Il digiuno può avvicinarti a Dio

Conoscete bene la disciplina spirituale del digiuno? La benedizione spirituale del banchetto? Salteresti il ​​digiuno e andresti direttamente alla festa? Temi che la conoscenza del digiuno porti responsabilità? Qual è la tua immagine mentale di chi digiuna?

Ai giorni di Gesù, il digiuno faceva parte dell'esperienza religiosa quanto la preghiera. Nel diciottesimo secolo John Wesley, fondatore del Metodismo e attore chiave nel Grande Risveglio, riprese la pratica del digiuno e "esortò i primi Metodisti a digiunare il mercoledì e il venerdì".

Le feste spirituali furono istituite da Dio quando diede la Legge durante i tempi dell'Antico Testamento. Mentre queste erano feste di cibo e bevande reali, rappresentavano la benedizione spirituale. ...

Il Dott. Bill Bright di Campus Crusade per Cristo afferma: "La Parola di Dio dichiara il digiuno e la preghiera come un potente mezzo per far ricadere il fuoco di Dio nella vita di una persona. ... Mentre il digiuno e la preghiera portano alla resa del corpo, dell'anima, e spirito a nostro Signore Gesù Cristo, genera anche un senso acuto della presenza dello Spirito Santo; crea una gioia fresca, pulita e una determinazione a servire Dio. In breve, porta un risveglio personale ". ...

Quando viene menzionata la parola digiuno, è comune pensare al cibo. Gli scrittori cristiani contemporanei sottolineano che anche altre forme di digiuno sono efficaci. Secondo il Dr. [Wesley] Duewel, "il digiuno è una forma di abnegazione ordinata da Dio ... Pensiamo che il digiuno si astenga principalmente dal cibo. Tuttavia, il digiuno può includere l'astensione da tali normali attività come il sonno, la ricreazione e altri piaceri speciali. " ...

Il Dr. Wesley Duewel fornisce questi suggerimenti pratici per il digiuno:

  • Velocemente per un pasto di tanto in tanto e trascorri i pasti (e, se possibile, del tempo aggiuntivo) in preghiera.
  • Prega di pianificare il digiuno come parte regolare della tua vita devozionale: un pasto al mese o forse un giorno al mese ... o uno o due pasti a settimana.
  • Trascorri la prima parte del tuo tempo festeggiando sulla Parola di Dio, adorando, adorando e lodando il Signore. Quindi concentrati su una o forse due maggiori preoccupazioni di preghiera.
  • Sii flessibile nel tuo digiuno. Evita la schiavitù legalistica e non fare voto sul digiuno. Piuttosto, fissa un obiettivo di digiuno che cerchi di raggiungere con l'aiuto di Dio.
  • Non tentare digiuni lunghi (da venti a quaranta giorni) a meno che non sia stato informato su come farlo e su come interrompere il digiuno alla chiusura. ... Continua a bere liquidi, perché il corpo ha bisogno di acqua.
  • Tieni d'occhio la guida del Signore quando ti chiama a un digiuno speciale per un bisogno particolare.
  • Mantieni il tuo digiuno una questione tra te e Dio da solo. (A meno che tu non senta che Dio vuole che tu lo condivida.)

Oltre a questi suggerimenti, suggerisco che soprattutto per un digiuno prolungato (più di un giorno) controlli prima con il tuo medico. E se hai delle condizioni che ti impediscono di digiunare dai pasti, forse prova un digiuno limitato: rinuncia a spuntini tra i pasti non necessari o sacrifica un cibo preferito per un determinato periodo di tempo.

Tratto da At Jesus 'Feet: A Bible Study for Women Basato sulla storia di Mary and Martha: Imparare ad avvicinarsi a Kirkie Morrissey, copyright 2000 di The Navigators. Utilizzato su autorizzazione di NavPress, www.navpress.com. Tutti i diritti riservati. Per copie del libro, chiamare il numero 1-800-366-7788.

Kirkie Morrissey parla a conferenze locali e nazionali e insegna anche una lezione nella sua chiesa. È autrice di numerosi libri e scrive articoli per newsletter per organizzazioni ministeriali.

Hai mai digiunato? Se è così, com'è stata l'esperienza per te? È stato utile, e se sì, perché? Visita il Forum dei libri per discutere di questo argomento. Basta cliccare sul link qui sotto.

Articoli Interessanti