L'astronomia della Pasqua ebraica

"La luna pasquale"

Lo straordinario film di Mel Gibson, "La passione di Cristo", si apre con una drammatica vista ravvicinata della Luna Piena. Da lì, vediamo Gesù e i suoi discepoli nel Giardino del Getsemani e gli eventi successivi dei Vangeli sono mostrati in contrapposizione alla pallida luminosità della luce della Luna.

La Luna viene mostrata più volte in quella scena di apertura, come per impressionare lo spettatore che questi eventi hanno effettivamente avuto luogo nella notte della Luna Piena. In questo modo astronomico, come in molti altri modi, il creatore di questo straordinario film ha rappresentato accuratamente la verità biblica.

Dopo tutto, Gesù fu davvero crocifisso il giorno successivo alla Pasqua. E sappiamo dalle Scritture che la Pasqua ebraica deve essere celebrata durante la Luna Piena della stagione in corso. Questa particolare Luna Piena è comunemente chiamata "La Luna di Pasqua", o più propriamente "La Luna Pasquale".

* L'astronomia della pasqua *

La prima Pasqua ebraica è stata celebrata dagli israeliti nella loro ultima notte in Egitto. Gli Israeliti furono incaricati dal Signore di uccidere un agnello umiliato e di porre il suo sangue sui loro stipiti, in modo che l'angelo della morte "passasse" sulla casa e non uccidesse il primogenito di quella famiglia. In questo modo, i primogeniti dei bambini egiziani furono uccisi, dopo di che Mosè condusse i figli di Israele dalla schiavitù alla libertà.

Il Signore comandò che le feste della Pasqua e il pane azzimo fossero celebrate da Israele per sempre. E i tempi della celebrazione della Pasqua ebraica sono indicati come segue:

"Il quattordicesimo giorno del primo mese alla pari è la Pasqua dell'Eterno." - Levitico 23: 5

Nella nostra cultura, se ascoltiamo "il quattordicesimo giorno del primo mese", penseremmo che questo significhi "14 gennaio". La nostra moderna cultura occidentale utilizza ancora una variazione del vecchio calendario romano, originariamente stabilito da Giulio Cesare intorno al 45 a.C. Il nostro calendario è rigorosamente un calendario solare, cronometrato attorno al ciclo annuale del Sole attraverso le stagioni e orientato in modo che i solstizi e gli equinozi cadono nelle stesse date ogni anno.

Nel nostro calendario, i "mesi" sono semplicemente unità arbitrarie utilizzate per dividere l'anno solare. Quindi le date nei nostri mesi sono solo numeri, senza alcun riferimento alla Luna o alle sue fasi. Ma il calendario ebraico usato dagli antichi israeliti e dagli ebrei moderni oggi è un calendario lunare. E in questo calendario lunare, i "mesi" rappresentano cicli completi delle fasi lunari. In questo modo, ogni data del mese rappresenta una certa fase della Luna, in modo che le stesse fasi cadranno nella stessa data di mese in mese.

Quindi quando il Signore ordinò a Israele di celebrare la Pasqua ebraica la sera del quattordicesimo giorno del primo mese, si comprese che questo giorno era due settimane dopo la Luna Nuova, vale a dire la notte della Luna Piena del primo mese . La Pasqua ebraica è chiamata "pesech" in ebraico e nel greco del Nuovo Testamento, questa parola è resa come "Pasch". Per questo motivo, la luna piena della Pasqua ebraica si chiama "La luna pasquale".

* La luna piena *

Nella nostra generazione, pochissime persone si preoccupano di notare le fasi lunari. Potremmo notare la Luna quando fuori la sera. Ma questo di solito mentre stiamo entrando o uscendo dalle nostre macchine mentre ci affrettiamo a vivere le nostre piccole vite indaffarate. Quindi la maggior parte di noi non si preoccupa mai di osservare la progressione delle fasi lunari. Ma anche 100 anni fa, la maggior parte delle persone viveva vicino alla terra, ed era naturale seguire le fasi lunari nel corso del mese, aumentando ogni notte fino alla Luna Piena e diminuendo nelle settimane successive. E questo era certamente vero in epoca biblica.

Per quelli di noi che seguono ancora le fasi lunari, notiamo che la Luna Piena sorge in Oriente proprio mentre il Sole tramonta in Occidente. La luna piena attraversa il cielo per tutta la notte e raggiunge il suo punto più alto a mezzanotte. La luna piena finalmente tramonta al mattino, proprio mentre il sole sta sorgendo. Quindi la Luna "governa veramente la notte" come leggiamo in Genesi 1:16. Ecco un'eccellente descrizione classica della Luna Piena:

"Ora Dio comandò al Sole di misurare il giorno e la Luna, ogni volta che arrotonda il suo disco, a governare la notte. Per allora questi due luminari sono quasi diametralmente opposti; quando il Sole sorge, la Luna Piena scompare dall'orizzonte, per riapparire in Oriente nel momento in cui il Sole tramonta. " - dall'esemerone di Basilio Magno, arcivescovo di Cesarea, circa 350 d.C.

Nella notte della luna piena, dopo che è salito in alto nel cielo, emette molta luce! Puoi vedere ombre molto forti sotto la Luna Piena. In realtà, la Luna Piena è solo un milionesimo luminoso come il Sole. Ma i nostri occhi sono stati progettati dal Signore per registrare una differenza di livello di luce di un miliardo! Quindi la luce della luna in realtà sembra abbastanza luminosa, dal momento che possiamo ancora vedere alla luce solo 1/1000 di quel livello! Questo è ancora un altro modo in cui i nostri corpi sono "spaventosamente e meravigliosamente fatti".

* Moon Over Jerusalem *

Quindi l'Eterno nelle sue disposizioni fece sì che i figli di Israele lasciassero l'Egitto alla luce della Luna Piena. In Esodo 12:29 leggiamo che l'Eterno colpì gli egiziani a mezzanotte e che Faraone liberò gli israeliti qualche tempo dopo. Così l'Eterno diede al popolo eletto molta luce della luna per viaggiare mentre lasciavano l'Egitto a piedi.

> Da questa notte in poi, Dio comandò che Israele celebrasse la Pasqua ebraica la sera della Luna Piena. Quindi ne consegue solo che Gesù e i discepoli hanno mangiato l'Ultima Cena nel Cenacolo mentre la Luna Piena si alzava su Gerusalemme. E nella notte, la luminosa Luna Piena brillava su Gesù mentre pregava nel Giardino del Getsemani, come rappresentato in "La Passione". Questo fatto astronomico della Scrittura è spesso trascurato. In effetti, questo dimostra anche la misura in cui la comune astronomia delle fasi lunari è capita male nella nostra generazione.

Leggiamo nei racconti evangelici dell'oscurità che cadde sulla terra durante la crocifissione. Alcuni pensatori di razionalità hanno tentato di spiegarlo come un'eclissi totale di sole avvenuta durante la crocifissione. Tuttavia, tale eclissi solare può verificarsi solo durante una Luna Nuova, quando la Luna è tra la Terra e il Sole. Tuttavia, la luna piena pasquale si presenta esattamente nella parte opposta del cielo come la luna nuova, la fase completamente sbagliata!

Inoltre, un'eclissi solare può durare solo otto minuti, non le tre ore di oscurità avvenute durante la crocifissione! Quindi, come vediamo, questa oscurità miracolosa sconfigge ogni tentativo mal informato di una spiegazione razionale e scientifica, mostrando ancora una volta la follia della "saggezza" di questo mondo.

Per ulteriori informazioni sul calendario e sui metodi per determinare la data di Pasqua, consulta l'articolo di aggiornamento "L'astronomia di Pasqua".

Jay Ryan è l'autore di "The Classical Astronomy Update", una newsletter gratuita via e-mail per aiutare le famiglie cristiane in età scolare a conoscere meglio gli eventi nel cielo stellato. Se desideri ricevere l'aggiornamento, invia a Jay un'e-mail all'indirizzo e-mail . Visitare il sito Web di Astronomia classica - www.ClassicalAstronomy.com

Articoli Interessanti