolo del libro e mi sussurrò: "Mio marito è stato incarcerato negli ultimi 18 anni e nessuno lo sa". Lei fece una pausa. "Sta uscendo tra un mese." Mi disse che avrebbero tentato di nuovo di "andare" al matrimonio. Poi si alzò alla sua massima altezza e con sicurezza disse: "Oggi, mi hai dato il coraggio di iniziare a raccontare la mia storia. Smetterò di nascondermi nella mia vergogna ancora".

Mentre condividiamo come i nostri "portatori di barella" si sono uniti alla preghiera e all'aiuto tangibile durante il nostro periodo di crisi, altre persone hanno escogitato idee creative per mostrare compassione "pratica" agli amici nella loro sfera di influenza che sono nel bisogno .

Abbiamo lanciato un'organizzazione no profit chiamata Speak Up for Hope e stiamo aiutando chiese e organizzazioni ad adottare il carcere più vicino alla loro posizione. Non vogliamo duplicare ciò che altri ministri della prigione hanno già fatto con successo, ma stiamo fornendo cestini di incoraggiamento per le famiglie dei detenuti e stiamo collegando educatori con cappellani e guardiani per fornire classi GED e educazione cristiana all'interno delle mura della prigione.

Eva Marie : il tuo titolo include il motto: fede irremovibile in circostanze impensabili. Carol, credo che molti di noi VOGLIONO una fede irremovibile, ma non desidererebbero mai le circostanze impensabili che, ovviamente, costruiscono la fede. E credo che la fede di Abramo che lo sostenne quando Dio gli disse di stendere Isacco avvenne negli anni e anni (e anni) di fiducia in Dio per un figlio, anni e anni (e anni) di fiducia in Dio mentre camminava, cercando di "trova casa". Come risponderesti a qualcuno che dice "Voglio la fede ... ma non le circostanze?"

Carol : Quando un cristiano si trova ad affrontare una crisi così grande che il resto della sua vita è per sempre alterato, deve essere fatta una scelta. O affermiamo o rifiutiamo la nostra fede. Veniamo al punto di dire: "Dio è sovrano; non commette errori; è buono e degno di fiducia" o gli voltiamo le spalle perché, in superficie, ciò che ha permesso sembra ingiusto e, a volte, crudele.

Abramo ebbe "storia" con Dio. Si fidava così tanto di lui che, anche se Isacco fosse morto su quell'altare, credeva che Dio potesse riportarlo in vita. In obbedienza, "depose il suo Isacco". Nella lingua originale della Bibbia il termine "stenditura" usato nel passaggio della Genesi 22 significa "un sollevamento". Fu un atto di culto per Abramo posare Isacco sull'altare.

La mia storia personale con Dio include la convinzione che sta arrivando un giorno migliore, che questa vita non è tutto ciò che esiste. Se mi concentro su quella verità, allora so se mio figlio cammina in libertà in questa vita o in quella successiva, un giorno camminerà davvero in libertà. Per questa stagione della sua vita, è nel ministero della prigione con detenuti di massima sicurezza - come detenuto, al servizio di Dio dalla sua cella di prigione.

Il mio scopo nello scrivere questo libro non è spaventare la gente nel pensare che se commettono la propria vita a Dio, accadranno cose brutte a loro o ai loro familiari. Tutti i nostri viaggi sono diversi. Tuttavia, c'è un costo per essere un seguace di Cristo (Giacomo 1: 2). Il conforto sorprendente è che quando Dio sembra il più assente, è il più presente e il calice della sofferenza può diventare il calice della gioia. Non avrei mai scelto questa testimonianza o questo futuro impensabile per la mia unica figlia, ma non la sprecherei. Ciò che ci è successo può diventare una piattaforma sulla quale dichiariamo speranza, fede e verità a coloro che stanno osservando le nostre reazioni e ascoltando la nostra storia.

In questa intervista non ho ancora menzionato quanto Gene e io fossimo profondamente addolorati per la famiglia che ha perso il figlio / fratello per mano di nostro figlio. Continuiamo a soffrire per loro. Anche se crediamo che lo stato mentale di nostro figlio sia stato alterato dalla sua estrema paura per la sicurezza delle sue figlie, Dio non va mai contro la Sua Parola. Ciò che nostro figlio fece fu contro le leggi di Dio e dell'uomo.

Eva Marie : Grazie, Carol ... molto, molto .... (E ora i miei lettori sanno perché ti amo - e Gene, e tutta la tua famiglia - con tutto il mio cuore!)

Per ulteriori informazioni su Speak Up for Hope, contattare Carol all'indirizzo: www.SpeakUpforHope.org o chiamare il numero verde 888.987.1212.

Premiata relatrice nazionale, il lavoro di Eva Marie Everson include Intimate Moments with God e Intimate Encounters with God (Cook). È autrice di Shadow of Dreams, Summon the Shadows e Shadow of Light . (Barbour Fiction) Può essere contattata per commenti o per parlare di prenotazioni di fidanzamento su //evamarieeverson.com/.

Articoli Interessanti