5 cose che i genitori dovrebbero sapere su Smallfoot

Dalla nascita, a Migo è stato detto che il "piede piccolo" - cioè l'essere umano - non esiste. E, finora, non ha avuto motivo di dubitarne.

Migo è uno yeti che vive in un villaggio innevato in cima alla montagna, coneti simili, dove tutti sono felici. Tutti lavorano insieme. Tutti vanno d'accordo. Tutti credono alle tradizioni yeti.

Quindi succede qualcosa di inaspettato.

Migo individua un piede piccolo che si era paracadutato da un aereo precipitante. Ma senza che Migo abbia alcuna prova - il pilota e l'aereo sono caduti entrambi dalla montagna - nessuno crede a Migo.

Non è cosa da poco. La legge e la tradizione yeti (pensa: la religione yeti) dice che gli umani non esistono. È persino scritto sullo yeti "Stones", che sono custoditi e interpretati dal leader del villaggio noto come Stonekeeper. Secondo il pensiero, se esistono creature dal piede piccolo, allora anche tutto il resto che credono potrebbe essere falso.

"Stai dicendo che una pietra è sbagliata?" Chiede lo Stonekeeper a Migo.

Presto Migo viene bandito dal villaggio, mettendolo in missione per riguadagnare l'ingresso, dimostrando che le creature dai piedi piccoli sono reali.

Il film d'animazione Smallfoot (PG) apre questo fine settimana, con Channing Tatum (21 Jump Street, Logan Lucky) nei panni della voce di Migo; James Corden (Trolls, Peter Rabbit) nei panni di un essere umano di nome Percy; e Zendaya (The Greatest Showman) nel ruolo dell'amico yeti di Migo, Meechee. La star dell'NBA LeBron James interpreta uno yeti di nome Gwangi.

Ecco cinque cose che dovresti sapere:

Attenzione: spoiler davanti!

1. È divertente e divertente.

Tanto che mio figlio di 10 anni ha sussurrato durante il film, "Papà, devi ridere così forte?" Il film racconta la storia di Migo mentre segue contemporaneamente un documentarista televisivo e umano, Percy, che vuole cattura video di uno Yeti. Alla fine, si scontrano, innescando una serie di interazioni esilaranti. Mi ha ricordato il vecchio cartone animato dell'Abominevole Coniglio delle nevi (che ha detto in modo famoso: "Lo chiamerò George, lo abbraccerò, lo accarezzerò e lo stringerò"). Migo, tuttavia, è molto più intelligente del Coniglio delle nevi. Lo slapstick, commedia di tipo Looney Tunes è l'oro.

2. Ha diversi messaggi positivi.

Uno dei temi principali del film prevede di non giudicare dall'aspetto esteriore e di non presumere che tutto ciò che hai sentito sia vero. Gli yeti credono che gli esseri umani siano creature malvagie che uccidono sempre. Pertanto, le pietre yeti mostrano immagini di umani con lance e pistole. Allo stesso modo, gli umani credono che gli yeti siano creature pericolose che mangiano le persone. È un malinteso che si risolve dalla fine del film. Smallfoot ha anche lezioni su perdono, riconciliazione, integrità e dire la verità.

3. Potrebbe essere visto come anti-religione.

La parola "religione" non viene mai menzionata, ma è ovvio che le pietre hanno una connotazione religiosa. Gli Stones raccontano allo yeti come vivere e cosa fare. Gli Stones rivelano anche come è stato creato il mondo yeti. (Cadde dall'estremità posteriore di uno yak del cielo.) Le Pietre descrivono persino come il mondo yeti è tenuto insieme. (I mammut sono sottoterra, reggendoli sulla schiena). Migo e pochi altri Yeti, però, vogliono mettere in discussione ciò che è scritto nelle Pietre. La figlia dello Stonekeeper fa parte di questo gruppo: "Non si tratta solo di abbattere vecchie idee", dice. "Si tratta di trovarne di nuovi." Alla fine, impariamo le Pietre, e tutto su di esse, è stato inventato per proteggere lo Yeti. (Mio figlio - se sei curioso - non ha preso in considerazione questo tema, che probabilmente non era intenzionale.) Abbiamo persino sentito qualcuno dire: "Ciò che è vero e non vero è negli occhi di chi guarda."

Naturalmente, il cristianesimo può resistere a domande difficili. A differenza dello Yeti, dovremmo incoraggiare i nostri figli a chiedere loro! Questo perché il cristianesimo è vero. Il film è divertente nonostante questa prospettiva, ma i genitori dovrebbero essere pronti a parlarne.

4. È per lo più perfettamente pulito.

Per i genitori di bambini piccoli, il momento più problematico riguarda un animale e un paio di ballerini che twerking. (Perché gli studi mettono scene come questa in un film per bambini?) Il linguaggio è mite (sentiamo "schifo", "testa a testa" e alcuni esempi di "oh mio Dio"), e la violenza animata è minima. Gli yeti sono creature adorabili. Complimenti ai cineasti per aver tenuto questo per lo più adatto alle famiglie anche per il più piccolo dei bambini. Con alcune modifiche, avrebbe potuto essere valutato G.

5. Ha alcune sorprese.

Il film non è finito quando ho pensato che sarebbe finito. In effetti, il finale - che è positivo - è stato migliore di quanto mi aspettassi. Ancora meglio: vediamo due personaggi principali ammettere errori e lavorare per sistemare le cose. Vediamo anche i personaggi riconciliarsi. Smallfoot non è tra i migliori film d'animazione dell'anno, ma è comunque divertente. Faresti meglio a prendere il tuo cappello pensante, però. Questo è un film che potrebbe meritare una discussione post-film durante il viaggio verso casa.

Michael Foust è uno scrittore freelance. Visita il suo blog, MichaelFoust.com.

Livello di intrattenimento: 3 su 5. Valutazione per famiglie: 4 su 5.

Foto per gentile concessione: Warner Brothers Studios

SUCCESSIVO: il regista di Little Women parla con PureFlix, condivide un messaggio importante su Fede e Famiglia

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti