6 potenti lezioni di vita dal libro di Ester

Il libro biblico di Ester è un racconto drammatico che può darci un'idea del piano speciale e propositivo di Dio per le nostre vite. La storia ci dà sei potenti lezioni su coraggio, tempismo divino e amore supremo di Dio.

Storia di Ester nella Bibbia

Come rivela la Scrittura, Ester è una donna ebrea che vive in Persia e allevata da suo cugino Mardocheo. Fu portata al re dell'Impero persiano per far parte del suo harem, ma poiché c'era qualcosa di speciale in Ester, la fece diventare la regina. Mardocheo, tuttavia, non parlò al re di un grande dettaglio: l'eredità ebraica di Ester.

Immagino Esther come una splendida donna morta con una pelle olivastra impeccabile e una personalità allettante. Ha incantato King Xerxes così tanto che dopo aver deposto la sua precedente regina, avrebbe potuto scegliere qualsiasi donna desiderasse, ma ha scelto Esther.

Naturalmente c'è anche un furfante nella storia. Haman è un consigliere vendicativo ed egocentrico del re. Odiava Mardocheo per essersi rifiutato di inchinarsi a lui, così progettò di distruggere il popolo ebraico. Haman disse al re: "C'è un certo popolo sparso all'estero e disperso tra i popoli in tutte le province del tuo regno i cui costumi sono diversi da quelli di tutte le altre persone e che non obbediscono alle leggi del re; non è nel migliore interesse del re tollerarli ”(Ester 3: 8 NIV). Il re gli diede l'autorità di gestire il destino del popolo ebraico. In cambio, Haman ha annunciato un editto di genocidio emesso dal governo.

Cosa potrebbe fare la regina per il suo popolo? Il re non aveva richiesto la sua presenza da un mese. Il suo affetto per lei è svanito? Era una compagna sessuale impotente? Di tutti gli ebrei, solo Ester aveva accesso al re. Mardocheo convinse Ester a parlare con il re a nome del popolo ebraico ricordandole il suo posto unico nella storia e che il silenzio non è un'opzione. In uno dei passaggi biblici più poetici, Mardocheo parla del tempismo propositivo di Dio: "Chi lo sa se non sei giunto a una posizione reale in un momento come questo?" (Ester 4:14 NIV). In altre parole, Mardocheo fa sapere a Esther che anche la sua bellezza esteriore era per una ragione e non andrebbe sprecata!

Ester sapeva, naturalmente, che andare dal re indesiderato poteva essere la sua condanna a morte. Chiunque venisse alla presenza del re senza essere convocato poteva essere giustiziato. quindi lei cosa fa? Prima di prendere una decisione di morte o di vita, chiede al popolo ebraico di unirsi a lei in un digiuno di 3 giorni. Dopo il digiuno indossò le sue migliori vesti reali, si avvicinò al re e gli raccontò della trama di Haman contro il suo popolo. Il popolo ebreo fu salvato, Haman fu impiccato sulla stessa forca che era stata preparata per Mardocheo ed Esther ricevette la proprietà di Haman. Questo drammatico svolgimento di eventi si muove come un romanzo e gioca come una grande partita di scacchi con diverse lezioni di vita. Ecco sei lezioni del libro di Ester che possiamo applicare ognuna alla nostra vita.

Lezione n. 1: Dio ha un piano per le nostre vite

Mardocheo lo inchiodò quando disse: “Se in questo momento rimani in silenzio, sollievo e liberazione per gli ebrei sorgeranno da un altro posto, ma tu e la famiglia di tuo padre morirai. E chissà se sei venuto al palazzo reale per un periodo come questo ”(Ester 4:14 NIV). Dio amava il popolo ebraico. E non ha creato la bellezza e la finezza di Esther per lei e lei da sole. Ester fu posto in una posizione reale per aiutare nella consegna del piano divino di Dio.

Lezione n. 2: ci vengono dati momenti divini per modificare le circostanze

Come credenti, non ci sono cose come incidenti o coincidenze. Il tempismo di Dio è provvidenziale. Il momento divino della provvidenza di Ester arrivò accettando la sua responsabilità di andare dal re. Tuttavia, Mardocheo fu chiaro quando disse a Ester che poteva essere lei a salvare la gente o no. Dio ti userà solo se sei pronto o troverà qualcun altro.

Lezione n. 3: dobbiamo resistere con coraggio

“Andrò dal re, anche se è contro la legge. E se perire, perisco ”(Ester 4:16 NIV). Ester era disposta a morire per salvare la sua gente. A volte dobbiamo essere coraggiosi, anche quando non è popolare farlo, e rischiare tutto.

Lezione n. 4: il digiuno e la preghiera portano chiarezza e speranza per la liberazione

Dio non è menzionato nel Libro di Ester nemmeno una volta. Ma Ester era chiaro che in questa particolare situazione, era necessaria una risposta celeste per una situazione terrena. Ester aveva bisogno di una direzione. Quando abbiamo bisogno della grazia di Dio, il digiuno e la preghiera aprono i portali per la crescita spirituale, rimuovono le distrazioni e ci mettono sulla strada dell'umiltà.

Lezione n. 5: Dio richiede obbedienza

L'obbedienza di Ester ha salvato il popolo di Dio dal genocidio. La realtà è che Ester non sapeva cosa sarebbe successo quando si fosse avvicinata al re. Ha agito in obbedienza e così facendo ha salvato una nazione e ha ricevuto il meglio. Non abbiamo un pass per questo.

Lezione n. 6: Dio usa tutto e tutti per il suo scopo divino

Nessuna parte della nostra vita è intatta. Dio ha il controllo di ogni aspetto, che lo vogliamo o no, e non c'è nulla che non sia soggetto a lui (Ebrei 2: 8 NIV). E la cosa migliore che possiamo fare per la nostra vita è cercare e arrenderci alla sua volontà.

Lisa Brown Ross è un'autrice e scrittrice pluripremiata. La sua carriera comprende servizi di radio e televisione, consulenza in pubbliche relazioni e affari pubblici, linguaggio motivazionale e sviluppo della leadership. È moglie, madre, guerriera di preghiera, poetessa e "Chief Inspiration Officer" per LisaRossInspiration.com. È presidente del gruppo LJR, Inc., una società di pubbliche relazioni e comunicazioni di crisi con sede a Irving, in Texas.

Articoli Interessanti