7 motivi per cui i cristiani non hanno bisogno di temere le scuole pubbliche

Mi piace la scuola pubblica. Mi piace anche la scuola cristiana privata, ma i ricordi delle scuole pubbliche mi fanno sicuramente sorridere. Sono cresciuto andando a un mix di entrambi. I miei tre figli sono cresciuti andando in un misto di entrambi e, con l'eccezione di qualche anno strano, le scuole pubbliche non sono così spaventose come i cristiani riescono a distinguerle.

I timori associati alle scuole pubbliche gestiscono la gamma, la maggior parte dei quali è abbastanza legittima. Dopotutto, viviamo in un mondo in cui, a parte Gesù, "nessuno è giusto, nemmeno uno" (Romani 3:10). Quindi, mentre alcuni genitori temono che i loro figli compreranno le bugie dei libri di testo scientifici sull'origine dell'universo, altri non si fidano delle misure di sicurezza messe in atto per prevenire le sparatorie a scuola. E mentre alcuni genitori temono che i loro figli attireranno il sesso e la droga, ad altri genitori non piace l'idea che le scuole abbiano club atei.

Se sono onesto, ho espresso tutte le paure di cui sopra. Comprendo l'apprensione dei genitori nei confronti della scuola pubblica e il loro desiderio di scegliere un'alternativa. In effetti, un tempo ho tirato fuori i miei figli dalla scuola pubblica e li ho messi in un liceo cristiano a causa delle mie paure, proprio come i miei genitori hanno fatto con me.

Ma dopo aver riflettuto sulle mie esperienze e su quelle dei miei figli, e nel tentativo di incoraggiare i genitori sulla recinzione per quanto riguarda l'educazione dei loro figli, ho compilato un elenco di 7 motivi per cui i cristiani non devono temere la scuola pubblica.

1. Dio è lì.

Ho ascoltato i commenti: "Dio è stato portato fuori dalle nostre scuole pubbliche!" Ho letto gli articoli: "Le scuole pubbliche sono strutture senza dio". E ho visto la paura impressa sui volti di mamme e papà: " Il cielo proibisce a nostro figlio di andare in una scuola dove Dio non è il benvenuto. ”Ma l'assenza di Dio è biblicamente impossibile, poiché Dio è ovunque in ogni momento.

Salmo 139: 7 e 12 dice: “Dove posso andare dal tuo Spirito? Dove posso fuggire dalla tua presenza? . . . poiché l'oscurità è come luce per te ”. In Matteo 1:23, Gesù si chiama“ Emmanuele. . . che significa "Dio con noi". "E Isaia 6: 3 proclama" l'intera terra è piena della sua gloria ", una terra intera in cui le scuole pubbliche sono certamente incluse.

E proprio come Dio era presente negli "stabilimenti senza Dio" quando mandò i giudici a liberare gli israeliti dalle nazioni pagane, Giona per predicare al malvagio Ninive, spie fedeli a Gerico e nella vita di Raab, la prostituta, e Gesù per raggiungere il perduto in lungo e in largo - inclusa una donna nell'idolatra Samaria - La sua presenza potente, che cambia la vita e relazionale si trova ancora oggi nei luoghi più improbabili.

2. La protezione di Dio è lì.

Una rapida occhiata alle nostre notizie spesso pone la domanda: dov'era la protezione di Dio? Vediamo disastri e danni che fanno a pezzi famiglie, quartieri, chiese e scuole, sia private, homeschool e scuole pubbliche. Eppure Dio ci dice di "non avere paura o terrore" (Deuteronomio 31: 6), che in Lui "possiamo rifugiarci" (2 Samuele 22: 3). Ma in un mondo così instabile, di che tipo di rifugio sta parlando Dio?

È umano volere che Dio protegga in modo tangibile i nostri figli dalla violenza, dai predatori e dalle tentazioni. La buona notizia è che lo fa spesso! Ed è qualcosa per cui dovremmo pregare "senza sosta" (1 Tessalonicesi 5:17). Ma a volte Dio, le cui vie non sono le nostre, protegge in modo diverso da come faremmo se fossimo incaricati. Il suo piano di protezione è più grande e migliore di qualsiasi cosa potremmo mai pagare per le tasse scolastiche o il tempo trascorso a insegnare ai nostri figli a casa. Mentre tendiamo a pensare a breve termine ( voglio che mio figlio sia libero da bulli e maestri contrari a Dio ), il nostro Padre celeste pensa a lungo termine ( voglio che i miei figli siano liberi per sempre ). Fidarsi della sua protezione assicura che i nostri figli non saranno mai soli (Giovanni 14:16), non saranno mai schiavi del peccato (Romani 6: 6), non trascorreranno mai l'eternità a parte lui (Giovanni 14: 3), e per noi genitori, mai essere governato dalla paura (2 Timoteo 1: 7).

3. L'amore di Dio è lì.

Romani 8:35, 37-39 dice: “Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Tribolazione, angoscia, persecuzione, carestia, nudità, pericolo o spada? . . . No, in tutte queste cose siamo più che conquistatori attraverso colui che ci ha amato. Perché sono sicuro che né la morte né la vita, né gli angeli né i governanti, né le cose presenti né le cose a venire, né i poteri, né l'altezza o la profondità, né qualsiasi altra cosa in tutta la creazione, saranno in grado di separarci dall'amore di Dio in Cristo Gesù, nostro Signore. "

L'amore di Dio è così onnicomprensivo che nemmeno la più terrificante scuola pubblica all'interno della città, piena di insegnanti sfiniti, studenti a rischio e genitori non coinvolti, è al di là della portata salvifica dell'amore di Dio.

4. Le amicizie profonde ci sono.

Le mie amicizie più profonde e vivificanti che onorano Dio hanno le loro radici nella scuola pubblica, mentre le mie amicizie più imprecise sono state trovate nella scuola cristiana privata. Ma questa è la mia esperienza, sicuramente un'esperienza non condivisa da tutti. Il mio punto è che, poiché nessun essere umano è perfetto, le cattive influenze sono ovunque. Tenendo i nostri figli fuori dalla scuola pubblica per paura che restino con la folla sbagliata, non possiamo che lasciarci delusi e scoraggiati.

C'è un vecchio detto: “Scegli i tuoi amici; non essere scelto ”- saggezza che dovremmo trasmettere ai nostri figli mentre navigano nel mondo della amicizia, a scuola, in chiesa o proprio accanto. Dopotutto, poiché "il diavolo si aggira come un leone ruggente, cercando qualcuno da divorare" (1 Pietro 5: 8), ci sono molte persone pericolose che vogliono "scegliere" i nostri figli come amici.

5. Insegnanti premurosi ci sono.

Mentre rifletto sulla varietà di insegnanti che i miei figli hanno avuto nel corso degli anni, sono rimasto colpito da quanti di loro frequentavano una scuola pubblica. Non solo insegnanti premurosi, ma gioiosi, energici, incoraggianti. . . e sì, anche veri credenti, insegnanti che hanno modellato Gesù sui miei figli - ogni singolo giorno. In effetti, l'insegnante di geometria della scuola pubblica di mia figlia, una volta ha condiviso le intuizioni delle Scritture dopo le lezioni, sperando che ciò portasse pace alla sua anima incline all'ansia. E lo ha fatto.

Non si può negare l'esistenza di terribili insegnanti nel sistema scolastico pubblico. Ricordo che il mio insegnante di terza elementare era una strega autoproclamata. Inoltre, ricordo anche alcuni insegnanti della scuola cristiana che non avevano alcuna attività lavorativa con i bambini: un insegnante di settima elementare che parlava solo con toni aggressivi passivi e un insegnante di educazione fisica che disse alla mia classe: "Ragazzi, mi fate ammalare". Pertanto, io non vedere le scuole private come un hub per insegnanti eccellenti. Ma c'è un lato positivo: orribili insegnanti mi hanno insegnato la pazienza, hanno rafforzato le mie convinzioni riguardo a ciò che è appropriato e hanno dato a me e alla mia famiglia qualcuno per cui pregare.

6. Pre-studenti, aule e personale pregati sono presenti.

Poiché dimentichiamo rapidamente il potere della preghiera sulla vita dei nostri figli, la paura può facilmente controllare il nostro processo decisionale e diventare il fattore motivante alla base della necessità di tenere i nostri bambini fuori dalla scuola pubblica. Pensiamo che, una volta che lasciano le nostre squadre ogni mattina e camminano nel campus, le loro vite vengono messe a nudo davanti al nemico senza alcuna protezione in vista. Ma questo non è vero.

Sapevi che ci sono gruppi di persone che pregano in ogni scuola pubblica? Non solo nonne e nonni, ma organizzazioni di ministero dedicate esclusivamente al sollevamento delle scuole pubbliche in preghiera. Alcuni gruppi sono assegnati a distretti, scuole, aule, studenti, insegnanti e amministratori specifici. E diventano specifici anche nella preghiera! Pregano che i valori biblici siano miracolosamente sostenuti nonostante l'opposizione, che il Vangelo si diffonda come un incendio in tutto il campus, che gli insegnanti discernano i bisogni dei loro studenti e dell'amministrazione i bisogni dei loro insegnanti e per questioni di istruzione più ampia.

7. Ci sono opportunità per mostrare compassione.

Se c'è mai un posto in cui i nostri figli possono rispondere all'amore di Dio mettendo in atto il suo comando di "Ama il tuo prossimo come te stesso" (Luca 10:27), è in una scuola pubblica. Come credenti, teniamo spesso i nostri figli dentro bolle cristiane "sicure". Ma alla fine Dio chiamerà i nostri figli per vedere e soddisfare i bisogni dei perduti (e il viaggio di missione occasionale non è l'unico modo in cui lo fa), per sviluppare al loro interno cuori di compassione. Con un ambiente familiare sostenuto dalla preghiera, attento e solidale, le scuole pubbliche sono i luoghi ideali in cui i nostri giovani possono diventare sempre più simili a Gesù, il Salvatore del mondo che, “Quando ha visto la folla, ha avuto compassione di loro perché loro erano confusi e indifesi, come pecore senza pastore ”(Matteo 9:36).

Molly Parker ha il suo ruolo di collaboratrice e montatrice di Anchored Press Devotional Planners e di Sacred Holidays Bible Studies. Quando Molly non ha i capelli intrecciati alla francese o sgrida il suo basset hound, sta mangiando una torta, cuocendo una torta o pensando a una torta, il che è sorprendente considerando che ha lavorato nel settore del fitness per 25 anni. Molly vive nel sud della California con suo marito e tre figli.

SUCCESSIVO: Come trasmettere la saggezza paterna a tua figlia

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti