Cosa fare quando non hai più niente da dare

Non mi resta altro da dare. Il pensiero rimbalzò nella mia mente mentre facevo un respiro profondo, pregando per il potenziamento di Dio, . . . e ne ha dato un po 'di più.

La maggior parte delle mamme homeschool ci sono state. Continuiamo a fare la pura volontà quando abbiamo dormito poco, troppe richieste e siamo attratti da ogni direzione. La domanda che ho spesso è: dovrei pregare per avere più forza o semplicemente fare un pisolino?

Vorrei avere una pozione magica per risolvere questo problema. Sai, forse un barattolo di qualcosa che sa di tartufi al cioccolato e dice: Quando senti di non avere più niente da dare, prendi 2 cucchiai e aspetta l'impeto di gioia, energia e passione per il compito da svolgere.

La mia vita sarebbe molto più semplice. Ma poi suppongo che non mi verrebbe ricordato così spesso che ho bisogno di Gesù. Ogni giorno. Ogni minuto di questo viaggio. Mostrandomi come rispondere alle lotte della vita.

Certamente non ho tutte le risposte per questo problema molto reale. Se lo facessi, i miei occhi stanchi non sarebbero strabici mentre scrivo questo articolo. Ma ho scoperto alcune cose che mi aiutano quando mi sento esausto. Forse ti aiuteranno anche tu.

Aggrappati alla verità di Dio

A volte, quando sento di non avere più niente da dare, ritorna nel mio atteggiamento. Sono emotivamente sfinito dal credere alle bugie del nemico. Ho lasciato nella mia testa vecchie voci che mi dicevano che non ero abbastanza bravo, come mamma, insegnante, cristiano. Oppure confronto me stesso, i miei metodi o i miei figli con qualcun altro e mi sento come un fallimento. A volte non paragone, metto semplicemente la mia famiglia su un continuum con la perfezione scritta in alto e mi crogiolo in quanto siamo lontani dall'ideale.

Per me, il modo migliore per combattere questi pensieri negativi è sostituirli con la verità di Dio. Se mi sento inadeguato, mi ricordo che sono attrezzato in Cristo Gesù per ogni buona opera che Lui è preparato per me. (2 Corinti 9: 8) Quando provo a essere all'altezza degli standard perfezionisti e, naturalmente, mi cado in faccia, ricordo che il potere di Dio si perfeziona nella debolezza. Ammetto liberamente la mia fragilità nei confronti del Padre e gli chiedo di lavorare attraverso di me. (2 Corinti 12: 9)

Heart Check

Spesso, quando mi sento sfinito, c'è stata una negligenza emotiva di me stesso. Non ho avuto il tempo di essere onesto sulle lotte che devo affrontare. Sto cercando di gestire cose che Dio non ha mai voluto che portassi. Una delle mie scritture preferite recenti dice: "Esprimo la mia lamentela davanti a lui; davanti a lui dico il mio problema". (Salmo 142: 2 NIV) Ho scoperto che a volte tutto ciò di cui ho bisogno per continuare è una conversazione onesta con mio padre. Gli dico i miei problemi, ho un bel pianto e lascio quella roba pesante nelle sue mani.

A volte, non è così tanto che devo lamentarmi. Ho solo bisogno di stare zitto di fronte a lui: riposare nella sua parola, pensare al suo amore, chiedere la sua cura rigenerante. Molta stanchezza può essere curata da una buona tazza di tè e da alcuni momenti tranquilli da solo con Lui. Nel Messaggio Gesù dice: "Stai compagnia con me e imparerai a vivere liberamente e con leggerezza".

Fai qualcosa di diverso

Diversi anni fa, quando i bambini erano più piccoli, mi svegliai temendo il giorno. Ad essere sincero, ero stanco di studiare a casa. Ho chiesto al Signore cosa fare e ho subito avuto uno strano pensiero. "Fai scuola al parco." Così abbiamo fatto: abbiamo messo in valigia i nostri libri, alcuni snack e un'enorme coperta e abbiamo lavorato al sole. Mi ha fatto superare la gobba e siamo tornati tutti a casa ringiovaniti. A volte dobbiamo interrompere la routine e fare qualcosa di diverso.

Prenditi il ​​tempo per divertirti

Proprio questo fine settimana ho fatto la scelta di partecipare a un'attività sociale con i miei figli. Non avevo tempo e non ero sicuro che ne sarebbe valsa la pena, ma lo era. Trascorrere del tempo con altre mamme homeschool in un ambiente divertente e libero ha fatto la differenza nella mia capacità di affrontare il lavoro il giorno successivo. Nei miei sforzi per compiere le molte cose buone che il Signore mi ha chiamato a fare, spesso dimentico che mi chiama anche a bilanciare. Se non mi prendo del tempo per divertirmi, sono meno efficace quando è il momento di lavorare.

Il divertimento è diverso per persone diverse. Trascorrere del tempo con gli amici è una grande spinta per me. Quindi sta leggendo un buon romanzo edificante, o facendo una passeggiata con mio marito. A volte la nostra famiglia ha solo bisogno di cancellare tutto, ordinare una pizza e guardare un film divertente, o uscire e giocare a basket. Cosa ti diverte? Rispondi a questa domanda e assicurati di includerla nel tuo programma.

Valuta la chiamata

L'altro giorno un amico e io stavamo discutendo della lotta per fare scelte sane per il nostro tempo. Ha detto qualcosa che penso che molti di noi affrontino quando valutano le decisioni. "Mi sento in colpa se lo faccio e in colpa se non lo faccio." Credeva, qualunque fosse la sua scelta, che avrebbe deluso qualcuno. Molte donne lottano con questo. È difficile dire "no", specialmente quando la necessità sembra così grande, ma troppe risposte "sì" porteranno sicuramente a esaurirsi.

Le Scritture chiariscono che il Signore ci autorizzerà per ciò che ci ha chiamato a fare, ma troppo spesso accumuliamo nel nostro piatto più di quello che intende e quindi ci chiediamo perché non ci sta aiutando a fare tutto. Una mamma saggia una volta mi disse: "La necessità non è la chiamata". La sua ammonizione mi risuona ancora nelle orecchie adesso, dieci anni dopo. Quando devo affrontare la scelta di aggiungere una nuova richiesta al mio programma, provo a mettere in pausa e chiedo se Dio mi sta chiamando per soddisfare quel bisogno. Se non lo è, confido che abbia qualcun altro per il lavoro o che non sia nella sua lista di priorità.

Fare una pausa

Troppo spesso non ci autorizziamo per il resto di cui abbiamo bisogno. L'ho fatto di nuovo questo fine settimana. Avevo diverse scadenze di scrittura che mi attiravano ed ero determinato a rispettarle, nonostante l'esaurimento. Nel mio cuore, sapevo che stavo ignorando il suggerimento dello Spirito di riposare. Venerdì sera ho perso un paio d'ore a fissare lo schermo di un computer e praticamente non ho realizzato nulla. Il giorno dopo ho provato di nuovo, solo per essere frustrato. Alla fine l'ho lasciato andare e sono andato all'attività che ho menzionato prima. Dopo che mi sono ritrovato a riposare e mi sono divertito un po ', i progetti di scrittura si sono improvvisamente uniti. Vorrei essermi concesso il permesso di fare una pausa prima di perdere così tanto tempo. A volte, abbiamo solo bisogno di un pisolino!

Madre di quattro figli a casa, Paula Moldenhauer è appassionata della grazia di Dio e dell'intimità con Gesù. Il suo sito web offre suggerimenti per l'istruzione a casa, recensioni di libri e un profumo settimanale gratuito, Soul Scents. Iscriviti a Soul Scents su www.soulscents.us. Puoi contattare Paula all'indirizzo

Articoli Interessanti