Quello che ho imparato sull'attesa di Dio mentre vendevo la mia casa

A volte in attesa di una risposta da parte di Dio si sente come un'ambulanza che cerca di attraversare il traffico pesante. Ruota la sirena più forte se vuoi, ma le macchine non si muovono. Non puoi superare. Abbiamo fretta ma Dio no. Apriamo la porta del cielo chiedendo una risposta e tutto ciò che otteniamo è ... silenzio.

Cosa sta facendo Dio? Il ritardo è un mistero per noi.

Non molto tempo fa, la mia vita era bloccata nel traffico. Un lavoro era finito inaspettatamente: un nuovo lavoro in una nuova città mi stava aspettando a mille miglia di distanza. Dovevo solo vendere la mia casa. Mi è stato detto che dovrebbero durare 40 giorni ... 100 al massimo.

Ma Dio aveva altri piani. Ho aspettato 464 giorni per vendere la mia casa. Sedici pagamenti di ipoteca extra .

Dio avrebbe potuto orchestrare gli eventi in modo che la mia casa fosse venduta senza il dolore di aspettare. L'aveva già fatto prima. Non importa l'economia o il mercato immobiliare, questa volta la sua scelta è stata di lasciarmi nel mezzo ... apposta.

In quei 16 mesi, la vita ha continuato a cambiare. Gli sconosciuti si sono incontrati, si sono sposati e ora stanno cenando nelle loro cucine. I bambini sono stati sognati, concepiti, nati e ora dormono tutta la notte. Le aziende sono state concepite, stabilite e ora stanno prosperando o stanno morendo. Alcune anime che non si sentivano bene ora sono nell'eternità, per sempre benedette o all'inferno. Le stagioni sono cambiate e si sono voltate ancora e ancora il Signore mi ha fatto aspettare. E non in silenzio.

Battei i pugni sulla porta della sala del trono celeste e non successe nulla. Pensavo che la mia preghiera fosse stata esaudita cinque volte diverse, per poi essere esaudita per cinque ragioni diverse.

Ma poi un giorno era finito. E come la calma dopo la tempesta, mi sono seduto dall'altra parte - un po 'sfilacciato, ma intero. Quindi, mentre ricordo ancora quanto siano duri quei mesi, voglio anche ricordare cosa ho imparato sull'attesa di Dio. Perché le lezioni in attesa dall'altra parte valevano l'intera esperienza.

Tre lezioni che ho imparato sull'attesa di Dio:

Lezione n. 1: Dio usa le circostanze per esporre il mio bisogno di Lui.

Le circostanze che usa sono uniche per ciascuna delle nostre storie. Forse è un lavoro stressante, un matrimonio difficile, una malattia cronica, una crisi finanziaria o qualche altra questione che porta pressione sulla nostra vita.

Quando quella pressione rivela il nostro bisogno, abbiamo una scelta. Possiamo dire con orgoglio: "Lo gestirò", e il Signore ci permette. Purtroppo, la maggior parte di noi non vuole "rischiare" di fidarsi di Dio fino a quando la nostra cosa non funziona. Quindi, proprio come la regola del bagnino di lasciare che un nuotatore che sta annegando si esaurisca in modo da non resistere al proprio soccorritore, Dio aspetta che ci umili o lascia che le circostanze lo facciano per noi.

Non vuole farci del male, vuole solo che vediamo l'inutilità di fidarsi di qualsiasi cosa tranne Lui.

Lezione n. 2 Quando arriviamo alla fine di noi stessi, impariamo a fidarci di Dio meglio.

Parliamo molto di ciò che Dio ama, ma ecco qualcosa che Dio odia: l'orgoglio. Salmi 5: 5 quell'attitudine can-do che dice: “Ho preso questo, Signore. Chiamerò se avrò bisogno di aiuto. ”L'orgoglio si maschera anche quando resisto e mi risento per quello che sta facendo, o nella frustrazione, precipito nella depressione e nella disperazione. Sono davvero aggravato dal fatto che non sto andando per la mia strada. (Immagina la rabbia di un bambino di due anni). Non c'è da stupirsi che le Scritture affermino che Dio tiene le distanze dal bambino indipendente che lo vuole a modo suo (Proverbi 3:34).

Ma ecco cosa ho imparato nel mio tempo di attesa: Dio si avvicina agli umili. Dio si avvicina quando ti umili. Ti conforta quando preghi te stesso in silenzio. In quell'immobilità sai che qualunque cosa accada, sei al sicuro. La tua vita è nascosta nella sua e niente che nessuno può fare ti strapperà di mano. La vita come sai può finire, ma c'è qualcosa dietro la curva che Lui ha preparato per te.

In quei momenti sei disposto a dire,

“Signore, sono disposto a ricevere ciò che dai;

Per mancanza di ciò che ti trattenga; Abbandonare ciò che prendi;

Soffrire ciò che permetti; Per essere ciò di cui hai bisogno. "

Ore prima dell'orrore della Croce, Gesù disse a Suo Padre: "Luca 22:42". Questa è umiltà. Questo è anche il modo in cui Gesù Matteo 11:29 a un gruppo di discepoli sfiniti dall'orgoglio, "impara da me", disse, "poiché io sono gentile e umile di cuore (umile), e troverai riposo per le tue anime".

Ed è esattamente ciò di cui hai bisogno quando sei stanco dell'attesa: hai bisogno di riposo per la tua anima. Dio versa grazia sulla vita di colui che dice: "Signore, sono disperatamente dipendente da te ..."

Lezione 3: Chiedi sempre cos'altro potrebbe fare?

Quando stai bussando alla porta del cielo con questa unica richiesta, sei così disperato di aver risposto, dimentichi che Dio potrebbe fare qualcos'altro nella tua situazione. Qualcosa di straordinario che non hai mai sognato ...

Quando il loro fratello Lazzaro era disperatamente malato, Marta e Maria bussarono alla porta del cielo con una disperazione di vita e morte. E Dio ha scelto la morte. Il loro fratello Lazzaro morì quando Gesù ritardò intenzionalmente a rispondere al grido di aiuto dei suoi più cari amici. Sembra una scelta davvero folle.

A loro non importava dirglielo, anche quando Gesù arrivò quattro giorni dopo. "Signore, se tu fossi stato qui, mio ​​fratello non sarebbe morto" (Giovanni 11).

Continuavano a sperare che il Signore si presentasse e facesse qualcosa. Ma Gesù aveva in mente qualcos'altro per Lazzaro oltre a rispondere alla loro specifica richiesta. Invece di curare il suo amico, Gesù gli diede un assaggio di paradiso e poi lo riportò in vita. Wow…

Ho letto questo brano di John 11 durante la mia esperienza di attesa e mi ha fatto riflettere. Forse ero stato miope in tutto questo. Cos'altro potrebbe fare Dio? Stavo chiedendo sollievo da un enorme onere finanziario, mentale ed emotivo, ma Dio voleva fare molto di più in me. Dovrei essere soddisfatto con un cucchiaino se sapessi che l'oceano era appena fuori vista? O essere felice con un saltine quando è stata preparata una festa?

No, alla fine non volevo solo sollievo, volevo qualunque cosa Dio volesse per me.

Il ritardo di Dio ha approfondito la mia fede. Dopo averlo visto essere fedele per una settimana, ho trovato più facile fidarmi di Lui per dieci giorni. Persistere in preghiera dopo un mese mi ha rafforzato nell'attesa nella fede per un altro mese. Questa attesa mi ha costretto a fidarmi di più di lui.

Non conosco il motivo esatto per cui Dio ha richiesto che io aspettassi. Ma ecco di cosa sono sicuro: mi è stato fedele nell'attesa. Poiché il suo scopo era quello di insegnarmi e di non farmi del male, forniva abbastanza manna giorno per giorno. Appena abbastanza denaro consegnato in piccole quantità. Abbastanza incoraggiamento per aiutarmi a respirare. Spero solo di trattenermi dal bordo del passante per cintura.

Un giorno in cui i mesi di attesa (e di pagamento) mi avevano logorato, il giorno in cui la vendita della casa stava finalmente attraversando, l'agente immobiliare chiamò e disse: “Abbiamo fatto un errore. È necessario inviare altri $ 5000 affinché l'affare venga eseguito. Tutti i documenti sono firmati. Si prega di trasferire immediatamente i fondi. " Cosa? $ 5000 in più?

In quell'undicesima ora in cui avevo già deciso di perdere denaro per sbarazzarmi della casa sottosopra, sembrava l'ultima goccia. Combattendo lacrime represse, corsi dall'edificio degli uffici, mi sedetti in macchina nel garage e gridai: “Cosa devo fare, Signore? Lo lascio precludere? Pensavo che mi avresti finalmente provveduto, ma ora devo esaurire i miei risparmi per pagare di più? Per favore, dimmi cosa devo fare! "

E lì, in quel fresco, grigio garage, sentivo il Signore chiedermi a bassa voce: "Sono stato un deserto per te?" ( Silenzio).

Mentre consideravo quella domanda, le mie lacrime si fermarono e il mio cuore si fermò.

"No, Signore, sei stato un giardino per me." E intendevo sul serio.

“Paga i soldi ed è fatto. E impara a fidarmi di me in un modo nuovo. "

E io ho. Quindi qui mi siedo, come ho detto, un po 'sfilacciato, ma intero. Non ho perso nulla e ho guadagnato qualcosa di interno ... ed eterno che non può mai essere portato via.

A chi segue Dio per fede verrà sempre chiesto di aspettare. Dal punto di vista di una vita, possiamo vedere che almeno altrettanto importante di ciò che aspettiamo è il lavoro che Dio vuole fare in noi mentre aspettiamo.

Se ci fidiamo di Lui mentre aspettiamo, diventiamo certi del Suo amore, che vuole solo ciò che è meglio per noi. Sosteniamo la sua saggezza - che sa cosa è meglio per noi e convinto del suo potere - che è in grado di fare ciò che è meglio per noi.

Se stai aspettando una risposta da Dio oggi, calmati e prendi queste verità dalla Sua Parola:

Non ti lascerà (Ebrei 13: 5).

Riscatterà questa situazione per sempre (Romani 8:28).

Sta lavorando a un piano più grande (1 Corinzi 2: 9).

Non prendere la tua visione della vita da ciò che puoi vedere (Ebrei 11: 1).

Invece, continua a parlargli (Salmi 55:22). Continua ad aspettarlo (Salmi 37: 7). E intanto credi che Dio non è solo migliore delle tue paure, è anche migliore delle tue speranze (Efesini 3:20).

L'attesa non è la cosa peggiore che può accadere e potrebbe essere la migliore.

Barb Peil ha capito di recente quanto sia ricca e feconda essere una donna secondo il cuore di Dio - single o sposata, giovane o matura, soddisfatta o in difficoltà in qualsiasi altra area della vita - non importa. Tutto si riduce al "mio cuore per Dio". Puoi leggere il suo blog su Letters2Myself.com, un sito Web per tutte le donne che cercano e condividono la saggezza in ogni fase della vita.

Data di pubblicazione: 13 novembre 2012

Articoli Interessanti