10 modi in cui Dio ci ha fornito quando mio marito ha perso il lavoro

Sono rimasto sorpreso quando ho sentito l'auto di mio marito entrare nel vialetto solo un'ora dopo la sua partenza per lavoro un lunedì mattina. Quando varcò la soglia, le nostre figlie, 5 anni e 18 mesi, corsero per incontrarlo. Ma la sua faccia non si illuminò come faceva di solito al loro saluto entusiasta.

"Perché sei a casa?" Ho chiesto. "Sei malato?"

"No", disse, spalancando gli occhi per la paura e l'incredulità. "Mi hanno lasciato andare."

Oggi, dopo 34 anni di matrimonio, abbiamo vissuto questo scenario due volte. Entrambe le esperienze ci hanno insegnato preziose lezioni e hanno dimostrato l'amore e la cura di Dio per noi.

Ecco 10 modi in cui Dio ci ha fornito quando mio marito ha perso il lavoro.

1. Ha fornito la pace.

La prima volta che mio marito divenne disoccupato, fu il principale capofamiglia della nostra giovane famiglia. Considerando le implicazioni della vita senza l'80% delle nostre entrate, le domande sciamavano le nostre menti come calabroni arrabbiati.

Come faremo il nostro mutuo? Cosa faremo senza un'assicurazione sanitaria? Perderemo la macchina? La nostra casa? I nostri bambini avranno fame?

I nostri cuori ansiosi battono più velocemente di un picchio su un albero. Ma poi la preziosa voce dello Spirito Santo ha sussurrato una promessa nelle nostre anime travagliate: "Il mio Dio fornirà tutti i tuoi bisogni secondo le sue ricchezze e gloria" (Filippesi 4:19). La pace si posò su di noi come una coperta. Sapevamo che la Parola di Dio era vera e, qualunque cosa accadesse, potevamo fidarci di lui.

2. Ha fornito amici.

Proverbi 17:17 ci ricorda: "Un amico ama sempre". Questo è stato particolarmente vero durante i periodi di malattia, dolore e disoccupazione. Sorrido quando penso a come i nostri amici si sono radunati intorno a noi mentre il tempo di disoccupazione di David continuava.

Pregavano con noi, condividevano prospettive di lavoro, portavano da mangiare e lasciavano borse della spesa anonime sulla nostra veranda. Sapendo quanto sia difficile per un uomo essere disoccupato, gli amici di David hanno chiamato per controllarlo, hanno condiviso parole di incoraggiamento e lo hanno invitato a uscire. Le sorelle in Cristo mi hanno invitato a pranzo, mi hanno chiesto come andavano le cose e mi hanno ascoltato. E hanno sempre generosamente raccolto la scheda.

3. Ha fornito conforto.

Invariabilmente, quando ero giù, David era su, o viceversa. Se stesse lottando spiritualmente, Dio mi condurrebbe a una devozione incoraggiante o ad un passaggio della Scrittura da condividere. Quando combattevo contro la paura, David mi prendeva per mano, pregava e mi ricordava le verità che conoscevo ma che dovevo ricordare.

È stata la mia esperienza che quando siamo più disposti ad ascoltare Dio, sentiamo la sua voce intorno a noi. Mentre i giorni si trasformavano in settimane e nessun lavoro era imminente, Dio continuava a fornire conforto attraverso la nostra lettura quotidiana della Bibbia, i sermoni del nostro pastore e le preghiere degli altri.

4. Ha fornito momenti di ristoro.

Sapendo quanto scoraggiante possa essere seduto a casa a compilare la domanda di lavoro dopo la domanda di lavoro, un amico gentile ci ha offerto l'uso della sua casa di montagna per un lungo weekend. Il cambiamento di scenario e l'interruzione della nostra routine hanno sollevato i nostri spiriti quasi immediatamente. Abbiamo fatto lunghe passeggiate, pregato insieme e strategizzato.

Una mattina, tuttavia, lo scoraggiamento mi pesava molto. Ho deciso da solo di camminare e parlare con Dio. "Signore", ho pregato, "questa disoccupazione è andata avanti molto più a lungo di quanto ci aspettassimo. Ci stiamo stancando. Non so quanto possiamo prendere di più. Questa mattina, con tutto il cuore, ti sto chiedendo una svolta. "

Ho finito la mia passeggiata e sono tornato alla casa di montagna. Due ore dopo David ricevette un messaggio da un amico che non vedeva da mesi. Stai ancora cercando lavoro? C'è un'apertura dove lavoro. Sarei felice di consigliarti.

Quando siamo tornati a casa, ha partecipato a un'intervista. La compagnia lo ha assunto immediatamente e da allora ha lavorato lì.

5. Ha fornito materialmente.

La prima cosa che abbiamo fatto quando David ha perso il lavoro è stata quella di eliminare ogni spesa superflua dal nostro budget. Eravamo spietati. Dopo aver ridotto il budget, tuttavia, ci rimanevano ancora molte più spese del mio stipendio a tempo parziale e i nostri risparmi potevano coprire. Abbiamo imparato il potere di pregare "Dacci oggi, il nostro pane quotidiano".

Una domenica un anziano in chiesa ci consegnò un assegno di un donatore anonimo. Altre volte trovavo vendite e coupon che mi permettevano di fare acquisti per una frazione di quello che normalmente pagavo. David ha fatto lavori strani. Il nostro medico ci ha fornito campioni di alcune delle nostre prescrizioni e ci ha collegato con programmi di sconto e fondi di assistenza. Un amico meccanico ha lavorato gratuitamente sulla nostra auto. I vicini hanno condiviso passandomi vestiti per le ragazze.

Durante entrambi i periodi di disoccupazione, nessuna fattura è stata pagata. Ad oggi, non so spiegare come. L'effetto cumulativo di doni generosi, fornitura inaspettata, lavoro part-time e moltiplicazione di pani e pesci di Dio ha fornito tutto ciò di cui avevamo bisogno.

6. Ha promesso.

Alcuni giorni i nostri muscoli della fede erano forti e trasporteremmo facilmente i fardelli della disoccupazione. Altri giorni ci siamo sentiti come un maratoneta che si avvicinava al traguardo solo per scoprire che qualcuno lo aveva spostato di 10 miglia in lontananza.

Abbiamo imparato il modo più efficace per combattere lo scoraggiamento - con la preghiera e la lettura della Bibbia.

"Signore", preghiamo, "siamo scoraggiati e spaventati in questo momento. Sappiamo che sei al lavoro, anche quando non possiamo vederlo. Per favore, ci dia una promessa a cui possiamo aggrapparci. "

Quindi apriremmo le nostre Bibbie. Un giorno leggiamo di come Dio ha provvisto una vedova e suo figlio in 2 Re 4. Un altro giorno leggiamo di come Cristo ha elogiato la povera donna che ha continuato a donare all'opera di Dio nonostante la sua povertà. La mia promessa preferita è arrivata nella storia in Giovanni 6: 5-6.

Migliaia di persone hanno circondato Gesù. Avevano ascoltato tutto il giorno ed erano deboli e affamati. Quando i discepoli portarono a Gesù il loro schiacciante bisogno, egli ribaltò loro la situazione. "Dove troveremo il pane per tutte queste persone?" Chiese.

Quindi le Scritture aprono il sipario sul motivo dietro la ridicola domanda di Gesù: “... ma questo ha detto per metterli alla prova, perché sapeva cosa avrebbe fatto. ”Attraverso la storia dell'alimentazione dei 5.000, Dio ci ha ricordato che se potesse nutrire 5.000, potrebbe facilmente alimentare la nostra famiglia di quattro persone.

7. Ha offerto l'opportunità di condividere la nostra fede.

Quando siamo nel mezzo di una prova, è difficile immaginare come Dio possa usare le nostre lotte per il bene. Mio marito ed io abbiamo imparato, tuttavia, che c'è in gioco più di noi. Altri stanno guardando.

Durante la nostra prima disoccupazione, ho partecipato a uno studio biblico di Esperienza divina . Ogni settimana ci incontravamo e ogni settimana le donne mi chiedevano se David avesse trovato un lavoro.

"Non ancora", direi, "ma, in qualche modo, Dio si è preso cura di noi per un'altra settimana". Poi condividerei una preghiera esaudita o una disposizione inaspettata. Raccontare come Dio ha continuato a soddisfare i nostri bisogni ha rafforzato la mia fede e ha aiutato le donne a sapere come pregare per noi.

Non ho scoperto fino a anni dopo che aveva usato la nostra disoccupazione per accrescere la fiducia di qualcun altro.

Mi sono imbattuto in Deborah in una vendita di libri homeschool. "Come stai tu e Steve?" Ho chiesto.

"Stiamo andando bene", ha detto. “Steve ha perso il lavoro di recente, ma so che Dio si prenderà cura di noi. Ricordo quando David perse il lavoro. Verrai ogni settimana e ci diresti come Dio ha soddisfatto i tuoi bisogni. Immagino che se lo ha fatto per te, lo farà anche per noi. "

8. Ha fornito opportunità di fidarsi di lui.

Ricordo il giorno più buio della prima disoccupazione di David. Si era svegliato violentemente malato, il motore della nostra macchina doveva essere sostituito e la nostra assicurazione sanitaria stava per scadere. Sembrava improbabile che potesse entrare per vedere uno specialista prima che la sua copertura fosse scaduta, e non poteva cercare lavoro perché ogni volta che si alzava vomitava.

"Dio", ho pregato, "Sono sopraffatto. Ci sono così tante parti rotte della nostra vita in questo momento che non so nemmeno come pregare. Aiuto. Basta aiutare. "

Ho pianto. Ho pregato. Ho pianto ancora. Poi l'ho lasciato con il Signore.

Più tardi quella mattina, un amico che possedeva un lotto di auto usate chiamò per vedere come stavamo. Ho condiviso le tristi notizie sulla nostra auto. "Lascia che il mio meccanico lo dia un'occhiata", suggerì, e prese accordi per farlo rimorchiare. Poche ore dopo ha chiamato con una buona notizia. "Il motore va bene", ha detto. “Tutto ciò che serviva era un distributore. È attivo e funzionante. Lo lascerò a casa tua stasera. Nessun addebito. "

La mattina dopo un'infermiera dell'ambulatorio di David chiamò per dire che un paziente aveva cancellato all'ultimo minuto e poteva entrare. Lo seguirono rapidamente per i test diagnostici prima che la sua assicurazione finisse e scoprirono una condizione che poteva essere facilmente gestita con i farmaci. Durante tutto il tempo la nostra famiglia era senza assicurazione, nessuno si è ammalato gravemente o ferito.

Mentre la nostra "vita spezzata" non è stata rimessa insieme immediatamente, dopo tutto non è stata troppo spezzata. Il Maestro Riparatore aveva il controllo.

9. Ha fornito uno schema per gli altri da seguire.

Un anno dopo la seconda perdita di lavoro di mio marito, la compagnia per cui mio genero lavorava ha chiuso. Con due bambini piccoli e un bambino in arrivo, la loro situazione era ancora più impegnativa di qualsiasi cosa avessimo mai vissuto. Tuttavia, potremmo dire con fiducia: “Dio può e ti provvederà. Lo ha fatto per noi. "

La disoccupazione di nostro suocero è durata quasi sei mesi e durante quel periodo la gravidanza di mia figlia è diventata particolarmente difficile. Poiché suo marito non lavorava, era in grado di prendersi cura delle loro due figlie mentre lei riposava. Tra la compilazione di domande di lavoro online, ha aiutato a cucinare e pulire fino a quando la sua salute si è stabilizzata.

Appena un mese prima della nascita del loro terzo figlio, ottenne un lavoro eccellente nel campo che preferiva. Guardando indietro, considerano il suo tempo di disoccupazione una benedizione. Poiché avevano praticato una buona gestione finanziaria, avevano messo da parte i soldi in un fondo di emergenza e avevano ridotto al minimo il loro debito, erano in grado di sopravvivere senza prendere in prestito denaro o perdere un unico pagamento.

Come noi, possono testimoniare come Dio li ha forniti in una moltitudine di modi. A causa della loro esperienza, possono incoraggiare gli altri ad affrontare sfide simili. Entrambe le nostre famiglie hanno appreso la verità di 2 Corinzi 1: 3-4:

“Lodate il Dio e il Padre di nostro Signore Gesù Cristo, il Padre della compassione e il Dio di ogni conforto, che ci conforta in tutti i nostri problemi, in modo che possiamo confortare quelli in qualsiasi difficoltà con il conforto che noi stessi abbiamo ricevuto Dio."

10. Ha offerto l'opportunità di raccogliere i frutti di una sana gestione finanziaria.

All'inizio del nostro matrimonio abbiamo frequentato un corso sulla gestione biblica del denaro. Abbiamo imparato a vivere secondo i nostri mezzi, a evitare i debiti, a salvare ciò che volevamo invece di prendere in prestito e a dare generosamente all'opera di Dio.

Queste abitudini non ci hanno risparmiato dalla perdita di posti di lavoro, ma ci hanno posizionato per avere maggiori possibilità di sopravvivere. Poiché vivevamo modestamente e avevamo pochi debiti, la nostra crisi finanziaria era molto meno catastrofica che se avessimo accumulato un carico di obbligazioni.

Nei nostri 34 anni di matrimonio, abbiamo imparato che non ti prepari per una crisi il giorno in cui accade. Hai gettato le basi per il successo anni prima.

Indipendentemente dalle decisioni finanziarie che hai preso in passato, oggi è un nuovo giorno.

Se lavori, fai tutto il possibile per uscire dai debiti. Taglia gli angoli fino a quando non hai eliminato tutto tranne il tuo mutuo e forse un pagamento in auto. Risparmia l'equivalente di 3-4 mesi di stipendio nel caso in cui ti trovi inaspettatamente disoccupato o senza lavoro. La vita a prova di debito di Mary Hunt è un'ottima risorsa per iniziare. Cerca la direzione di Dio su come spendere e risparmiare denaro e obbedisci a ciò che ti dice di fare.

Se tu o il tuo coniuge siete disoccupati, prendete coraggio. Dio vede i tuoi bisogni. Conosce le tue preoccupazioni. È in grado di offrirti in modi che non puoi immaginare.

Vai da lui in preghiera. Abbandonati a lui. Chiedigli di rivelare qualsiasi cosa sotto il tuo controllo che potrebbe impedirti di ottenere un lavoro. Cerca un consiglio saggio e devoto e apporta le modifiche necessarie per ridurre al minimo le spese. Ogni giorno apri la sua Parola e chiedigli di parlarti. Richiedi le promesse che trovi lì e termina il tuo tempo con gratitudine.

Sopravvivere alla disoccupazione richiede sacrificio, creatività e volontà di fare tutto il necessario per farcela. Sebbene i periodi di disoccupazione della nostra famiglia non siano stati i miei capitoli preferiti nella nostra vita, ci hanno aiutato a crescere nella fede, a renderci conto di ciò che è importante e a servire gli altri. Soprattutto, ci hanno insegnato che un lavoro non è il nostro fornitore. Dio è.

Lori Hatcher è una blogger, oratrice d'ispirazione e autrice del libro dell'anno 2016 del Christian Small Publisher, Hungry for God ... Starving for Time, Devoto di cinque minuti per le donne indaffarate. È anche Gigi per tre minuscoli umani. Un oratore vincitore del concorso internazionale Toastmasters, l'obiettivo di Lori è aiutare le donne impegnate a connettersi con Dio nella follia della vita quotidiana. Adora soprattutto i bambini piccoli, gli animali morbidi e il cioccolato. La troverai a meditare sui meravigliosi e sui banali sul suo blog, Hungry for God. . . Affamato di tempo. Connettiti con lei su Facebook, Twitter (@ lorihatcher2) o Pinterest (Hungry for God).

SUCCESSIVO: La positività alla cieca e l'ignoranza del dolore non fanno che peggiorare la situazione

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti