Come testimoniare ai mormoni

Da quando i leader della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (meglio noti come Mormoni) hanno bandito la pratica terrena della poligamia nel 1890, la loro religione è diventata sempre più simile al cristianesimo classico. Ora, i mormoni sembrano essere molto simili ai cristiani evangelici. Leggono la Bibbia, frequentano regolarmente la chiesa e lavorano per costruire famiglie forti.

Ma i mormoni credono in un Dio molto diverso. E, a differenza dei fedeli seguaci del cristianesimo classico, i mormoni sperano di diventare essi stessi degli dei. Se rompi la confusione che circonda il mormonismo, puoi far risplendere la chiara luce del Vangelo nelle vite dei mormoni.

Ecco come puoi testimoniare ai mormoni:

Controlla le tue motivazioni prima di iniziare le discussioni. Assicurati che la tua motivazione per discutere di questioni spirituali con i mormoni sia una vera preoccupazione per il loro benessere spirituale e il loro destino eterno. Non vedere i mormoni come nemici o avvicinarli con ostilità. Non deriderli mai, sminuire le loro credenze o tentare di manipolarle. Renditi conto che anche se potresti non essere d'accordo con i mormoni, puoi farlo con rispetto e civiltà. Chiedi a Dio di darti un sincero amore per loro come persone e la volontà di ascoltare sinceramente ciò che dicono - anche al punto di imparare qualcosa da loro - mentre discuti le reciproche credenze. Cerca di dire loro parole di vita, come Cristo direbbe.

Conosci la vita del fondatore mormone Joseph Smith. Cerca di capire la persona su cui poggia il mormonismo. Smith, che i mormoni considerano come un profeta divinamente ordinato per restaurare la chiesa di Cristo sulla Terra, trascorse la sua vita immerso nelle credenze e nelle pratiche occulte. La sua vita era anche piena di comportamenti che contesta il suo personaggio. E i dati storici suggeriscono che la versione ufficiale di oggi della sua "Prima Visione", su cui si basano le dottrine della chiesa mormone, è fraudolenta.

Comprendi le sfide alle Scritture mormoni. Renditi conto che la ricerca sul DNA ha rivelato che le affermazioni del Libro di Mormon secondo cui gli israeliti sono i principali antenati dei nativi americani sono sbagliate. In effetti, i nativi americani sono di origine asiatica. Sappi che i mormoni non sono stati in grado di verificare altre affermazioni nelle loro scritture (come il Libro di Mormon, la Perla di Gran Prezzo, Dottrina e Alleanze) e che gli studiosi hanno indicato informazioni inesatte, testo tradotto e disegni interpretati erroneamente nelle scritture mormoni.

Riconosci le revisioni alla fede mormone. Comprendi che nel corso degli anni i mormoni hanno cambiato i loro resoconti su alcune di quelle che affermano di essere rivelazioni di Dio. Non sono stati coerenti con i dettagli di ciò che dicono sia vero. Metti in evidenza con precisione alcune di queste coerenze per aprire il dialogo sulle questioni che sollevano.

Comprendi la differenza tra monoteismo e politeismo. Riconosci che, mentre i cristiani tradizionali affermano che esiste un solo Dio, i mormoni affermano che ci sono molti dei. I mormoni interagiscono e adorano un solo Dio, il "Padre celeste", che riconoscono come il Dio supremo del nostro universo. Tuttavia, credono ancora che esistano altri dei e che essi stessi possano eventualmente diventare dei. I mormoni rifiutano anche la classica dottrina cristiana della Trinità (l'unico vero Dio espresso in tre modi: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo).

Conosci la visione mormone di Dio. Comprendi che i mormoni credono che Dio (che chiamano "Padre celeste" o "Elohim"), è un uomo immortale con un corpo di carne e ossa - non un essere spirituale incorporeo. Credono che Dio sia una parte della creazione, non separata da essa come l'eterno Creatore. Secondo il loro punto di vista, Dio visse su un pianeta simile alla terra in un lontano passato e servì un dio sopra di lui che faceva parte di una successiva linea di divinità. Alla fine, credono che Dio sia progredito verso la divinità dopo essere morto, essere risorto e aver perseguito la giustizia mediante l'obbedienza alla verità. Discuti i versetti della Bibbia con i mormoni che affermano esplicitamente che Dio è uno Spirito che non è un uomo e che la sua natura non è mai cambiata.

Comprendi la visione mormone delle famiglie nel regno spirituale. Secondo la credenza mormone, Dio è letteralmente un padre procreativo che è sposato con un essere divino noto come "Madre celeste". I mormoni credono che gli esseri umani esistessero come figli spirituali di questi genitori divini prima di venire sulla Terra. Dicono che Dio ha formato (o organizzato) tutti gli esseri umani da materiale spirituale preesistente. I mormoni credono che le loro famiglie continuino per l'eternità e che il matrimonio sia una parte essenziale del raggiungimento della divinità. Credono che gli esseri umani che diventano dei daranno alla luce bambini spirituali in paradiso. Sebbene i mormoni non pratichino più la poligamia, giustificano ancora la sua pratica nella storia antica della loro chiesa come un modo per popolare il regno di Dio sulla Terra - nonostante il fatto che non esista alcuna giustificazione biblica per la poligamia e che molti primi leader mormoni non fossero onesti con gli altri la loro pratica.

Comprendi la visione mormone della caduta. A differenza di altri cristiani, i mormoni vedono in realtà la caduta (quando il peccato è entrato nel mondo come risultato della disobbedienza di Adamo ed Eva) come un evento positivo. Credono che la caduta sia stata una benedizione perché ha aperto la strada agli esseri umani per entrare nella mortalità, e quindi andare avanti sulla strada per la vita eterna (che comporta diventare mortale, morire, quindi essere resuscitato e infine in grado di ottenere lo stato esaltato di godhood). Discuti i resoconti biblici della punizione di Dio per la disobbedienza di Adamo ed Eva per aprire il dialogo sull'autenticità o meno della caduta.

Discuti sulla grazia con i mormoni che hanno bisogno di sicurezza. Renditi conto che i mormoni non sono mai sicuri della loro salvezza, del perdono di Dio per i loro peccati o persino dell'amore di Dio per loro. Devono costantemente sforzarsi di fare il meglio che possono per raggiungere la vita eterna e spesso lottano con il dubbio, la paura, la colpa e l'ansia. Comprendi che i mormoni credono in tre regni celesti, con vari livelli di ricompense, inclusa la divinità al livello più alto. Condividi il messaggio del Vangelo secondo cui gli umani non possono (e non hanno bisogno di) dimostrarsi degni dell'amore e del perdono di Dio. Spiega che la motivazione alla base delle buone opere dovrebbe essere la gratitudine e l'amore verso Dio, che ci offre incondizionatamente e liberamente la vita eterna. Fai sapere ai mormoni che possono riposare nella certezza che l'opera di Cristo sulla croce ha reso possibile che i loro peccati fossero perdonati una volta per tutte.

Comprendi la visione mormone secondo cui gli umani possono diventare dei. Chiarisci i versetti della Bibbia che i mormoni si applicano erroneamente, affermando che si riferiscono alla divinità, quando in realtà si occupano di santificazione umana, crescita spirituale e stato risorto nell'aldilà.

Comprendi gli sforzi mormoni per convertire tutte le altre persone - compresi i cristiani evangelici - alla loro religione. Renditi conto che i mormoni vedono la loro chiesa come l'unica vera chiesa di Gesù Cristo e credi che tutte le altre confessioni cristiane siano false e facciano parte del regno di Satana. I mormoni vedono la cristianità come una rete apostata di persone che non hanno l'autorità di agire in nome di Dio. Battezzano regolarmente i morti per procura come un modo per cercare di estendere loro la salvezza. Parla con loro di come sono esistiti cristiani fedeli nella storia e in tutto il mondo. Condividi una conversazione sul sacerdozio di tutti i credenti che Cristo ha istituito.


Adattato da Becoming Gods, copyright 2004 di Richard Abanes. Pubblicato da Harvest House Publishers, Eugene, Or., Www.harvesthousepublishers.com.

Richard Abanes, un'autorità riconosciuta a livello nazionale per i culti e le religioni, ha trascorso più di 10 anni nel campo come autore e giornalista. Nel 1997, ha ricevuto il Myers Center Award for the Study of Human Rights in North America per il suo "eccezionale lavoro sull'intolleranza in Nord America". Tra i suoi oltre una dozzina di libri ci sono La verità dietro il Codice Da Vinci e il best-seller Harry Potter e la Bibbia .

Articoli Interessanti