Cos'è l'albero della vita?

In Apocalisse, dopo che l'apostolo Giovanni descrive il fiume della vita, menziona un'altra caratteristica sorprendente: “Su ogni lato del fiume sorgeva l'albero della vita, che portava dodici colture di frutta e produceva i suoi frutti ogni mese. E le foglie dell'albero sono per la guarigione delle nazioni ”(Apocalisse 22: 2).

L'albero della vita nella Bibbia

L'albero della vita è menzionato tre volte in Genesi 2, in Eden, e di nuovo quattro volte in Apocalisse, tre di quelli nel capitolo finale. Questi esempi sembrano riferirsi all'albero della vita letterale dell'Eden. Ci è stato detto che l'albero della vita è attualmente in Paradiso, il Paradiso intermedio (Apocalisse 2: 7). La stessa Nuova Gerusalemme, anche nell'attuale Cielo, sarà abbattuta, l'albero della vita e tutto il resto, e posta sulla Nuova Terra (Apocalisse 21: 2). Proprio come l'albero apparentemente fu trasferito dall'Eden all'attuale Cielo, verrà nuovamente trasferito nella Nuova Terra.

In Eden, l'albero sembra essere stato una fonte di vita fisica in corso. La presenza dell'albero della vita suggerisce una provvigione soprannaturale di vita mentre Adamo ed Eva mangiavano il frutto fornito dal loro Creatore. Adamo ed Eva furono progettati per vivere per sempre, ma per farlo probabilmente avevano bisogno di mangiare dall'albero della vita. Una volta che peccarono, furono banditi dal Giardino, separati dall'albero e soggetti alla morte fisica, proprio come avevano sperimentato la morte spirituale. Dall'Eden, la morte ha regnato nel corso della storia. Ma sulla Nuova Terra, il nostro accesso all'albero della vita è ripristinato per sempre. (Nota che non c'è menzione di un albero della conoscenza del bene e del male per metterci alla prova. I redenti hanno già conosciuto il peccato e la sua devastazione; non lo desidereranno più).

Nella Nuova Terra, mangeremo liberamente il frutto dello stesso albero che ha nutrito Adamo ed Eva: "A chi vince, darò il diritto di mangiare dall'albero della vita, che è nel paradiso di Dio" (Apocalisse 2: 7). Ancora una volta più esseri umani trarranno la loro forza e vitalità da questo albero. L'albero produrrà non un raccolto ma dodici. La novità e la freschezza del Cielo sono dimostrate nella resa mensile di frutta. Il frutto non è semplicemente da ammirare ma da consumare.

La descrizione dell'albero della vita in Apocalisse 22 rispecchia esattamente ciò che è profetizzato nell'Antico Testamento: “Alberi da frutto di ogni tipo cresceranno su entrambe le sponde del fiume. Le loro foglie non appassiranno, né i loro frutti falliranno. Ogni mese sopporteranno perché l'acqua dal santuario scorre verso di loro. Il loro frutto servirà per il cibo e le loro foglie per la guarigione ”(Ezechiele 47:12).

Significato dell'albero della vita

Il commentatore William Hendriksen suggerisce:

"Il termine" albero della vita "è collettivo, proprio come" avenue "e" river ". L'idea non è che esista un solo albero. No, c'è un intero parco: intere file di alberi lungo il fiume; quindi, tra il fiume e il viale. E questo è vero rispetto a tutti i viali della città. Quindi, la città è piena di parchi, cfr. Apocalisse 2: 7. Osserva, quindi, questa meravigliosa verità: la città è piena di fiumi di vita. È anche pieno di parchi contenenti alberi della vita. Questi alberi, inoltre, sono pieni di frutti. ”[1]

Questa visione più ampia dell'albero della vita spiegherebbe il fatto che l'albero cresce contemporaneamente su entrambi i lati di un grande fiume e produce dodici diversi tipi di frutti. (Naturalmente, anche se Hendriksen ha torto nel supporre che l'albero della vita sia collettivo, è ragionevole che proprio come c'erano altri alberi in Eden, ci saranno altri alberi sulla Nuova Terra.)

Giovanni ci dice anche che "le foglie dell'albero sono per la guarigione delle nazioni" (Apocalisse 22: 2). Per la terza volta in Apocalisse 21–22, gli abitanti della Nuova Terra vengono chiamati nazioni. Le nazioni non saranno eliminate ma guarite. Ma dal momento che non proveremo dolore o malattia in Paradiso, che senso hanno le foglie per la guarigione? Forse loro, come il frutto dell'albero, avranno proprietà di sostegno o di miglioramento della vita che aiuteranno le persone a mantenere la salute e l'energia. La nostra vita fisica e salute, anche la nostra guarigione, non provengono dalla nostra intrinseca natura immortale, ma dal prendere la benevola provvidenza di Dio nel frutto e nelle foglie dell'albero della vita. Quindi, il nostro benessere non è concesso una volta per tutte, ma sarà per sempre sostenuto e rinnovato mentre dipendiamo da Lui e attingiamo dalla Sua disposizione.

[1] William Hendriksen, More Than Conquerors: An Interpretation of the Book of Revelation (Grand Rapids, MI: Baker, 1961), 249.

Questo articolo è originariamente apparso su EPM.org, Eternal Perspective Ministries. Usato con permesso.

Randy Alcorn (@randyalcorn) è l'autore di oltre cinquanta libri e il fondatore e direttore di Eternal Perspective Ministries.

Immagine gentilmente concessa: Thinkstockphotos.com

Articoli Interessanti