Cosa significa concordare nella preghiera?

Quando ero al college, mi sono unito alla squadra di nuoto sincronizzato. Ho adorato nuotare e ho pensato che lo sport potesse essere un'esperienza nuova e divertente. Durante i mesi di pratica, ho imparato a tenermi a galla con le mie sole mani, a immergermi senza ondulazioni dalla superficie dell'acqua e a girare in spirali aggraziate mentre sottosopra sott'acqua.

Ma le abilità stesse non erano la parte più difficile. La sfida più grande è stata la sincronizzazione con i miei compagni di squadra. A volte avremmo avuto quasi trenta donne in piscina, tutte tentando di fare la stessa cosa contemporaneamente. Se ci orientavamo verso ciò che ognuno pensava facessero gli altri, i nostri tempi erano in ritardo e le nostre formazioni erano distorte. Misurare i nostri movimenti contro altre persone in movimento ha sempre reso le pratiche un disastro e l'allenatore è diventato comprensibilmente frustrato.

Ma se tutti prestassimo attenzione agli indicatori fissi al di fuori di noi - i battiti della musica e il nostro posto in piscina - ci saremmo allineati perfettamente e avremmo ricevuto gli applausi del nostro allenatore.

D'accordo con Gesù

Allo stesso modo, quando preghiamo insieme, possiamo essere d'accordo solo quando orientiamo i nostri desideri verso qualcosa al di fuori di noi stessi. Il punto di riferimento impassibile e immobile delle nostre preghiere raccolte non è un luogo fisico (i cristiani non hanno né la Mecca né il tempio) ma una persona.

Ci uniamo nel nome di Gesù - per merito, per ordine, sotto la sua autorità - e con la certezza della sua presenza. Rimanendo in lui e meditando sulla sua Parola (Giovanni 15: 7), portiamo i nostri cuori in accordo con Cristo. Come i nuotatori in una piscina, allineare le nostre richieste a Cristo fa sì che siano d'accordo tra loro e consenta alla nostra preghiera unita di ricevere l'affermazione del Padre.

Questo è ciò che Gesù promette in Matt. 18: 19-20: “ Ancora una volta ti dico, se due di voi saranno d'accordo sulla terra su qualsiasi cosa chiedano, sarà fatto per loro dal mio Padre celeste. Perché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, eccomi tra loro . "

Accordarsi l'uno con l'altro

Questa promessa qui appare nel contesto primario della disciplina ecclesiale, ma possiamo anche fare un'applicazione secondaria alla preghiera. Qui, Cristo promette di essere con noi e il Padre promette di risponderci quando preghiamo insieme. Il tema glorioso di questo passaggio è l'accordo: i credenti riuniti concordano con Cristo ("poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, eccomi tra loro"); i credenti sono d'accordo tra loro ("se due di voi sono d'accordo"); e il Padre concorda con la loro preghiera unita ("sarà fatto per loro dal mio Padre celeste"). Come trefoli di corda, questi tre fili di accordo sono inseparabili.

Tertulliano chiamava pregare insieme "una santa cospirazione", e così è. Con umiltà e ringraziamento, cospiriamo insieme e con Cristo per avvicinarci al Padre.

Anche il gruppo più piccolo ha la promessa di amicizia di Cristo: "Dove due o tre sono riuniti nel mio nome, eccomi in mezzo a loro" (Matteo 18:20). Ci riuniamo in suo nome, con i suoi fratelli, proclamando le sue lodi e chiedendo cose che gli piacciono. Quindi, con il suo Spirito, ci sarà anche lui. Quando una manciata di persone pregano insieme, Gesù parteciperà ogni volta. E il Padre non negherà le richieste di un incontro di preghiera in cui anche Cristo sta pregando.

I nostri incontri di preghiera hanno il potere della presenza di Cristo e della sua intercessione in modo che qualsiasi cosa piaccia a Cristo, qualsiasi cosa soddisfi il suo scopo, qualsiasi cosa lo glorifichi, qualsiasi cosa gli ordini, promette o ami, chiediamo con una sola voce insieme a Cristo nell'aspettativa fiduciosa che il Padre risponderà.

Fratelli e sorelle, come possiamo stare lontani?

Megan Hill è la moglie di un pastore e la figlia di un pastore che ha trascorso la sua vita pregando con gli altri. Fa parte del comitato editoriale di Christianity Today ed è regolarmente collaboratrice di Her.meneutics e della Cooperazione evangelica. Questo estratto è adattato dal suo nuovo libro, Praying Together, © 2016. Utilizzato per concessione di Crossway, un ministero editoriale di Good News Publishers, Wheaton, Il 60187, www.crossway.org .

Data di pubblicazione : 11 aprile 2016

Articoli Interessanti