Carl Lentz afferma che il passaggio dell'Antico Testamento sui tatuaggi non si applica oggi

Il pastore di Hillsong Carl Lentz ha affermato che avere tatuaggi non va contro la Scrittura.

Lentz, il famoso pastore che ha diversi tatuaggi, ha recentemente risposto a coloro che affermano che i tatuaggi sono non biblici. In un'intervista a World Religion News, Lentz ha affermato che il passaggio dell'Antico Testamento spesso usato contro i tatuaggi deve essere interpretato nel contesto:

“L'interpretazione biblica è enormemente giusta. Quindi, con i tatuaggi non autorizzati, intendi Levitico. Giochiamo a entrambi i lati della medaglia, penso che sia salutare. Come questo paradosso delle scritture, l'interpretazione è in realtà parte della nostra fede, la tensione di essa ”, ha detto Lentz, che pastore della megachurch di New York City. “Quindi, da un lato”, ha continuato, “diciamo che è la Scrittura dell'Antico Testamento, non esiste una verifica neotestamentaria. Quella legge che aveva a che fare con gli schiavi, che ti identificava come parte di una tribù che non crediamo sia venuta attraverso la croce. Non crediamo che quando Gesù morì e risuscitò quella vecchia scrittura levitica si applicò alla nostra vita moderna. Questo è ridicolo. Allo stesso tempo, ci sono alcune cose che crediamo possano seguire sulla croce. "

Come riporta Christian Post, Lentz si riferiva a Levitico 19:28 che dice: "Non tagliare i tuoi corpi per i morti o non mettere segni di tatuaggio su di te. Io sono il Signore".

"Non crediamo che quando Gesù morì e risuscitò quella vecchia scrittura levitica si applicò alla nostra vita moderna. Questo è ridicolo", spiegò ulteriormente Lentz. "Allo stesso tempo, ci sono alcune cose che crediamo seguano sulla croce. Quindi, il modo in cui ci rompiamo letteralmente metteremmo l'Antico Testamento e poi mettiamo una croce nel mezzo e poi montiamo il Nuovo Testamento e diciamo che tutto ciò che passa attraverso la croce è eterno. Tutto ciò che si ferma è l'Antico Testamento ".

Foto per gentile concessione: Facebook / Carl Lentz

Data di pubblicazione: 1 dicembre 2017



PROSSIMO POST Il missile nordcoreano "Monster" rappresenta una minaccia per gli Stati Uniti Leggi di più Religione oggi Blog Il missile nordcoreano "Monster" rappresenta una minaccia per gli Stati Uniti venerdì 1 dicembre 2017

Articoli Interessanti