Una preghiera per la preghiera fedele - La tua preghiera quotidiana - 29 agosto 2018

Una preghiera per la preghiera fedele

Di: Dr. Charles Stanley

“Questa è la fiducia che abbiamo nell'approccio a Dio: che se chiediamo qualcosa secondo la sua volontà, ci ascolta”. - 1 Giovanni 5:14

Qual è la tua visione del Signore? Lo vedi come Colui che è in grado di gestire tutte le sfide che porti davanti a Lui? Neemia conosceva Dio in questo modo. Dopo aver sentito della distruzione di Gerusalemme, pianse, digiunò e pregò per l'intervento. La sua supplica (Neh. 1: 5-11) offre un assaggio di come ha visto l'Onnipotente.

In primo luogo, il termine ebraico Yahweh si riferisce a Colui che è assoluto nella fedeltà. Successivamente, il titolo Elohim indica potere infinito e sovranità sull'universo. Infine, Adonai significa "sovrano su tutti". Neemia stava portando la sua richiesta al trono con piena fiducia in Dio.

E il Signore rispose alla sua preghiera in un modo potente e drammatico. Come coppiere nel palazzo, Neemia assaggiò prima cibo e bevande per proteggere il re Artaserse da possibili avvelenamenti. Per un servitore in questa posizione, apparire triste era molto rischioso (2: 1), ma la terribile notizia lo scoraggiava.

Avere la giusta visione del Signore ci permetterà di avvicinarci a Lui con assoluta fiducia. E sappiamo che ascolterà e risponderà alle nostre preghiere (Sal 86: 7). Ricorda che è assoluto nella fedeltà e infinito nel potere. Il nostro Padre celeste è il sovrano di tutti.

Caro Signore, grazie per il tuo amore implacabile. Non importa quali problemi possano affliggere questo mondo, rimarrai sempre. Padre, insegnaci a pregare. Ricordaci che quando ti precederemo con cuori contriti, ci ascolterai e ci rivelerai la tua volontà. Nel nome di Gesù, Amen.

* Nota del redattore: Quella che segue è una versione ridotta di The God to Whor We Pray del Dr. Charles Stanley. Per leggere l'articolo completo, fai clic qui.

Articoli Interessanti