7 semplici modi per trovare fede nel caos

La mia amica Peggy rise quando mi comprò un sottobicchiere per la mia scrivania che diceva: "Più idee che tempo". Non potrebbe essere più vero.

Anche quando non sto freneticamente lavorando per rispettare una scadenza di scrittura o rivedere un progetto di progettazione grafica, il mio cervello gira negli straordinari. Ho quaderni pieni di idee per post di blog, libri che vorrei scrivere, modi per promuoverli, merce per sostenerli. Tutto ciò è in cima al mio lavoro a tempo pieno come imprenditore di graphic design e alle mie carriere simultanee come madre e moglie. Ho materiale per hobby che mi chiama da pile negli angoli, libri da leggere e i normali detriti associati alla vita con tre adolescenti / giovani adulti sono sparsi per la casa. Anche quando ho abbastanza soldi, non riesco a trovare il tempo per pagare le mie bollette.

Il monitor del mio computer è allineato con note di post-it contenenti elenchi di cose da fare ADESSO, più commissioni da eseguire questa settimana e appuntamenti da programmare e cose da fare casuali che mi sposto da un elenco all'altro e che non riesco mai a completare. Ci sono promemoria di regali di compleanno da acquistare, toner per stampanti da ordinare, date di trasloco per mia figlia in età universitaria, spese di iscrizione dovute, chiamate da effettuare, assegni da depositare, carte da inviare, messaggi da scrivere.

C'è troppo da fare per comprimerlo tutto nei quadratini del mio calendario, figuriamoci mantenere i dettagli nella mia testa. Gli avvisi sul mio telefono suonano 15 minuti prima che mio figlio arrivi a basket o io sia dovuto dal dentista. La mia e-mail emette un suono silenzioso ma distintivo che mi fa salivare come il cane di Pavlov: non riesco a resistere a una rapida occhiata per vedere cos'altro devo fare. Anche quando posso rallentare e passare una giornata da solo a casa, il livello di rumore nella mia vita è forte.

Voglio che la fede sia una parte importante della mia vita, ma alcuni giorni non sembra esserci spazio perché tutto il resto lo sta spingendo via.

Tuttavia, Gesù disse ai discepoli: "Se hai una fede piccola come un seme di senape, puoi dire a questa montagna:" Sposta da qui a lì "e si sposterà. Nulla sarà impossibile per te ” (Matteo 17:20). Ti eccita tanto quanto me? Ciò significa che la nostra fede non deve essere enorme. Deve solo essere presente e da esso arriveranno grandi cose.

Può sembrare impossibile passare il tempo a trovare la fede nel caos, e sono d'accordo, non è sempre facile. Ma ti incoraggio a rubare momenti in cui puoi trovarli per riconnetterti con Dio nel miscuglio della tua vita. Questi sette consigli provati e veri rivivono la mia fede, non importa quanto io sia occupato, e penso che anche loro ti aiuteranno.

Essere ancora. Stai calmo e sappi che io sono Dio (Salmo 46:10). Questo è tutto ciò che serve. Un momento in cui ricordare. Fermare. Respira profondamente. E sii consapevole che Lui è proprio lì con te. Porta con te questa conoscenza quando torni alla giornata.

Metti Dio al primo posto. Lo confesso: non imposto la sveglia per le 5:00, quindi posso passare un po 'di tempo con Dio prima che la mia famiglia si svegli. (E credo che vada bene.) Ma devo impegnarmi mentalmente a mettere Dio al primo posto, a passare il tempo a parlargli e a conoscerlo. Quando posso farlo all'inizio della mia giornata, tutto il resto è molto più gestibile e mi sento più equilibrato. Anche se ho solo cinque minuti.

Perdona te stesso. In questo momento, chiedi a Dio di perdonarti per essere distratto e non prestargli l'attenzione che merita. (Vai avanti. Aspetterò.) Ora — ecco la parte più difficile — perdona te stesso. E poi lascialo andare, sapendo che Dio non nutre rancore. Detto questo, non avrai bisogno di superare i dispiaceri / dovrei avere quando ti rivolgi a Dio per iniziare una conversazione.

Tieni d'occhio Dio nel caos. La pace infonde l'atmosfera quando rallenti e senti la presenza di Dio, ma ciò non significa che non sia anche presente nelle attività troppo disordinate e frenetiche che affollano le tue giornate. Dio è con noi tutto il tempo. Pensa a quanto sarà più significativa la tua giornata se la trascorri a notarlo. Quando Lo vediamo, la nostra fede aumenta e, a sua volta, ci concentriamo ancora di più sulla sua attenzione.

Pregare incessantemente. Pensala come una radio in sottofondo. La musica che ascolti non è sempre in prima linea nella tua mente, ma fa parte di tutto ciò che fai. Esercitati a tenere un commento in corso con Dio, ringraziandolo per le benedizioni che vedi e le persone che incontri. La preghiera è il modo principale in cui comunichiamo con Dio per rafforzare la nostra fede. Ed è il tipo di colonna sonora che può cambiare la tua percezione degli eventi della giornata.

Sii presente nel momento. Quando le nostre menti sono consumate dai prossimi eventi, non ci godiamo i nostri sforzi attuali. Ad esempio, quando sei stressato per arrivare da qualche parte in tempo, perdi le conversazioni casuali in macchina con i tuoi figli o il tuo coniuge. Questi momenti possono rivelare ciò che conta per loro e rafforzare la tua relazione. Quindi, qualunque cosa tu faccia, dai il massimo. È intelligente dedicare un po 'di tempo a guardare al futuro, ma, quando possibile, concediti il ​​permesso di goderti i piccoli momenti che compongono la vita che Dio ti ha dato.

Impara a vedere il bene nelle cose. Potresti lamentarti perché sei troppo occupato. O grazie a Dio per lo stile di vita che ti consente la capacità finanziaria di fornire lezioni vocali per i tuoi bambini e il tempo libero che ti permette di guardare la partita di calcio del liceo. Puoi lamentarti delle pile di biancheria spiegata e pile di piatti sporchi. Oppure puoi ringraziare Dio per una casa, una famiglia e una vita piena. Per avere più vestiti del necessario e abbastanza cibo per riempire la pancia. C'è quasi sempre un modo per capovolgere una denuncia o una lotta e trovare il rivestimento d'argento.

Pregare con me? Caro Signore, aiutami, ogni singola mattina, a trovare fede in mezzo al caos. Dammi il desiderio e la capacità di vederti, ascoltarti, parlarti e ringraziarti. E mentre lo faccio, prego di avvicinarmi sempre di più a te e che la mia fede si moltiplichi in modo esponenziale quando capisco in modi nuovi e più profondi che tu sei tutto ciò che ho sempre sperato che tu fossi. E molto di più. Amen.

Kelly O'Dell Stanley è l'autore di Praying Upside Down e Progettato per pregare . Una graphic designer che scrive (o è una scrittrice che disegna?), È anche una rossa che è abbastanza brava a controllare la sua irascibilità, crede nel fare ogni cosa in eccesso e un lottatore professionista di dubbi e fede. Scrive su kellyostanley.com e chiama Indiana, la sua cittadina, la sua casa.

Articoli Interessanti