5 modi per essere una donna virtuosa

La familiare caffetteria non alleviava il mio disagio mentre sedevo sulle loro grandi sedie di pelle accanto a un fuoco scoppiettante. Ho continuato a lottare internamente con lo sdegno e la vergogna di chi ero come donna, moglie, madre e amica. La mia vita non è stata degna di Pinterest. Non mi sentivo come la moderna Martha Stewart o l'immagine di classe e coraggiosa DC Comics di Wonder Woman. Come molte donne, avevo in testa l'immagine di una donna virtuosa, ma non mi andava bene. Tuttavia, ho cercato le Scritture e ho trovato 5 modi per diventare una donna virtuosa; 5 modi che alla fine mettono a mio agio la mia anima.

Cos'è una donna virtuosa?

'Eshet-chayil' è il termine ebraico per donna virtuosa o donna di valore. Eshet è la parola per donna, e Chayil è definito come valoroso, forte o virtuoso. In Proverbi 31:10 (AMP) eshet-chayil è tradotto come "Una donna eccellente [una persona spirituale, capace, intelligente e virtuosa] ..." Questo termine eshet-chayil o, la donna virtuosa, si trova solo nella Bibbia tre volte. La vediamo citata una volta nel libro di Ruth e due volte nel libro di Proverbi.

Innanzitutto, nel libro di Ruth vediamo una vedova coraggiosa sacrificare il proprio benessere e la propria prosperità per prendersi cura della suocera. Mentre esce su un arto per provvedere alla sua famiglia, la sua gentilezza, generosità e fede di fronte alle avversità vengono apprezzate e le valgono il titolo di "donna di eccellenza" (Ruth 3:11).

Più tardi, nel libro dei Proverbi, troviamo altri due racconti di questa parola ebraica. Si fa riferimento una volta in Proverbi 12: 4, e poi la donna virtuosa è descritta per intero in Proverbi 31: 10-31. Proverbi 31 rende omaggio a 21 versetti per descrivere questa ricercata donna virtuosa. È affidabile (v 11), incoraggiante (v 12), lavora diligentemente (v 13), forte (v 17), ben preparata (v 18), generosa (v 20), coraggiosa (v 21), piena di risorse (v 14- 16 e 24), saggio (v 26) e ben pensato (v 28). Ma soprattutto, teme il Signore (v 30).

Come possiamo diventare donne virtuose?

In poche parole, diventiamo queste meravigliose donne di valore temendo il Signore. Proverbi 31:30 dice: "Il fascino è ingannevole e la bellezza è fugace, ma una donna che teme il Signore deve essere lodata". Possiamo diventare queste donne sagge, generose e meravigliosamente coraggiose attraverso una profonda devozione al Dio della Bibbia . La nota di studio per Proverbi 31:29 nella Bibbia amplificata lo dice in questo modo:

“La fonte del successo e della competenza di questa straordinaria donna è rivelata nella v 30 ed è una fonte disponibile a tutti. È saggia perché comprende e mette in pratica il messaggio contenuto in 9:10 "

Se riportiamo alcune pagine della nostra Bibbia in Proverbi 9:10, vediamo che "il timore del Signore è l'inizio della saggezza e la conoscenza del Santo è comprensione". Questa donna virtuosa divenne la donna straordinaria che era perché conosceva e temeva Dio.

In che modo la donna virtuosa teme il Signore?

La donna virtuosa ha timore riverente e ammirato del Signore. Ha una tale fiducia nella sua sovranità e potere che può "ridere dei giorni a venire" (Proverbi 31:25). John Piper, nel suo sermone Una donna che teme che il Signore sia lodato, descrive una potente paura del Signore in questo modo:

“Il timore del Signore è il timore di fuggire dalla sua compagnia nella via del peccato. Pertanto, il timore del Signore è pieno di pace, sicurezza e speranza. Ci tiene vicini al cuore misericordioso di Dio, alla nostra fortezza, al nostro rifugio, al nostro santuario, al nostro scudo, al nostro sole. Isaia 8:13 dice: “Il Signore degli eserciti. . . lascia che sia la tua paura, e che sia la tua paura, e diventerà un santuario ”. Una vera paura del Signore ci tiene all'ombra delle sue ali dove non dobbiamo aver paura.”

Sia Ruth che Proverbi 31 descrivono questa virtuosa donna di fede che temeva il Signore. Per diventare questo eshet-chayil di cui parla la Bibbia, ci sono cinque convinzioni o pratiche fondamentali che dobbiamo considerare:

1. Una donna virtuosa obbedisce alla Parola di Dio

La parola di Dio deve essere al centro mentre cerchiamo di diventare donne virtuose. È solo nella nostra comprensione della parola di Dio che arriveremo a conoscere e sviluppare un timore riverente del Signore. In Matteo 4: 4 leggiamo che "L'uomo non vivrà di solo pane, ma di ogni parola che viene dalla bocca di Dio". Una donna virtuosa vede il tempo nella parola di Dio come se fosse il cibo stesso che nutre il suo corpo. Lei la pensa come qualcosa di cui non può vivere un giorno senza.

Vede che la parola di Dio è "proficua per insegnare, per riprendere, per correggere e per addestrare la giustizia, affinché l'uomo di Dio possa essere competente, attrezzato per ogni buona opera". (2 Timoteo 3: 16-17). La donna virtuosa sa che "la parola di Dio è viva e attiva, più acuta di qualsiasi spada a doppio taglio, penetrante nella divisione dell'anima e dello spirito, delle articolazioni e del midollo, e discernendo i pensieri e le intenzioni del cuore" ( Ebrei 4:12).

Ma la donna virtuosa sa anche che conoscere la parola e non ascoltare le sue istruzioni è inutile. Giacomo 1: 22-25 dice:

“Non limitarti ad ascoltare la parola e ingannarti così. Fai quello che dice. Chiunque ascolta la parola ma non fa ciò che dice è come qualcuno che si guarda il viso in uno specchio e, dopo essersi guardato, se ne va e si dimentica immediatamente di ciò che sembra. Ma chiunque guardi attentamente alla legge perfetta che dà libertà e continua in essa - non dimenticando ciò che hanno sentito, ma facendolo - saranno benedetti in ciò che fanno ”.

Sa che la sua obbedienza al Signore è vitale per la sua comprensione della Parola. Come afferma Gesù in Giovanni 14:15: "Se mi ami, obbedirai ai miei comandamenti".

2. Prega una donna virtuosa

La donna virtuosa “prega incessantemente” (1 Gio 5:17). Segue la guida di Gesù e si ritira in un "luogo desolato ... per pregare" (Marco 1:35). La donna virtuosa si occupa dell'ansia e dello stress "mediante la preghiera e la supplica con il ringraziamento" (Fil 4, 6).

Quando la sofferenza e i pesi di questo mondo diventano troppo da sopportare, la donna virtuosa sa che “lo Spirito ci aiuta nella nostra debolezza. Perché non sappiamo per cosa pregare come dovremmo, ma lo Spirito stesso intercede per noi con gemiti troppo profondi per le parole ”(Romani 8:26). La donna virtuosa riconosce, come fece Maria, che il tempo trascorso con Gesù è prezioso e non è scontato (Luca 10: 38-42).

3. Una donna virtuosa vive in comunità

La donna virtuosa gode di essere parte integrante della chiesa (Romani 12: 4, 1 Cor. 12: 12-27). Comprende che dobbiamo essere devoti alla compagnia del corpo (Atti 2:42). La donna virtuosa è disposta a rispettare il comando di "sopportare gli altri carichi" in Galati 6: 2. E guarda Giacomo 5:16, Tito 2 e 1 Tessalonicesi 5:14 mentre cerca di vivere autenticamente e con grazia tra gli altri credenti.

"Perciò confessa i tuoi peccati gli uni agli altri e prega gli uni per gli altri affinché tu possa essere guarito. La preghiera di una persona giusta è potente ed efficace." (Giacomo 5:16)

"Porta l'uno il carico dell'altro, e in questo modo adempirai la legge di Cristo." (Gal.6: 2)

4. Serve una donna virtuosa

La donna virtuosa crede che il servizio segua il timore del Signore (1 Samuele 12:24). È una donna che cerca di servire il minimo di questi (Matteo 25: 34-39). Osserva le parole di Gesù per "amare il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente". ... "e ama il tuo prossimo come te stesso" e desidera viverle (Matt. 22:37 -39).

"Ma assicurati di temere l'Eterno e di servirlo fedelmente con tutto il tuo cuore; considera quali grandi cose ha fatto per te." (1 Sam. 12:24)

5. Una donna virtuosa si aggrappa al Vangelo

Alla fine della giornata, quando guardiamo la donna virtuosa raffigurata nelle Scritture, non dovremmo cercare di diventare più simili a lei, ma piuttosto di guardare e diventare più simili a Gesù.

La donna virtuosa si aggrappa al Vangelo. È una peccatrice, semplicemente salvata dalla grazia di Gesù Cristo. Non esiste una formula magica, solo fede. La fede in Cristo crea la donna virtuosa (2 Cor 5, 17). Sa che la vita, la morte, la sepoltura e la risurrezione di Gesù non solo la salvano dall'eternità all'inferno, ma è la grazia che sostiene la sua santificazione (Romani 10: 9-13, 1 Cor.15: 1-4, 1 Giovanni 4: 9-10).

Per questo motivo, la donna virtuosa si pente regolarmente del peccato e si rivolge al Vangelo e alle promesse di Dio per combattere la tentazione e il dolore (1 Giovanni 1: 9, Romani 12: 2). Crede che la grazia di Dio sia trasformativa (Tito 3: 5, Efesini 2: 8-9, Galati 2:20) e mentre si aggrappa al potere del sangue di Gesù, diventa “vestita di forza e dignità; lei ride dei giorni a venire. Parla con saggezza e l'istruzione fedele è sulla sua lingua ”(Proverbi 31: 25-26).

Mentre questa donna virtuosa si aggrappa al Vangelo, teme il Signore. Vede la profondità del suo peccato e come è coperta da un oceano di grazia immeritata. E questo, la porta a lodi gioiosi.


Stephanie Englehart è originaria di Seattle, moglie, madre del fondatore di chiese, mamma e amante di tutto ciò che riguarda il caffè, i grandi spazi aperti e il buon cibo (facile da preparare). Stephanie è appassionata nel permettere a Dio di usare i suoi pensieri e le sue confessioni oneste per dare vita all'applicazione del Vangelo. Puoi leggere di più di ciò che scrive sul blog di Ever Sing su stephaniemenglehart.com o seguirla su Instagram: @stephaniemenglehart.

Articoli Interessanti