La tua relazione madre-figlia fa male? Come iniziare la guarigione

A volte le madri e le figlie non sanno cosa dirsi quando ci sono stati sentimenti feriti.

Ho trascorso molti anni come consulente e fornirò alcuni esempi pratici di ciò che puoi dire - o non dire - per incoraggiare una migliore relazione tra te.

Ma parte del mio cuore verso di te proviene dal mio stesso dolore di sperimentare questo dilemma di non sapere come affrontare la mia stessa mamma e le cose tra di noi.

Non sapevo cosa dire a mia madre per la maggior parte del tempo. A volte non mi rivolgevo alle cose, non perché non pensassi che fossero importanti, ma era solo la mia risposta. Non ho visto cosa stesse succedendo in me fino a quando Bryan, e poi un anno dopo Blythe, è andato al college. Sapevo che le cose erano state difficili, ma non stavo collegando i punti da adulto.

Quando Blythe se ne andò, vidi i miei problemi codipendenti.

Avevo normalizzato tutto quando Bryan e Blythe erano piccoli. Ma quando se ne andarono, mi resi conto che i problemi nella nostra famiglia erano seri perché avevo sperimentato un profondo senso di perdita. Sono stati una tale gioia e conforto per me.

E ora c'è stato un cambiamento nel mio ruolo di cura come genitore.

Quando arrivarono i miei figli, non sapevo come fare i genitori perché non mi era stato insegnato. Durante la loro adolescenza, ho fatto il meglio che potevo con l'aiuto di Dio. Ma una volta che sono andati al college, ho dovuto iniziare a dare un'occhiata ai miei problemi e sapevo che dovevo scegliere di cambiare il mio rapporto con mia madre. Sapevo che la nostra relazione non era salutare.

Anche se oggi non sono in grado di parlarle perché non è più viva, probabilmente le direi una cosa del genere: “Mamma, voglio che facciamo bene. Abbiamo di nuovo colpito un posto difficile e non sono sicuro di cosa dire. "

Voglio incoraggiarti a parlare.

Ammetti che c'è un problema e non sai cosa dire al riguardo.

La cosa preziosa e importante è che stai parlando di "esso", anche se ammetti solo con l'altra persona che non sai cosa dire. È molto umiliante. Il senno di poi è 20/20, ma se posso aiutarti a essere abbastanza coraggioso da dire queste cose difficili ora, questa è una buona cosa, e quella che ti porta sulla strada giusta per parlare con tua madre o tua figlia.

Ero muto con mia madre, ma era l'unico modo che sapevo essere in quel momento. Se le avessi dato la possibilità di parlare della sua vita, forse avrei avuto una migliore comprensione dei suoi problemi. Ho fatto quello che pensavo che avrei dovuto fare, ma vorrei poter tornare indietro e premere il pulsante di ripetizione.

L'avvio di questo tipo di conversazione potrebbe essere un modo per ripristinare. Aiutare tua madre a guardare il suo passato potrebbe essere un modo per far apparire la sua storia dolorosa e darle la possibilità di parlare delle donne della discendenza familiare. E forse porterebbe un po 'di comprensione alla tua relazione.

Probabilmente la mamma aveva bisogno della mia convalida per dimostrare che aveva importanza, ma non sapevo come darle quando mi sentivo così isolata da lei. Non ero sicuro di dove avessi il margine di condivisione, così spesso mi sono appena ritirato. Ma sto sostenendo un modo diverso per te!

Vuoi comunicare su più livelli possibili. E 'sano!

È l'opposto della regola non scritta nelle famiglie disfunzionali. Nelle famiglie disfunzionali, ci sono alcune regole non scritte e "non parlare" è in cima alla lista. La frase "l'elefante nella stanza" è spesso usata per dimostrare questo punto. Parlare e taggare o affrontare i problemi sono enormi doni alle relazioni se li facciamo bene.

Esploriamo alcuni modi per farlo. Tante volte pensiamo che la cosa più semplice da fare non sia affrontarla per non provocare più discussioni e possibili ferite. Ma quella mentalità ci restringe! Quando sai che devi discutere di cosa c'è tra te o rispondere a tua madre o tua figlia ma non sai cosa dire, ecco due suggerimenti:

1. Non so cosa dire, ma mi interessa.

Una delle cose più oneste che possiamo dire alla persona amata in un momento come questo è: "Non so cosa dire, ma mi importa di te". È aperto e umile.

Uno dei più grandi errori che possiamo fare è lanciarci in consigli o frasi "so cosa stai passando" che non sono molto invitanti. Qui vuoi assicurare a tua madre o tua figlia che non hai le parole ma tieni a loro. Potrebbe essere tutto ciò di cui hanno bisogno per ascoltare in quel momento: la tua cura genuina piuttosto che cercare di riparare, risolvere o ridurre il colpo di ciò che le sta accadendo. Deve sapere che sei concentrato su di lei.

2. Cosa pensi che dobbiamo fare per migliorare le cose?

Un'altra frase che ho spesso incoraggiato le madri e le figlie a dire è: “Non so cosa dire o fare in questa difficoltà. Cosa pensi che dobbiamo fare per migliorare le cose? Che ruolo mi vedi interpretare? ” Senti le mani vuote e l'umiltà?

Puoi sentire il desiderio di riparazione insieme al desiderio di input dell'altro. Immagina il possibile brainstorming da seguire? Senti l'inizio della riconciliazione?

L'inizio delle domande è potente! Nota come sono invitanti le domande. Non devi essere tu a sapere cosa dire: puoi invitare l'altro a parlare. Quando la madre o la figlia sono sagge, disponibili e disponibili, la relazione inizia a sentirsi sia migliore che più sana.

Adattato da Mended , © 2019 di Blythe Daniel e Helen McIntosh. Pubblicato da Harvest House Publishers , Eugene, Oregon. Usato per autorizzazione.


Blythe Daniel è un agente letterario e commerciante con oltre 20 anni di esperienza nell'editoria. È relatrice in conferenze dello scrittore ed è intervistata per podcast e webinar. Ha scritto per le pubblicazioni Christian Retailing e Focus on the Family e collega centinaia di blogger con milioni di lettori tramite BlogAbout. La sua passione sta aiutando gli autori a condividere le loro storie uniche. Figlia della dottoressa Helen McIntosh, vive in Colorado con suo marito e tre figli.

La dott.ssa Helen McIntosh (EdD, Counselling Psychology) è consulente, relatrice, educatrice e autrice di Messages to Myself ed Eric, Jose & The Peace Rug®. Il suo lavoro è apparso su Guideposts, ParentLife e HomeLife. Risiede in Georgia con suo marito Jim. Hanno due figli, il figlio Bryan e la figlia Blythe e cinque nipoti.

Articoli Interessanti