Cosa dice la Bibbia sui regali?

Il Padre ci ama generosamente, ma è anche saggio negare ciò che sa che non possiamo gestire. Colpa e vergogna per gli attacchi di donazione da angolazioni senza pregiudizi, ma mai dai suoi. L'equilibrio delle intenzioni del nostro cuore sta nella ragione che diamo.

C'è un lato astuto dell'avidità che tenta inconsciamente di far deragliare il desiderio di Dio di dare generosamente. Anche la natura umana è incline al peccato, che ha bisogno di costante raffinamento e reindirizzamento. Sia che siamo abbastanza ricchi da rovinare i nostri cari, sia che non ci sia la possibilità di donare, il seme della nostra generosità deve essere allineato con la Scrittura. Possiamo provare una pace nel dare e ricevere quando capiamo dove pesa la Parola di Dio.

The Magi

Agli studiosi viene assicurato che "I tre re" non erano re; tuttavia, i doni generosamente costosi che hanno portato li hanno indotti a credere che fossero uomini "saggi". Mossi dal desiderio ardente di adorare il nuovo re, seguirono la stella a una distanza estrema per rendere omaggio. Il corretto posizionamento della nostra generosità inizia onorando Cristo.

“Arrivati ​​a casa, videro il bambino con sua madre Maria e si inchinarono e lo adorarono. Quindi aprirono i loro tesori e gli regalarono doni d'oro, incenso e mirra “(Matteo 2:11).

Ricorda la storia dell'osservazione di Gesù che i ricchi donavano ingenti somme di denaro, rispetto ai due centesimi che una vedova gettò in "... questa povera vedova ha messo più nel tesoro di tutti gli altri", rispose Gesù in Marco 12:43 . Non si tratta dell'importo che diamo, ma del cuore da cui stiamo dando.

Presenta vs. Presenza

La coazione a dare viene da Cristo, che ha dato la sua vita per noi. Quando un regalo che abbiamo fatto viene aperto, riempie i nostri cuori. È veramente meglio dare che ricevere (Atti 20:35), quando capiamo perché quella verità solida come una roccia regna vera.

"La vergine concepirà e partorirà un figlio, e lo chiameranno Emmanuele" (che significa "Dio con noi") "(Matteo 1:23). Gesù è venuto per riempirci della presenza di Dio, qualcosa che solo Lui poteva compiere perché è Dio! È salito fisicamente in cielo per essere seduto alla destra del Padre, ma non ci ha mai lasciato. Il suo Spirito risiede in ogni cuore guidato da Cristo. I regali vanno bene per dare e ricevere, purché non miriamo a colmare un vuoto che solo Cristo può colmare.

Amore incomprensibile

"Così come il Padre mi ha amato, io ho amato te" (Giovanni 15: 9).

La nascita di Gesù ha svelato parte del mistero di chi è Dio. La vita di Cristo sulla terra ci assicura l'amore del Padre per noi, incluso l'amore incomprensibile che lo ha portato alla croce attraverso il tradimento e il dolore fisico.

"Ora rimani nel mio amore" (Giovanni 15: 9).

Rimanere è sinonimo di "dimorare", derivato dal testo originale greco di questo verso. Considera l'amore che Gesù ha creato un modo per noi di ricevere. Questo Natale, consenti allo straripamento della presenza piena della residenza di Gesù nei nostri cuori che si riversa nei doni che avvolgiamo per regalare. Non dobbiamo raggiungere i possedimenti per riempirci, ma ci viene comandato di vivere nell'amore di Cristo.

I cristiani sono viziati da un amore e una vita che ci viene garantito di non comprendere appieno questo lato del cielo, da un Padre che promette di darci più di quanto possiamo chiedere o immaginare (Efesini 3:20). Quando diamo in abbondanza, facciamo sapere a ogni orecchio che sa perché.

Padre,

Ti lodo per Natale! Ti lodo, Gesù, per essere venuto sulla terra. Non dovevi vivere in un mondo intriso di peccato coperto di carne umana. Grazie per averci salvato e per aver aperto la strada alla piena presenza del Padre. Perdonaci per aver tentato di riempire i nostri cuori e spegnere i nostri desideri con doni, relazioni o realizzazioni fatte da sé. Sappiamo che tutte le cose buone vengono da te e tu sei l'amore. Guidaci mentre esploriamo le radici della nostra generosità in questo periodo di Natale. Radici nel tuo amore mentre diamo ai nostri amici, bambini, chiese e oltre. Lascia che ogni dono, costoso o fatto in casa, venga dal luogo nei nostri cuori in cui risiedi. Guarisci la nostra natura egoistica e ricordaci che la vergogna e la colpa per l'imperfezione non provengono da te. Mantieni i nostri piedi sul sentiero della tua volontà, ogni passo del cammino verso l'eternità in cielo. Possano le nostre vite essere un riflesso del tuo amore abbondante e generosità distintiva.

Nel nome di Gesù,

Amen.

Credito fotografico: @JuliaSudnitskaya

Meg incoraggia gli altri a cercarlo prima nella sua vita come mamma casalinga, carriera come scrittrice freelance, insegnando lo studio biblico settimanale di Emoti-mamme e guidando i gruppi di adorazione dei bambini nella sua chiesa locale. Risiede in una piccola città sul lago settentrionale con suo marito di dieci anni, due figlie e il loro doodle d'oro. Meg scrive della vita quotidiana nell'amore di Cristo sul suo blog, //sunnyand80.org.

Articoli Interessanti