5 cose che non sapevi di Anna nella Bibbia

La conosciamo per il suo dolore. Desiderava un figlio, ma non poteva avere figli. La conosciamo per la sua fedeltà. Non ha mai rinunciato alla speranza che Dio avrebbe ascoltato la sua preghiera. La conosciamo anche per il suo sacrificio. Dedicò il suo piccolo Samuele al Signore e lo lasciò al tempio per servire Dio "tutti i giorni della sua vita" (1 Samuele 1:11 NIV).

Hannah è una delle donne più riconoscibili nelle Scritture per tutti questi motivi. Molti di noi ricordano la sua storia per la sua profonda angoscia per non essere madre. Molto probabilmente ricordiamo il suo tempo al tempio, portando la sua richiesta a Dio in una potente preghiera. E quale mamma non verrebbe influenzata dall'audace mossa di Hannah: lasciare la sua piccola benedizione al tempio per essere sollevata dal sacerdote Eli?

La vita di Hannah ha avuto momenti significativi che spiccano, ma ci sono altri fatti su di lei che spesso trascuriamo. Ti stai chiedendo se c'è qualcosa di più nella storia di Hannah di quanto pensassi? Ecco 5 cose che potresti non sapere di Anna nella Bibbia.

1. Hannah sapeva come rispondere con grazia o non rispondere affatto.

Hannah mostrò moderazione senza pari con le sue parole. Non solo sapeva le cose giuste da dire, ma anche quando non dire nulla. Per anni Peninnah, l'altra moglie di Elkanah, ha ridicolizzato Hannah per la sua sterilità. Tuttavia, invece di rispondere al suo aguzzino, tenne la bocca chiusa.

Durante uno dei viaggi annuali della famiglia al tabernacolo, Hannah ne ebbe abbastanza del ridicolo. Non si scagliò contro Peninnah, ma sapeva che era tempo di fare qualcosa. Lasciò il tavolo da pranzo e andò direttamente da Dio con la sua richiesta. Il suo personaggio è stato messo alla prova quando Eli l'ha accusata di essere ubriaca. E ancora una volta Hannah ha dimostrato grazia e umiltà attraverso le sue parole.

"Non considerare la tua serva come una donna senza valore, poiché ho sempre parlato della mia grande ansia e vessazione" (1 Samuele 1:16 ESV). Descrivendosi come la serva di Eli, ha riconosciuto la sua posizione di autorità. Quando avrebbe potuto facilmente rimproverarlo, scelse di mostrare il giusto rispetto.

2. Il sacerdote Eli chiese a Dio di benedire Hannah con un bambino più di una volta.

Una volta che Hannah si è spiegata a Eli, il suo cuore si è ammorbidito. Quindi la rassicurò dell'intenzione di Dio di rispondere alla sua preghiera per un figlio. Ma quella era solo la prima volta che Eli andava da Dio per conto di Anna.

Eli aveva ragione. Dio rispose alla sua preghiera. Ma la storia non finì quando Hannah diede alla luce Samuel. Non finì nemmeno quando lo portò al tempio. Ogni anno Eli ha benedetto di nuovo Elkanah e Hannah, chiedendo a Dio di dare loro più figli a causa del suo sacrificio.

“Prima che tornassero a casa, Eli avrebbe benedetto Elkanah e sua moglie e avrebbe detto: 'Possa il Signore darti altri figli per prendere il posto di questo che ha dato al Signore'” (1 Samuele 2:20 NLT).

3. Hannah ha avuto altri 5 figli dopo Samuel.

Dio non ha solo onorato la benedizione di Eli per la prima volta. Dio ha continuato a rispondere alle preghiere per Anna. Aveva altri tre figli e due figlie mentre Samuele "cresceva alla presenza del Signore" (> 1 Samuele 2: 21b NLT).

4. Anna fu la quarta donna nella storia biblica a soffrire di infertilità.

Prima di Hannah, altre tre donne hanno sopportato la disperazione di non poter concepire. Sarah fu la prima, seguita da Rebekah e poi da Rachel. Tuttavia, Anna ha accettato la promessa di Dio con fede incrollabile. Gli altri tre no.

Sarah rise del proclama dell'angelo secondo cui Dio le avrebbe dato un figlio. (Genesi 18:12 NIV) Rebekah chiese: "Se tutto va bene, perché mi piace questo?" Mentre i suoi gemelli lottavano nel grembo materno. (Genesi 25:22 NKJV) Rachel diede la responsabilità a suo marito. (Genesi 30: 1 NIV) Ma Hannah si fidava di Dio senza dubbio o preoccupazione. La sua riverente paura del Signore era solo un'altra qualità del suo carattere devoto.

5. La famosa preghiera di Anna può aver profetizzato il prossimo Messia.

Mentre Anna dedicava Samuele al Signore, ha adempiuto al suo impegno. Quanto deve essere stato difficile per lei come mamma! Mi chiedo se sarei stato in grado di affrontarlo, ma Hannah ha elogiato Dio per la sua benedizione. Lo ringraziò per la sua sovranità. E alla fine della sua preghiera, troviamo la prova del piano di Dio per la salvezza di tutta l'umanità.

“Dà potere al suo re; aumenta la forza del suo unto ”(> 1 Samuele 2: 10b NLT).

Alcuni studiosi ritengono che questo versetto si riferisca al re David, che un giorno Samuele avrebbe unto come re su Israele. Tuttavia, secondo Matthew Henry Commentary, molti teologi sostengono che questo versetto va oltre il re David fino alla nascita di Gesù.

Il commento afferma: “Abbiamo motivo di pensare che questa profezia guarda più lontano, al regno di Cristo, e all'amministrazione di quel regno di grazia ... Gli antichi espositori, sia ebrei che cristiani, fanno in modo di guardare oltre David al Figlio di Davide “.

Questi 5 dettagli della vita di Hannah ci raccontano molto di lei come persona: reale, umile, passionale. Guardando questi dettagli, possiamo capire le sue prove e gioire dei suoi trionfi. E forse, possiamo imparare qualcosa anche sulla nostra vita.

Kristine Brown è una scrittrice, drammaturga ed ex insegnante di inglese. Desidera sostenere le donne nelle loro vite spirituali con insegnamenti pratici per le lotte della vita reale. Kristine dedica il suo tempo alla scrittura freelance e al suo ministero senza scopo di lucro, More Than Yourself, Inc. Puoi leggere di più da Kristine su www.morethanyourself.com.

Articoli Interessanti