Song Story: We Fall Down

Sono melodie di culto senza tempo come "Forever" e "Famous One" che hanno dimostrato il talento duraturo di Chris Tomlin come cantautore, ma non ci credeva quando, dopo aver ascoltato per la prima volta "We Fall Down", un amico gli disse che sarebbe arrivato attenzione in tutto il mondo. Si scopre che era solo lui a cominciare.

Tomlin aveva viaggiato e guidato il culto da quando aveva 19 anni, ma è stato nel 1997, due anni dopo essersi laureato in Texas A&M, che si è trovato in un campo con la nuova amica Louie Giglio. Giglio avrebbe iniziato il movimento Passion che alla fine avrebbe dato a Chris e alle sue canzoni una piattaforma nazionale, ma quella settimana stava insegnando a una folla di circa 1.500 nel capitolo 4 di Apocalisse, mentre Chris ha aiutato a guidare il culto. Mentre ascoltava i messaggi notturni, qualcosa sul passaggio ha colpito un accordo con il giovane cantautore.

"Ogni sera insegnava un aspetto diverso di questo capitolo e ne ero così commosso", ricorda Tomlin. “Fu una rivelazione a Giovanni di ciò che stava accadendo intorno al trono di Dio e diceva che queste creature viventi ... giorno e notte non smettevano mai di dire: 'santo, santo, santo è il Signore Dio Onnipotente, che era ed è ed è venire.' Poi ha detto che i 24 anziani, cadono continuamente e pongono le loro corone davanti al trono di Dio e lo adorano e cantano quella canzone che inizia con degno è l'agnello. L'ho sentito ogni sera e sono rimasto solo colpito dal pensiero che non cessano mai ... e deve essere uno spettacolo incredibile. "

Tomlin era così commosso da quell'immagine che si ritrovò seduto sul bordo del letto nella sua camera d'albergo, con la chitarra in mano, a comporre una canzone. Quando ebbe finito, prese la melodia che chiama "solo una piccola canzone semplice" nella stanza di Giglio per un feedback immediato.

"Ricordo di averlo suonato per lui nella sua stanza e di aver aspettato una risposta per vedere se gli piaceva, e ha detto, " il mondo intero canterà quella canzone ". Un Tomlin sorpreso ricorda. "Ero tipo, 'Cosa?' Non avevo mai quasi cantato le mie canzoni. In un certo senso non gli credevo. "

Mentre era ancora scettico, Tomlin obbligò Giglio quando chiese una copia della canzone da portare a casa con sé. Non sapeva, la previsione del suo amico si sarebbe avverata prima di quanto potesse immaginare. Fu al primo evento Passion ad Austin, in Texas, quello stesso anno che Tomlin ebbe la sua prima idea di quanto fosse speciale "We Fall Down". Chris stava guidando un piccolo gruppo della comunità all'evento quando entrò nel raduno principale e sentì una melodia familiare al pianoforte.

"All'improvviso hanno iniziato a condurre" We Fall Down "in questa arena di persone", ricorda Tomlin. Era la prima volta che sentiva una sua canzone cantata da un gruppo quando non la stava guidando e questo lo ha lasciato senza fiato. "Tutte queste persone la cantavano ed è stata un'esperienza molto umiliante e onorata." Gli ha anche dato la conferma di cui aveva bisogno per continuare sulla strada scelta. "Sono stato decisamente incoraggiato dal Signore che mi ha fatto un regalo per scrivere canzoni che la chiesa potesse cantare".

E non erano solo le chiese in America a cantare le sue melodie. Tomlin era in viaggio in Africa con Giglio quando disse di aver realizzato per la prima volta l'appello internazionale "We Fall Down". Durante una visita in Botswana, ha insegnato ad alcuni locali la canzone. Quando è tornato un anno dopo, la melodia è stata tradotta nella loro lingua e veniva cantata in tutte le chiese della regione. "Ho visto un bollettino da una chiesa ed era in sette lingue diverse in una sola chiesa!" Racconta Tomlin. “Fu allora che iniziò a colpirmi che questa era una canzone che avrebbe trasceso le lingue, che avrebbe trasceso lo stile. Chiunque può farlo da un coro di chiesa a una band rock 'n' roll ".

E lo fa chiunque. "We Fall Down" è apparso per la prima volta nella registrazione "Passion: Our Soul's Desire" e anche sul disco indipendente di Tomlin, "Authentic". A parte quelli, Tomlin afferma di non sapere nemmeno quante versioni registrate della canzone esistano, ma stima che sia stato trattato su più di 100 CD diversi. Non tiene un conto esatto e non si preoccupa che la canzone venga sovraesposta, dicendo: "Penso che sarebbe un complimento abbastanza buono che sia stata cantata così tanto".

Un'altra preoccupazione che non ha è seguire il suo successo iniziale. Mentre ci sono diverse canzoni che ha scritto da "We Fall Down" che ritiene altrettanto potenti, sa che l'impatto che hanno è in definitiva fuori dal suo controllo. "Lo Spirito Santo è il miglior agente di marketing che esista", afferma Tomlin. “Quando si eccita per una canzone, è lui che la mette in tutto il mondo. Non esiste un piano di marketing abbastanza buono per [farlo]. Puoi commercializzare una canzone a pochi milioni di persone in un determinato gruppo demografico, ma per tutto il mondo, è solo Dio. Quindi lo lascio a lui e cerco di rimanere fedele a quello che ero quando ho scritto gli altri, di scrivere semplicemente semplici canzoni per le persone. "

Articoli Interessanti