Il peccato di parlare troppo

È un peccato parlare troppo? Bene, dipende. Anni fa, il nostro piccolo gruppo di uomini ha discusso della disciplina della lingua. Dopo aver letto un capitolo in Discipline di un uomo divino di Kent Hughes e versi di Proverbi che affrontano il problema, alcuni di noi sono stati tentati di smettere di parlare tutti insieme! Tuttavia, ci siamo presto resi conto che questa non era la risposta. Sarebbe troppo facile. La risposta giusta è la dura strada dell'autodisciplina. La strada difficile è l'applicazione della saggezza nella moderazione del muscolo più potente del nostro corpo. Mi ha fatto pensare ai pericoli di parlare troppo. Ce ne sono molti e includono quanto segue:

  • Discorsi eccessivi aprono la porta al peccato.

"Nella moltitudine di parole non manca il peccato, ma chi trattiene le sue labbra è saggio" (Proverbi 10:19). "Chiunque custodisca la sua bocca e la sua lingua, impedisce alla sua anima di avere problemi" (21:23). "Chi custodisce la bocca preserva la sua vita, ma chi apre le labbra avrà distruzione" (13: 3). Questi versetti sembrano dire più parli, più peccerai. La ragione di ciò si trova nella sobria verità di Giacomo 3: 8: “Ma nessun uomo può domare la lingua. È un male ribelle, pieno di veleno mortale. ”Dobbiamo disciplinarci per astenerci dal parlare quando non è necessario. Questo è un segno di saggezza. “Chi ha conoscenza risparmia le sue parole e un uomo comprensivo ha uno spirito calmo. Anche un pazzo è considerato saggio quando tiene la sua pace; quando chiude le labbra, è considerato percettivo ”(17:27, 28).

  • Discorsi eccessivi alimentano i pettegolezzi.

Webster's Dictionary definisce un gossip come "una persona che chiacchiera o ripete chiacchiere o voci inattive". Quindi, chiacchiere o voci inattive definiscono il contenuto dei pettegolezzi. Tuttavia, è importante rendersi conto che l'accuratezza delle informazioni di cui si parla non è il problema. Potrebbe essere vero o falso. Il problema è che ci sono alcune cose che semplicemente non devono essere, e non dovrebbero essere, ripetute perché gli effetti negativi del gossip sono numerosi. Distrugge le amicizie: "Chi copre una trasgressione cerca l'amore, ma chi ripete una questione separa gli amici" (Proverbi 17: 9). Causa conflitti: “Dove non c'è legna, il fuoco si spegne; e dove non c'è tale fiaba, il conflitto cessa ”(Proverbi 26:20). Conduce al tradimento delle confidenze: "Chi si comporta come un calunniatore rivela segreti, quindi non associarsi a un pettegolezzo" (Proverbi 20:19 nasb). Fa molto male agli altri profondamente: "Le parole di un talebearer sono come gustose sciocchezze e scendono nel più profondo del corpo" (Proverbi 18: 8). Il puritano, Thomas Watson, ha dichiarato: “Lo scorpione porta il suo veleno nella coda, il calunnia nella sua lingua. Le sue parole penetrano in profondità come le penne dell'istrice. "

  • Discorsi eccessivi sono nemici dell'ascolto.

Sono sicuro che una volta o l'altra siamo stati tutti colpevoli di non aver ascoltato perché stavamo rapidamente formando una risposta nella nostra mente mentre l'altra persona stava ancora parlando. Proverbi identifica questo come follia: "Chi risponde a una questione prima di ascoltarla, è follia e vergogna per lui" (18:13). “Vedi un uomo affrettato nelle sue parole? C'è più speranza per un pazzo che per lui ”(29:20). Ciò è supportato anche dalle parole di James nel Nuovo Testamento: "Lascia che ogni uomo sia rapido nel sentire, lento nel parlare" (James. 1:19). Nota la relazione tra ascolto veloce e parlare lento. Sembra che la disciplina dell'ascolto veloce rafforzi la disciplina del parlare lentamente e viceversa. Quindi, se prendo una decisione consapevole di ascoltare attentamente, non sarò così affrettato a parlare. E se uso più attenzione nel parlare, diventerò un ascoltatore più abile.

  • Discorsi eccessivi alimentano spesso vantarsi.

Vantarsi è gloria nell'avere o fare qualcosa. I boaster sono diversi dai pettegolezzi in quanto parlano eccessivamente di se stessi piuttosto che di altri. Proverbi mette in guardia contro questo: “Lascia che un altro uomo ti lodi e non la tua bocca; uno sconosciuto, e non le tue stesse labbra ”(27: 2). "La maggior parte degli uomini proclama a ciascuno la propria bontà, ma chi può trovare un uomo fedele?" (20: 6) "Chi si falsamente si vanta di dare è come nuvole e vento senza pioggia" (25:14). Vantarsi è grave per Dio perché è alimentato dall'orgoglio. Dobbiamo ascoltare attentamente l'avvertimento di James:

Vieni ora, tu che dici: "Oggi o domani andremo in tale e tale città, passeremo un anno lì, compreremo e venderemo e realizzeremo un profitto", mentre non sai cosa accadrà domani. Per quale è la tua vita? È anche un vapore che appare per un po 'di tempo e poi svanisce. Invece dovresti dire: "Se il Signore vuole, vivremo e faremo questo o quello". Ma ora ti vanti della tua arroganza. Tutto questo vanto è cattivo. (Giacomo 4: 13–16)

  • Discorsi eccessivi possono portare ad adulazioni.

Sarebbe sciocco cercare di migliorare la definizione di adulazione di Kent Hughes: “Il pettegolezzo implica dire alle spalle di una persona ciò che non diresti mai al suo viso. Adulazione significa dire al volto di una persona ciò che non diresti mai alle sue spalle ”. La Bibbia attribuisce sempre motivi corruttivi all'adulazione. "Un uomo che adula il suo vicino allarga una rete per i suoi piedi" (Proverbi 29: 5). La prostituta seduce la sua preda per adulazione (Proverbi 2: 16–18, 6:24, 7:21). In passato, quando ho incontrato un adulatore, ho voluto chiedere: "Che cosa vuoi?" Fai attenzione a coloro che lodano in modo eccessivo, falso o sincero.

  • Le chiacchiere eccessive sono spesso chiacchiere oziose.

Se non riusciamo a frenare l'uso della nostra lingua, potremmo trovarci coinvolti in molti discorsi inutili. Proverbi 14:23 dice: "In ogni lavoro c'è profitto, ma le chiacchiere oziose portano solo alla povertà". In altre parole, tutti i discorsi e nessuna azione alla fine portano a desiderare. L'avvertimento di Gesù contro le chiacchiere oziose dovrebbe avere un effetto che fa riflettere: "Ma io ti dico che per ogni parola oziosa gli uomini possono parlare, ne daranno conto nel giorno del giudizio" (Matteo 12:36). La rendicontazione che daremo alla Sede del Giudizio di Cristo è un potente deterrente per i discorsi incuranti se lo ascolteremo.

  • Discorsi eccessivi possono dare vita a volgarità.

Oscenità, o ciò che la maggior parte di noi è cresciuto chiamando "imprecazioni", è incoerente nella vita di un figlio di Dio. “Con [la lingua] benediciamo il nostro Signore e Padre; e con esso malediamo gli uomini, che sono stati fatti a somiglianza di Dio; dalla stessa bocca provengono sia benedizione che maledizione ”(Giacomo 3: 9, 10a nasb). Se cantiamo lode a Dio la domenica e malediamo gli uomini il lunedì, "Miei fratelli, queste cose non dovrebbero essere così" (Giacomo 3:10 nasb). "È incoerente che una fontana emetta dalla stessa apertura sia acqua dolce che amara, o un fico per produrre olive" (Giacomo 3:11, 12). Pertanto, il nostro status di nuova creatura in Cristo dovrebbe essere riflesso dall'abbandono dei discorsi profani (2 Corinzi 5:17).

  • I discorsi eccessivi di solito distruggono.

“Anche così la lingua è un piccolo membro e vanta grandi cose. Guarda quanto è grande una foresta che accende un piccolo fuoco! E la lingua è un fuoco, un mondo di iniquità. La lingua è così impostata tra i nostri membri che contamina tutto il corpo e dà fuoco al corso della natura; ed è dato alle fiamme dall'inferno ”(Giacomo 3: 5, 6). Il National Interagency Fire Center riferisce che nel 2000 gli incendi hanno distrutto 8.422.237 acri di terra selvaggia, costando alle agenzie federali (noi) oltre 1, 3 miliardi di dollari per reprimere. Possiamo misurare la distruzione di alberi e animali selvatici, ma la devastazione causata da una lingua incontrollata non può essere stimata. Basta una sola scintilla!

Domare la nostra lingua è estremamente difficile, ma non impossibile. Mentre esercitiamo la disciplina nella moderazione della nostra lingua, lo Spirito Santo produrrà il frutto dell'autocontrollo (Galati 5:23). Man mano che cresciamo nella grazia e nella conoscenza del Signore Gesù, diventeremo sempre più come l'uomo perfetto (completo, maturo) che non inciampa nelle parole (Giacomo 3: 2). Preghiamo di diventare più simili a quell'uomo.

[Estratto dalla gioia nella Parola: cibo spirituale per cuori affamati.]



PROSSIMO POSTO Consigli per i compiti che coinvolgono mente, cuore e vita Leggi di più Paul Tautges Consigli per i compiti che coinvolgono mente, cuore e vita 1 settembre 2016

Articoli Interessanti