5 cose che devi capire sull'Islam

Cos'è l'Islam?

L'Islam, che letteralmente significa "sottomissione" in arabo, è una religione monoteista e la seconda religione più grande del mondo con oltre 1, 5 miliardi di seguaci e arrampicata. Solo il cristianesimo, che ha poco più di 2 miliardi di seguaci, lo supera in numero. Per capire meglio i musulmani, devi capire la loro visione del mondo o il sistema di credenze.

Ecco 5 cose che i cristiani devono capire sull'Islam, tra cui origine, credenze e storia:

1. Origine e inizi dell'Islam

Ufficialmente, l'Islam iniziò intorno al 622 d.C. in una cultura politeistica in Arabia Saudita, con un uomo di nome Muhammad che affermava di aver ricevuto rivelazioni dirette da Allah (allah è la parola araba per dio). Considerando che la Bibbia ha molti testimoni che testimoniano l'esistenza di Dio, l'Islam ne ha solo uno. Secondo l'Islam, Maometto fu l'ultimo profeta e l'unico testimone dell'ultima e ultima rivelazione. E poiché la sua rivelazione è stata l'ultima, detiene il significato più grande per i musulmani.

Secondo la tradizione islamica, Maometto scrisse messaggi di Allah per un periodo di 20 anni a partire dal 610 d.C. Ha affermato che l'angelo Gabriele gli ha parlato per conto di Allah. Queste parole sono considerate dai musulmani le parole letterali di Allah, motivo per cui il Corano deve essere letto e memorizzato in arabo. Si ritiene che le traduzioni in altre lingue del Corano corrano il rischio di corruzione.

C'è molto di più nella storia di Maometto, inclusa la sua fuga dalla persecuzione a Medina e il suo ritorno con un esercito alla conquista della Mecca, ma procediamo rapidamente. Dopo la morte di Maometto intorno al 672 d.C., gran parte del mondo arabo fu immerso nell'Islam e da allora ha continuato a crescere.

2. Allah, Maometto e i profeti

Venticinque profeti sono citati per nome nel Corano, inclusi Gesù e Maometto, ma i musulmani credono che ci sia stato un vasto numero di profeti nel corso della storia (pre-datazione Maometto). Alcuni musulmani affermerebbero che il numero è oltre 120.000.

Quindi, se Gesù è considerato un profeta nell'Islam, perché i musulmani non trovano le parole di Gesù nella Bibbia contraddittorie con le parole del Corano? La risposta è che, secondo l'Islam, ci sono sempre stati "musulmani" nel corso della storia, nonostante la data ufficiale di inizio dell'Islam come religione mondiale nel 622 d.C. Ciò è dovuto al fatto che i musulmani credono che Allah abbia creato il mondo e tutto ciò che è in esso musulmano, per gli scopi di Allah e per servire Allah. Secondo questa dottrina islamica, i musulmani hanno sempre seguito l'attuale profeta, o l'ultimo profeta come è oggi.

Ad esempio, credono che quando un profeta morisse (come Abramo), le persone dovevano seguire il prossimo profeta e così via. Qualunque cosa il prossimo profeta avesse detto, doveva essere preso alla lettera come la rivelazione successiva e attuale della saggezza di Allah. E come ultimo profeta dell'Islam, la rivelazione di Maometto ha avuto la precedenza su tutti i profeti precedenti e sui loro messaggi, incluso Gesù. Questo è il motivo per cui i musulmani crederanno alle parole del Corano sulle parole di Gesù nella Bibbia.

Anche per i musulmani, non importa cosa ha detto Gesù nella Bibbia perché credono che i testi sacri cristiani ed ebrei siano stati corrotti. Credono che i testi originali siano stati male interpretati o manipolati dai seguaci del cristianesimo e del giudaismo. Ancora una volta, questo è il motivo per cui i musulmani si fideranno solo del testo del Corano come è scritto in arabo. I musulmani affermerebbero che esempi di corruzione nella Bibbia sono Gesù come il Figlio di Dio (nell'Islam Allah non può essere uno e trino o avere un figlio), e secondo il Corano Gesù non è morto sulla croce. L'Islam afferma che Allah ha scambiato i corpi di Giuda e Gesù sulla croce e ha fatto sembrare Giuda simile a Gesù perché Allah non avrebbe lasciato morire il suo profeta come una morte immeritevole.

Questo perché non c'è motivo nell'Islam per Allah di fare un sacrificio per i musulmani; secondo l'Islam, i musulmani non sono nati nel peccato, quindi non esiste un peccato originale e una continua maledizione per pagare la pena. Tuttavia, i musulmani credono di poter essere tentati, quindi il loro requisito di fare buone azioni e guadagnare la strada per il paradiso. Non c'è espiazione per i musulmani che non riescono, e non esiste alcuna garanzia del cielo nemmeno per i musulmani più educati. I musulmani non hanno alcuna garanzia di salvezza; credono di non poter sapere per assoluta certezza dove stanno andando fino a quando non stanno davanti ad Allah il giorno del giudizio. E secondo la credenza islamica, Allah può o meno avere pietà di loro, ma in entrambi i casi i musulmani moderati si adopereranno per fare il meglio (giustizia e misericordia verso gli altri) che possono e sperano per il meglio.

* Per chiarire, sto parlando di musulmani moderati in questo articolo, che costituiscono la maggior parte dei credenti musulmani oggi, al contrario degli estremisti e terroristi musulmani che interpretano diversamente l'invito all'azione del Corano.

3. Testi sacri dell'Islam: il Corano e gli Hadith

Il Corano, che significa "recitazione" in arabo, è considerato il libro sacro dell'Islam ed è stato compilato 30 anni dopo la morte del profeta Maometto. Si ritiene che i musulmani siano una copia perfetta del Corano che risiede con Allah in cielo e contiene gli insegnamenti e i rituali dell'Islam e la storia di Maometto. Sorprendentemente, Maometto è menzionato solo per nome quattro volte nel Corano, mentre Gesù è menzionato 59 volte e Mosè è effettivamente menzionato di più a 136 volte.

Per diventare un Imam in una moschea o masjid, l'Imam in addestramento è tenuto a recitare a memoria l'intero Corano in arabo. Ai bambini musulmani viene insegnato a memorizzare il Corano in tenera età in arabo e la memorizzazione delle parole è considerata più importante del significato delle parole. Secondo la tradizione islamica, i musulmani non hanno bisogno di capire le parole tanto quanto hanno bisogno di dirle e di credere che siano vere. Tuttavia, ci sono molti musulmani che cercano comprensione e vogliono saperne di più. E i musulmani che stanno veramente cercando Dio inizieranno a vedere la discordia nelle loro credenze, specialmente quando sono esposti alla Bibbia.

L'Hadith è un libro separato che fa anche parte del canone islamico; I seguaci di Maometto inizialmente lo memorizzarono e lo tramandarono con il passaparola, prima che fosse messo in forma di libro. L'Hadith delinea la vita e i detti di Maometto; l'Hadith include una storia di Gabriele che porta Maometto a vedere i sette cieli e i profeti precedenti che vi risiedono. I musulmani venerano Muhammad come un uomo pacifico, il modello perfetto - anche se alcuni degli scritti su di lui rivelano un passato oscuro e discutibile.

4. I 5 pilastri delle credenze islamiche

Secondo la tradizione islamica, quando un musulmano muore rimangono nella loro tomba fino al giorno del giudizio. Riceveranno suggerimenti su dove potrebbe essere la loro destinazione eterna, se sono in pace nella loro tomba o se stanno iniziando a soffrire. Il giorno del giudizio, Allah decide in base alla sua misericordia dove andrà ogni persona. Non c'è garanzia di salvezza prima della morte; non c'è espiazione sostitutiva per il peccato. Poiché i musulmani non sanno con certezza dove andranno quando muoiono, fanno del loro meglio per seguire le istruzioni presentate nel Corano e completare le buone azioni. Ci sono 5 pilastri che tutti i musulmani, indipendentemente dalla setta islamica, sono tenuti a seguire:

  • Shahadah: Dichiarazione della propria fede (dicendo che Allah è l'unico dio e Maometto è il messaggero di Allah)
  • Salat: preghiera rituale / memorizzata 5 volte al giorno (prima dell'alba, a mezzogiorno, a mezzogiorno, al tramonto e di notte) affrontando la direzione della Mecca ogni volta che è possibile.
  • Zakat: Dare carità ai poveri, è così che i poveri non dovranno elemosinare, il che è scoraggiato dall'Islam.
  • Sawm: Il digiuno durante il mese di Ramadan (celebrando quando credono che Maometto abbia ricevuto per la prima volta rivelazioni da parte di Allah).
  • Hajj: un pellegrinaggio nella città santa della Mecca almeno una volta, se possono permetterselo e se ne vanno abbastanza bene.

5. Sette islamiche

I sunniti e gli sciiti costituiscono le due più grandi sette dell'Islam, con i sunniti che superano ampiamente gli sciiti all'85% dei musulmani in tutto il mondo. La principale differenza tra le due sette è che i sunniti non credono che Maometto abbia nominato un successore prima della sua morte; mentre gli sciiti credono che Maometto abbia dichiarato Ali (cugino e genero di Maometto) come legittimo successore.

Gli sciiti credono che tutti i sovrani musulmani dovrebbero venire dai discendenti di Maometto, seguendo la linea di Ali. Gli sciiti credono anche che i discendenti di Maometto, in quanto legittimi governanti religiosi e politici, possano intercedere con Allah per conto dei musulmani. Ma i musulmani sunniti credono che il sovrano politico, un califfo, debba essere proprio questo: un sovrano politico e non un intercessore religioso.

Ci sono molte altre differenze, ma entrambi i gruppi concordano sul fatto che un "Imam nascosto" tornerà sulla terra un giorno come salvatore e ripristinerà la terra in pace.

Per gli ex musulmani che arrivano alla fede in Cristo, è come svegliarsi da un sogno e scoprire la realtà da una bugia. Puoi leggere la testimonianza di Nabeel Qureshi, autore di Allah Alla ricerca di Gesù, facendo clic sul collegamento.

Prega per questi credenti - che escono dall'Islam - mentre intraprendono un impegnativo viaggio di fede, molto probabilmente con scarso sostegno da parte della famiglia e degli amici. Prega che Dio continui a risvegliare le anime degli altri musulmani e li esponga alla Verità, e prega affinché i cristiani vengano al loro fianco nel discepolo.

Video correlato: Cosa dovrebbero sapere i cristiani sull'Islam prima di interagire con i musulmani?

Christianity.com: cosa dovrebbero sapere i cristiani sull'Islam prima di interagire con i musulmani? - James R. White di christianitydotcom2 su GodTube.

Riferimento consultato : //www.patheos.com/Library/Islam/

Foto per gentile concessione : Pixabay.com

Articoli Interessanti