8 canti natalizi dimenticati ma importanti che devi ricordare

Il Natale è spesso chiamato il periodo più bello dell'anno. È un momento in cui prepariamo i nostri cuori e le nostre case per la venuta di nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Molti di noi decoreranno le nostre case, invieranno cartoline di Natale, compreranno regali per i propri cari e amici e prepareranno le nostre prelibatezze preferite.

Durante le vacanze, decoriamo anche le nostre chiese e festeggiamo con programmi e servizi natalizi speciali. Una delle parti più speciali del periodo natalizio sono i canti natalizi. Uno dei miei ricordi natalizi preferiti della mia infanzia è il servizio alla vigilia di Natale a lume di candela con i miei genitori. A mezzanotte durante il servizio, accendevamo candele e cantavamo "Silent Night". Sorrido ogni volta che penso a quei ricordi.

"Silent Night" è uno degli inni natalizi più noti, insieme a "O Come All Ye Faithful", "O Little Town of Bethlehem" e "We Three Kings". Vi sono, tuttavia, molti meno conosciuti e dimenticati Canti natalizi che raccontano antiche tradizioni natalizie.


Ecco 8 canti natalizi dimenticati da prendere in considerazione per aggiungere alla tua lista quest'anno:


1. Il "Huron Carol" (o "Twas in the Moon of Wintertime")

Conosciuta come la più antica canzone natalizia del Canada, "Huron Carol" fu scritta nel 1642 circa da un missionario. Il canto natalizio era originariamente scritto nella lingua madre del popolo Huron e il titolo originale della canzone è "Jesous Ahatonhia", che significa "Gesù, È nato."

La versione inglese dell'inno usa immagini familiari alle persone che vivono nei primi anni del 20 ° secolo, al posto della tradizionale storia della Natività. Nella versione inglese, Gesù nasce in una "loggia di corteccia rotta" e avvolto in una veste di pelle di coniglio. È circondato da cacciatori invece che da pastori, e i saggi sono ritratti come "capi da lontano" che gli portano volpi e pelli di castoro invece dell'oro più familiare, dell'incenso e della mirra. I testi originali sono ora talvolta modificati per usare immagini per i cristiani che non hanno familiarità con le culture aborigene canadesi. La canzone si trova in diversi inni americani, inclusi gli inni usati da The Episcopal Church, The United Methodist Hymnal e Evangelical Lutheran Worship.

Il ritornello della canzone è un tributo edificante cantato dagli angeli:

" Gesù è nato il tuo re, Gesù è nato,

In excelsis gloria. "

Credito di immagine: © Thinkstock / mastapiece

2. "Cinghiale della testa di cinghiale"

Canto inglese del 15 ° secolo, "Boar's Head" celebra l'antica tradizione di macellare un cinghiale sacrificale e portare la sua testa alla festa di Natale. Secondo i folcloristi, la tradizione della testa del cinghiale probabilmente iniziò nell'isola di Gran Bretagna dagli anglosassoni, sebbene la nostra conoscenza dell'usanza provenga principalmente dal medioevo. La testa del cinghiale, con la mela in bocca, veniva trasportata nella sala del banchetto su un piatto d'oro o d'argento al suono delle trombe e dei canti dei menestrelli.

In Scandinavia e in Inghilterra, Santo Stefano potrebbe aver ereditato parte dell'eredità di questa tradizione. Nella vecchia arte svedese, viene mostrato come allevare cavalli e portare la testa di un cinghiale a un banchetto natalizio. E mentre il prosciutto di Natale è un'antica tradizione in Svezia, potrebbe essere nato come un sacrificio di cinghiale nel solstizio d'inverno.

Uno dei versi di questo canto celebra chiaramente una festa di spettacoli, sapori e suoni: festeggiamenti della stagione che ancora ci godiamo:

"La testa del cinghiale, a quanto ho capito,

È il piatto più raro in tutta questa terra,

Che quindi è andato a letto con una ghirlanda gay

Serviamo con una canzone ".

Credito immagine: Unsplash.com/AnnieSpratt

3. "Adam Lay Ybounden" (o "Adam Lay in Bonds")

"Adam lay ybounden" è stato scritto nel 15 ° secolo da un autore sconosciuto. Questo canto natalizio è insolito poiché si riferisce alla caduta dell'uomo. Si dice che il titolo della canzone racconta gli eventi della Genesi, capitolo 3. Nella teologia medievale, Adamo avrebbe dovuto rimanere in contatto con gli altri patriarchi dal momento della sua morte fino alla crocifissione di Cristo. Il secondo versetto narra la caduta dell'uomo, in seguito alla tentazione di Adamo da Eva e il serpente. Il terzo verso suggerisce la successiva redenzione di l'uomo dalla nascita di Gesù Cristo da parte di Maria, che di conseguenza sarebbe diventata la regina dei cieli, e così la canzone si conclude con una nota positiva e adatta al Natale.

" Benedetto sia il tempo

Fu presa quella mela.

Quindi possiamo cantare

Deo gratias ! "

Credito immagine: © Unsplash / PriyashVasava

4. "Porta una torcia, Jeanette, Isabella"

"Bring a Torch, Jeanette, Isabella" è un canto natalizio nato in Francia nel 17 ° secolo e tradotto in inglese nel 18 ° secolo. Da notare che la canzone non è stata scritta come un canto natalizio, ma è stata invece considerata musica da ballo per la nobiltà francese. Detto questo, i testi certamente indicano la storia della Natività e persino il titolo si riferisce a due donne contadine che hanno trovato il bambino e sua madre in una stalla. Eccitati da questa scoperta, corrono in un villaggio vicino per dirlo a tutti. I visitatori della stalla sono invitati a mantenere la voce calma, in modo che il neonato possa godere dei suoi sogni. La tradizione persiste ancora oggi, come nella regione della Provenza, i bambini si vestono ancora come pastori e mungitrici e portano candele e torce e cantano questi testi trionfanti sulla via della vigilia di Natale:

"Ora piano piano alla stalla,

Morbidamente per un momento vieni!

Guarda e guarda quanto è affascinante Gesù.

Guardalo lì, le sue guance sono rosee!

Silenzio! Silenzio! Guarda come il bambino dorme;

Silenzio! Silenzio! Guarda come sorride nei sogni! ”

Credito immagine: Unsplash.com

5. "This Endris Night" (o "L'altra notte")

"This Endris Night" è piuttosto il canto natalizio speciale e intimo, in quanto dettaglia una conversazione tra il giovane bambino Gesù e sua madre Maria. Mentre questa melodia del 15 ° secolo precede la "Notte silenziosa" di quasi 400 anni, ha un suono solenne e bello simile. La canzone ha molti titoli, tra cui " Thys Endris Night", "Thys Ender Night" o "The Virgin and Child". Tuttavia, solo due versioni dei testi sono sopravvissute nel tempo, una delle quali recita:

"Questa adorabile signora si è seduta e cantata,

E a suo figlio ha detto:

Mio Figlio, mio ​​Fratello, Padre, caro,

Perché ti trovi così nel fieno?

Il mio uccello più dolce, quindi è richiesto,

Sebbene tu sia il re, veray;

Tuttavia, non smetterò

Cantare, by by, lullay.

Il bambino ha quindi parlato nel suo parlare,

E a sua madre disse:

Sì, sono conosciuto come il re del cielo,

Nella culla, anche se sono stato deposto.

Per gli angeli che brillano fino a me luce:

Sai che no no:

E per quella vista potresti provare piacere

Cantare, by by, lullay. ”

Credito immagine: © Pixabay.com

6. "The Cherry Tree Carol"

"The Cherry-Tree Carol" è sia un canto natalizio che una melodia tradizionale inglese e scozzese per bambini. La canzone in sé è molto antica, secondo quanto riferito cantata in qualche forma alla festa del Corpus Domini all'inizio del XV secolo, e alcuni studiosi pensano che la versione cantata oggi sia in realtà tre brani diversi che sono stati in qualche modo uniti.

Racconta della Vergine Maria che si ferma in un frutteto di ciliegie, presumibilmente durante un viaggio a Betlemme con Joseph per il censimento. Nella storia, Mary chiede a Joseph di scegliere le ciliegie per lei. Joseph dice con disprezzo a Mary di lasciare che il padre della bambina raccolga le sue ciliegie.

A questo punto nella maggior parte delle versioni, il bambino Gesù, dall'utero, parla all'albero e gli ordina di abbassare un ramo fino a Maria, cosa che fa. Joseph, assistendo a questo miracolo, si pente immediatamente delle sue dure parole. Le versioni più contemporanee a volte finiscono qui, mentre altre spesso includono un angelo che appare a Giuseppe e gli racconta le circostanze della nascita di Gesù. Altre versioni poi saltano avanti diversi anni, dove il verso successivo riprende con Gesù in braccio a sua madre, raccontandole della sua eventuale morte e resurrezione.

Credito immagine: © Unsplash.com / freestocks

7. "The Wexford Carol"

"The Wexford Carol" è un tradizionale canto natalizio religioso irlandese che celebra la nascita di Gesù Cristo. La canzone è stata registrata in tempi contemporanei dal Mormon Tabernacle Choir, Celtic Women e Yo-Yo Ma con Alison Kraus. Tuttavia, rimane ampiamente sconosciuto e non è quello che sentiresti spesso alla radio durante le festività natalizie, anche se i testi catturano perfettamente il motivo dietro la stagione:

"Brave persone tutte, questo periodo di Natale,

Considerare bene e tenere a mente

Cosa ha fatto il nostro buon Dio per noi

Nel mandare il suo amato figlio

Con Maria santa dovremmo pregare,

A Dio con amore questo giorno di Natale

A Betlemme al mattino

È nato un benedetto Messia ”.

Il canto natalizio è stato "scoperto" da WH Grattan Flood, che ha suonato l'organo nella Cattedrale di St. Aidan a Enniscorthy e ascoltato da un cantante locale. Le parole e la musica sono note in Irlanda da secoli e il canto è tradizionalmente cantato solo da uomini. La sua melodia delicatamente inclinabile si presta egualmente bene agli arrangiamenti corali classici o ai tradizionali stili di canto folk.

Credito immagine: © Pixabay.com

8. "The Bleak Midwinter"

"The Bleak Midwinter" è un canto natalizio basato su una poesia, che è stata scritta nel 1872 prima di essere messa in musica nel 1906. La poesia descrive in dettaglio la nascita di Gesù a Betlemme e poi passa alla prima e alla seconda venuta di Cristo. Discute anche dell'umile dintorni della nascita di Gesù, compresi la stalla e gli animali che vivevano lì.

“Nel mezzo dell'inverno cupo

È bastato un posto stabile

Il Signore Dio Onnipotente -

Gesù Cristo."

La poesia si sposta quindi per descrivere gli angeli che hanno assistito alla nascita e l'affetto di Maria per Gesù. Il canto natalizio ha suscitato un bel po 'di dibattito teologico e analisi letteraria. Alcuni teologi hanno obiettato alla sua descrizione di Gesù e del cielo, mentre altri l'hanno elogiata.

La canzone, tuttavia, termina con un messaggio accattivante che il Natale non riguarda solo i doni tangibili, ma il dono immateriale dell'amore:

"Cosa posso dargli,

Povero come sono? -

Se fossi un pastore

Vorrei portare un agnello;

Se fossi un saggio

Vorrei fare la mia parte, -

Eppure quello che posso gli do,

Dai il mio cuore. "


Amy Clipston è l'autore pluripremiato e bestseller delle storie d' amore di Amish, tra cui diverse offerte per le vacanze: The Christmas Cat, parte della raccolta di racconti di An Amish Christmas Love e A Kauffman Amish Christmas Collection, che include il regalo di Naomi e A Plain and Simple Christmas . I suoi romanzi hanno colpito più elenchi di bestseller tra cui CBD, CBA ed ECPA. Amy ha conseguito una laurea in comunicazione presso il Virginia Wesleyan College e lavora a tempo pieno per la città di Charlotte, Carolina del Nord. Amy vive nella Carolina del Nord con suo marito, due figli e tre gatti marci viziati. Visitala online su AmyClipston.com; Facebook: AmyClipstonBooks; Twitter: @AmyClipston.

Questo articolo fa parte della nostra più grande biblioteca di risorse per Natale e Avvento incentrata sugli eventi che hanno portato alla nascita di Gesù Cristo. Speriamo che questi articoli ti aiutino a capire il significato e la storia dietro importanti festività e date cristiane e ti incoraggino mentre ti dedichi del tempo a riflettere su tutto ciò che Dio ha fatto per noi attraverso suo figlio Gesù Cristo!

Che cos'è il Natale? Comprensione di storia, origine e tradizioni

Storia e tradizioni della vigilia di Natale

Che cos'è l'Avvento: definizione e significato dietro la tradizione natalizia

Cosa sono le letture dell'Avvento e perché sono importanti?

Versi della Bibbia di Natale e storia delle Scritture

Preghiere natalizie

Angels of Christmas - Bible Story

Credito immagine: Unsplash.com/DenysNevozhai

SUCCESSIVO: Corona d'Avvento e candele: comprensione del significato, della storia e della tradizione

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti