Come diventare un cittadino del cielo

Un passaporto è un documento potente. Certifica la cittadinanza di una persona e ha l'autorità per viaggiare all'estero. Durante la visita di altri paesi come ospite, la tua cittadinanza rimane, insieme a una certa protezione che il governo del tuo paese promette ai suoi cittadini. E quando è il momento di tornare a casa, il passaporto garantisce il tuo rientro sicuro. Ma per quanto sia meraviglioso, c'è qualcosa di infinitamente più prezioso: un passaporto spirituale, la garanzia di un ingresso sicuro in paradiso quando moriamo.

Pertanto, devo dirti come diventare un cittadino del cielo. Proprio come non tutti quelli che leggono questo post sul blog sono cittadini dello stesso paese, così non tutti sono cittadini del paradiso. Ci sono 3 verità che sono costretto ad aiutarti a capire dalla Bibbia.

Non sei nato automaticamente nella famiglia di Dio.

Un bambino nato negli Stati Uniti è automaticamente cittadino di questo paese. Tuttavia, non sei nato automaticamente un figlio di Dio o un cittadino del cielo. Primo Giovanni 3:10 indica che ci sono solo due famiglie spirituali nel mondo: la famiglia di Dio e la famiglia del diavolo.

Con ciò è evidente chi sono i figli di Dio e chi sono i figli del diavolo: chi non pratica la giustizia non è di Dio, né è colui che non ama suo fratello.

Non sei nato automaticamente nella famiglia di Dio. Invece di essere automaticamente figli di Dio, la Bibbia dice che siamo naturalmente nati "figli dell'ira, come il resto dell'umanità" (Ef 2: 3). Come possiamo allora diventare un figlio di Dio e, quindi, anche un cittadino del cielo?

Per essere un cittadino del cielo devi diventare un figlio di Dio. Affinché ciò sia vero, devi rinascere.

In Giovanni 3: 1-3 leggiamo dell'incontro che Gesù ebbe con un leader religioso.

Ora c'era un uomo dei farisei di nome Nicodemo, un sovrano degli ebrei. Quest'uomo venne da Gesù di notte e gli disse: "Rabbino, sappiamo che sei un insegnante che viene da Dio, perché nessuno può fare questi segni che fai se Dio non è con lui". Gesù gli rispose: "Veramente, veramente, ti dico, se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio ”.

Gesù quindi ha corretto l'incomprensione di questo leader religioso riguardo alle cose spirituali e lo ha chiamato a rivolgere gli occhi del suo cuore a Lui per fede.

Se ti ho detto cose terrene e tu non credi, come puoi credere se ti dico cose celesti? Nessuno è salito in cielo se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell'Uomo. E mentre Mosè sollevava il serpente nel deserto, così anche il Figlio dell'uomo deve essere sollevato, affinché chiunque crede in lui possa avere la vita eterna. (vv. 12-15)

Per diventare un cittadino del cielo devi rinascere. Per rinascere devi guardare a Gesù Cristo, il Figlio di Dio e il Salvatore, con gli occhi della fede.

Quando sei nato di nuovo; cioè, quando sei salvato, diventi un cittadino del cielo e ricevi un passaporto spirituale.

In Filippesi 4: 3, Paolo si riferisce ai suoi compagni di lavoro "i cui nomi sono nel libro della vita". Che cosa significa? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo guardare all'ultimo libro della Bibbia, il libro dell'Apocalisse. Nel ventesimo capitolo leggiamo di un giudizio futuro al Grande Trono Bianco. Questo è il giudizio di tutti i non credenti; cioè quelli che non si sono rivolti a Gesù Cristo in pentimento e fede. Mentre leggi i versetti, sotto, nota la menzione dei libri. Ci sono più libri che registrano tutte le gesta degli uomini. E c'è un altro libro chiamato il libro della vita. Qui sono scritti i nomi di coloro che si sono rivolti a Cristo.

Poi vidi un grande trono bianco e lui seduto su di esso. Dalla sua presenza la terra e il cielo fuggirono e non fu trovato posto per loro. E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono, e furono aperti i libri. Quindi è stato aperto un altro libro, che è il libro della vita. E i morti furono giudicati da ciò che era scritto nei libri, secondo ciò che avevano fatto. E il mare rinunciò ai morti che erano in essa, Death and Hades rinunciò ai morti che erano in loro, e furono giudicati, ognuno di loro, secondo ciò che avevano fatto. Quindi Death and Hades furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la seconda morte, il lago di fuoco. E se il nome di qualcuno non è stato trovato scritto nel libro della vita, è stato gettato nel lago di fuoco. (Apocalisse 20: 11-15)

Più tardi, nel prossimo capitolo, questo libro della vita è chiamato "Il libro degli agnelli simili". Chi è l'Agnello di Dio? Gesù Cristo. Quelli i cui nomi sono scritti nel libro della vita dell'Agnello sono quelli che sono collegati a Gesù Cristo mediante la fede salvifica in Lui - e la Sua morte, sepoltura e risurrezione.

Quando sei nato di nuovo; cioè, quando sei salvato, diventi un cittadino del cielo e ricevi un passaporto spirituale. E il visto non è timbrato con inchiostro nero, ma nel sangue rosso dell'Agnello di Dio crocifisso. Ciò garantisce l'ingresso sicuro in paradiso al termine del tour degli ospiti sulla terra. Di conseguenza, non è necessario vivere nella paura della morte.

E non temere coloro che uccidono il corpo ma non possono uccidere l'anima. Piuttosto temete colui che può distruggere sia l'anima che il corpo all'inferno. Due passeri non vengono venduti per un centesimo? E nessuno di loro cadrà a terra a parte tuo Padre. Ma anche i peli della testa sono tutti numerati. Non temere, quindi; hai più valore di molti passeri. Quindi chiunque riconoscerà me davanti agli uomini, riconoscerò anche davanti a mio Padre che è nei cieli, ma chiunque mi negherà davanti agli uomini, negherò anche davanti a mio Padre che è nei cieli . (Matteo 10: 32-33)

Pertanto, Gesù disse ai suoi discepoli di non rallegrarsi delle esperienze miracolose e super-spirituali in cui erano stati coinvolti, ma piuttosto "rallegrarsi che i tuoi nomi siano scritti in cielo" (Luca 10:20).

Quindi, lascia che ti chieda, amico mio, "Sei un cittadino del paradiso? Il tuo nome è scritto nel Libro della Vita? ”Se è allora rallegrati che il tuo nome sia scritto in cielo. Altrimenti, oggi è il giorno per pentirti del tuo peccato e rivolgerti a Gesù Cristo che è morto e risuscitato per salvarti per sempre.

Ascolta il sermone Live Like a Citizen of Heaven.



PROSSIMO POST Il peccato di parlare troppo Leggi di più Paul Tautges Il peccato di parlare troppo Venerdì, 2 settembre 2016

Articoli Interessanti