3 modi per rallegrarsi nel mezzo della sofferenza

La Bibbia è piena di saggezza e verità, ma ti è mai capitato di imbatterti in un versetto che è francamente, un po 'difficile da abbracciare? Come Romani 5: 3, "Più di questo, gioiamo delle nostre sofferenze, sapendo che la sofferenza produce resistenza ..." Quando stiamo soffrendo, in genere l'ultima cosa che vogliamo fare è rallegrarci e spesso ci chiediamo se sia persino possibile farlo! Anche se ci sono alcune cose nella Bibbia che sembrano impossibili, ci viene ricordato nello stesso libro che con Dio, TUTTE le cose sono possibili (Matteo 19:26).

Personalmente adoro il fatto che tutte le cose sono possibili con Dio, ma a volte non sono troppo affezionato al fatto che da nessuna parte nella Bibbia si dice che le cose saranno facili. Ammettiamolo, quando si soffre, non sembra molto facile. Recentemente ho lottato con un po 'di sofferenza nella mia vita e mi sono preso del tempo per cercare Dio su ciò che posso imparare da questa stagione e su come posso crescere attraverso di essa. Sia che tu stia attraversando una sofferenza fisica o emotiva, queste possono applicarsi anche a te.

Quando soffri, diventi più consapevole della forza di Dio nella tua vita

Al momento della stesura di questo documento, attualmente mi occupo di tutto il giorno la malattia, ogni giorno per settimane. Per fortuna non mi è stata diagnosticata una malattia potenzialmente letale: sono incinta e ho un grave caso di nausea mattutina. Sono stato nauseato, spesso incapace di trattenere il cibo per più di un mese e questo sarà probabilmente il caso per altre settimane. Quando mi sento male e corro tutti i giorni, ha davvero la tendenza a indebolire la mia forza, specialmente quando sto cercando di adempiere ad altre responsabilità nella mia vita allo stesso tempo.

Ho notato che durante questo periodo mi sono sentito più debole. Onestamente non c'è modo di alzarmi dal letto ogni giorno senza il potere della forza di Dio che lavora in me. In genere sono una persona che è forte per gli altri e che può spingermi oltre qualunque cosa stia succedendo nella mia vita, ma spesso ciò viene fatto con le mie forze. Questa stagione di sofferenza mi ha lasciato senza la mia forza per agire, e sono molto più consapevole della forza di Dio nella mia vita. È molto umiliante.

Anche Paul conosceva questa sensazione. “Per amore di Cristo, quindi, sono contento di debolezze, insulti, difficoltà, persecuzioni e calamità. Perché quando sono debole, allora sono forte ”(2 Corinzi 12:10). Paolo si rese conto che quando era così fisicamente debole che riusciva a malapena a sopportare di essere vivo, è allora che la forza di Dio è cresciuta maggiormente in lui. Sapeva che la forza di Dio in noi è molto più potente della nostra forza umana, quindi ha imparato ad accontentarsi della sua debolezza della sofferenza! Sto ancora lavorando alla contentezza qui, ma sento che Dio mi sta avvicinando.

Quando soffri, aumenta la tua fiducia in Dio e la tua fede

Quando sei alla fine di te stesso, impari a fidarti di più di Dio perché, francamente, che altro hai intenzione di fare? Sei alla fine di te, ed è lì che scopri che Dio è così fedele nella tua vita e con le sue promesse. “Confida nell'Eterno con tutto il tuo cuore; non dipendere dalla tua comprensione ”(Proverbi 3: 5). Adoro la seconda parte di questo versetto sul non dipendere dalla nostra comprensione perché la maggior parte delle volte non capiamo perché stiamo soffrendo. Possiamo chiedere a Dio "perché?" Per tutto il giorno, ma non è obbligato a risponderci perché sta costruendo la nostra fiducia in lui. Quindi, invece di appoggiarci alla nostra stessa comprensione ed esigere di sapere il perché, dobbiamo semplicemente fidarci di lui per insegnarci e aiutarci a crescere in qualunque situazione dovremmo affrontare.

Personalmente ho anche imparato a smettere di dipendere dai miei risultati, perché ultimamente non ho ottenuto molto! Di solito sono bravo a fare molte cose, a controllare la mia lista di cose da fare e quindi a trovare valore in tutto ciò che ho realizzato quel giorno / settimana / mese. Ultimamente, tuttavia, la mia lista di cose da fare è consistita maggiormente nel superare la giornata e non molto altro. Ho imparato a ricordare che il mio valore è in Dio, non in ciò che faccio o in ciò che la gente pensa di me. Quando ti viene sottratto energia dalla sofferenza, smetti di indossare una maschera per fingere di essere qualcuno che non sei perché semplicemente non puoi più. Di conseguenza, tu sei il vero te, ed è ciò con cui Dio può lavorare meglio!

Quando soffri, Dio può darti una prospettiva nuova e rinnovata

Se ti prendi il tempo di ascoltare e cercare Dio mentre stai attraversando la prova, lui può mostrarti molto! So che è difficile da fare perché spesso l'ultima cosa che vuoi fare è andare a Dio quando ti senti così basso. Lo ammetto, è stato difficile per me fare, ma una volta che ho iniziato a pregare su ciò che stavo attraversando e su come potevo crescere, Dio mi ha mostrato tutto ciò che scrivo proprio qui!

Mi ha ricordato ciò che è veramente importante nella vita e che è lui, la mia famiglia e le persone della mia vita. Il denaro e le cose possono sembrare così importanti a volte, ma nel mezzo della sofferenza, non sembrano più così importanti, perché non lo sono. La tua famiglia e coloro che ti circondano, e soprattutto il tuo rapporto con Dio, sono ciò che è veramente più importante nella tua vita. "'Maestro, qual è il comandamento più importante nella legge di Mosè?' Gesù rispose: "Devi amare il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, tutta la tua anima e tutta la tua mente". Questo è il primo e il più grande comandamento. Un secondo è altrettanto importante: 'Ama il tuo prossimo come te stesso' ”(Matteo 22: 36-39). Alla fine, si tratta di Dio e delle persone.

Durante i tuoi periodi di prova più difficili, imparerai spesso anche quanto sono incredibili le persone nella tua vita. Se sei spesso una persona che cerca di aiutare e sostenere gli altri (come me), può essere particolarmente difficile chiedere e accettare aiuto quando ne hai bisogno. Proprio come sei benedetto quando aiuti gli altri, arriva un momento in cui gli altri possono essere benedetti aiutandoti! Quando mi sentivo particolarmente malato e stressato per alcune settimane, ho avuto più amici che ci hanno accompagnato e ci hanno portato i pasti per le cene, quindi non dovevo preoccuparmi di cucinare per la mia famiglia e quindi mio marito poteva tornare a casa dal lavoro e passare la qualità tempo con nostro figlio. Anche se è stato difficile chiedere e accettare aiuto, è stata una grande benedizione per la mia famiglia e mi ha davvero ricordato le persone meravigliose che Dio ha portato nella mia vita!

Una stagione di sofferenza non è la più divertente o la più facile da affrontare, ma credo che possiamo davvero rallegrarci se ci concentriamo sulle cose giuste. Può essere difficile da fare, ma forse aiutarli a scriverli e pubblicarli da qualche parte dove li vedrai ogni giorno ti aiuterà. O scrivendo una nota sul telefono o semplicemente pregando ogni giorno che Dio ti ricordi le cose di cui puoi davvero gioire in questa stagione. Ancora più importante, ricorda che è una stagione. Non soffrirai per sempre. Alla fine sarà finita e ti guarderai indietro e penserai a quanto ti sei avvicinato a Dio, che persona più stabile e matura sei e vedrai come è stato davvero possibile rallegrarti.

Cortni Marrazzo attualmente risiede a Spokane, Washington, con il marito Jason e il figlio di 3 anni. Ha una laurea in Discepolato biblico e una passione per il ministero e l'incoraggiamento del corpo di Cristo. Lei e suo marito servono attualmente come direttori di piccoli gruppi nella loro chiesa locale. Puoi contattarla su o su Facebook.

Data di pubblicazione: 25 febbraio 2014

Articoli Interessanti