Perché ho smesso di andare in chiesa

Sono cresciuto nel profondo sud, nel mezzo della cintura biblica. Andare in chiesa è stato un modo di vivere per noi. Andavamo in chiesa ogni domenica e quasi tutti i mercoledì. E quasi tutti quelli che conoscevo hanno fatto lo stesso. È interessante notare, tuttavia, che i miei genitori raramente venivano con me. Dal momento in cui riesco a ricordare, fui portato alla porta d'ingresso della chiesa e lasciato cadere, poi raccolto dopo che i servizi erano terminati. Man mano che crescevo, questo mi metteva molto a disagio. Tutti i miei amici avevano i loro genitori con loro. Perché il mio non poteva venire anche solo in chiesa ?!

Una domenica, il pastore ha diffuso un messaggio sulle famiglie e sull'importanza di rimanere forti, rimanere nella Parola e sostenersi a vicenda. Voleva pregare sulle famiglie e ci ha invitato tutti davanti alla chiesa per spargerci sull'altare e sul palco per il tempo di preghiera insieme, come una famiglia. Io e mia sorella gemella, che all'epoca avevamo solo una decina, andammo lentamente avanti. Ci siamo seduti uno accanto all'altro e abbiamo guardato mentre altre famiglie - famiglie reali, famiglie complete - pregavano l'una con l'altra. Ci siamo seduti da soli, imbarazzati. Non vedevo l'ora che il servizio finisse, così da poter chiudere la porta principale. Sono certo di essere di ogni sfumatura di rosso, mentre mi precipitavo in fretta alla macchina di mio padre.

Alla fine ho trovato il coraggio di chiedergli perché non ha mai frequentato la chiesa. Spiegò che dopo la morte di mia madre, giurò che non sarebbe mai più tornato in chiesa. (Mia madre è stata uccisa da un guidatore ubriaco di domenica mattina mentre guidava in chiesa). Insistette, tuttavia, che era molto importante per me andare. Mi sono allontanato da quella conversazione confuso, ferito e arrabbiato. Per diversi anni ho continuato a frequentare la chiesa senza mio padre, ma dopo aver avuto due figli fuori dal matrimonio, anch'io sono caduta. Le mie scuse erano molte:

La chiesa è piena di ipocriti.

Non mi adatto. Non c'è nessun altro come me.

Ho una relazione stretta con Dio e non ho bisogno della chiesa.

Studio la Bibbia da solo a casa.

La chiesa mi giudicherà.

Quanto più sono rimasto lontano dalla chiesa, tanto più è stato facile per me continuare a farlo. E la verità è che il mio viaggio di ritorno nella casa di Dio è stato lungo e difficile. Fu solo dopo aver esaminato la mia vita in un momento molto buio e solitario che presi la decisione di tornare. Anche allora, l'impulso di ritirarsi era forte. Mi convinsi che non mi adattavo, nessuno capiva e altri avrebbero giudicato.

Non c'è nessuno che leggerà questo, che non si è avvicinato pericolosamente a staccarsi dalla chiesa o a farlo davvero. Giovanni 10:10 ci dice che il nemico viene a rubare, uccidere e distruggere. Lo capiamo davvero? Comprendiamo che l'esistenza stessa di Satana è di distruggere la nostra speranza? Per uccidere la nostra fiducia? Per rubare la nostra compagnia? Non vorrebbe altro che convincerci che non abbiamo bisogno della chiesa. Tuttavia, Ebrei 10: 24-25 è chiaro. Dobbiamo cercare modi per motivarci l'un l'altro in Cristo e non evitare la chiesa. Perché? Non possiamo amare il Signore se non andiamo in chiesa? La partecipazione alla chiesa ci rende in qualche modo più salvati? Ovviamente no. Sappiamo che la grazia di Dio attraverso il sangue di Gesù ci salva. Ma se non ci riuniamo insieme, come possiamo essere edificati, incoraggiati e sfidati? Come possiamo rimanere responsabili? L'incontro organizzato del popolo di Dio è il suo disegno per la nostra crescita cristiana. Ne abbiamo bisogno.

Con una miriade di adolescenti che si allontanano dalla chiesa, i genitori single rimangono uno dei più grandi gruppi di persone non religiose nel nostro paese e migliaia di altri che non rivendicano alcuna religione, è fondamentale che il corpo di Cristo rimanga collegato alla casa e si appassiona portare gli altri lì. La partecipazione alla Chiesa non ti salva. Ma la vita si trova nella casa di Dio. È qui che si trova l'incoraggiamento. Si formano amicizie. Le vite sono sfidate.

Rimani connesso.

** L'articolo è originariamente apparso su iBelieve.com.

Jennifer Maggio è considerata una delle principali autorità nazionali in materia di madri single e questioni femminili. È una pluripremiata autrice e relatrice che ha una passione divina per vedere le donne camminare in totale libertà. È la fondatrice di The Life of a Single Mom Ministries ed è stata presente in innumerevoli sedi mediatiche.



PROSSIMO POST Il privilegio della preghiera Leggi di più Jennifer Maggio Il privilegio della preghiera lunedì 29 dicembre 2014

Articoli Interessanti