Il segreto per entrare in contatto con Dio - Girlfriends in God - 28 ottobre 2019

28 ottobre 2019

Il segreto per entrare in contatto con Dio

Elisa Pulliam

La verità di oggi

“Cari amici, poiché Dio ci ha amato così tanto, dovremmo sicuramente amarci l'un l'altro. Nessuno ha mai visto Dio. Ma se ci amiamo, Dio vive in noi e il suo amore è pienamente espresso in noi ”. ( 1 Giovanni 4: 11-12 NLT)

Amico ad amico

Hai mai considerato come la connessione che brami con Dio possa essere profondamente influenzata dalle connessioni che hai con gli altri?

Forse hai pensato che quello che hai con Dio non abbia a che fare con nessun altro. Sei solo tu e Dio, ma forse ancora no.

Siamo creati a immagine del nostro Dio relazionale. Ci invita a sperimentare una relazione pienamente connessa con Lui quando siamo adottati nella Sua famiglia dalla fede in Gesù Cristo come Signore. Ci viene dato il dono della sua presenza attraverso lo Spirito Santo interiore.

Dio ci ha progettato per una connessione continua non solo con se stesso ma anche con il suo corpo.

Giovanni scrisse: “Questo è il vero amore, non che amassimo Dio, ma che amasse noi e mandò suo Figlio in sacrificio per togliere i nostri peccati. Cari amici, poiché Dio ci ha amato così tanto, dovremmo sicuramente amarci l'un l'altro. Nessuno ha mai visto Dio. Ma se ci amiamo, Dio vive in noi e il suo amore è pienamente espresso in noi ”. (1 Giovanni 4: 10-12 NLT).

La comprensione dell'amore di Dio per noi, così come la nostra capacità di amarlo in cambio, è direttamente influenzata dalla nostra esperienza di amore condivisa l'una con l'altra. Quando l'amore di Dio è stato rovinato e rotto dal peccato nelle nostre relazioni, non possiamo fare a meno di mettere in discussione il Suo amore per noi. Non sorprende che isoliamo e ci ritiriamo non solo da Dio, ma anche dalle nostre famiglie e amici, comunità e chiese.

Satana riguarda il compito di isolarci e separarci da Dio e dagli altri.

Abbiamo bisogno di relazioni per aiutarci ad avere una comprensione più profonda di Dio e perché il suo amore curativo permea le nostre vite. Questo perché Dio ha progettato il nostro cervello per guarire dal trauma e crescere nelle capacità cognitive attraverso le relazioni. Il sistema limbico è il nostro centro emotivo e funziona meglio nelle relazioni modellate, ritmiche e prevedibili, come quella di una relazione sana tra madre e figlio. I neuro-percorsi si formano e si sviluppano in quel tipo di relazione e creano un cervello organizzato. Pensala in questo modo: un cervello che sperimenta l'amore relazionale con un altro essere umano è in grado di comprendere l'amore di Dio non solo a livello esperienziale ma anche intellettuale.

Quindi dove ci lascia? Sarebbe facile giocare al gioco della colpa, rassegnandoci a una vita senza amore e alla disconnessione da Dio poiché non possiamo controllare il comportamento di qualcun altro. Ma è davvero il migliore di Dio?

E se decidessimo di perseguire il vero amore di Dio e diventare il suo vero amore per gli altri?

Sì, questo significa correre il rischio e possibilmente farsi male, essere respinto e provare delusione. Non dobbiamo essere imprudenti, ignorare i confini e abbandonare il discernimento. Ma possiamo fare un passo di fede. Possiamo perseguire relazioni sane che portino alla guarigione e alla completezza non solo per noi stessi ma anche per essere una potente espressione dell'amore di Dio in questo mondo.

Preghiamo

Caro Signore, grazie per essere un Dio relazionale che desidera essere profondamente connesso con me come tuo amato figlio. Grazie per aver creato il mio cervello in modo tale che possa crescere e guarire attraverso le relazioni. Aiutami, Signore, a trovare quella guarigione attraverso la tua divina orchestrazione delle relazioni nella mia vita. Usami, Signore, per essere una fonte di guarigione per gli altri.

Nel nome di Gesù,

Amen.

Ora è il tuo turno

In che modo sei caduto in preda alle vie del nemico isolandoti nella tua ferita? Come sarebbe uscire con fede, perseguire la guarigione (con l'aiuto di un consigliere, se necessario) e cercare di connettersi intenzionalmente con quelli che Dio ha posto nella tua vita?

Altro dalle amiche

Elisa Pulliam è un'allenatrice, autrice, podcaster, relatrice e fondatrice di More to Be . È appassionata di aiutare le donne a perseguire un nuovo incontro con Dio, sperimentare il suo amore trasformatore radicale e abbracciare profonde connessioni con gli altri. È anche la fondatrice di It Is Well, dove aiuta le donne a semplificare la transizione verso il benessere coltivando un intero alimento e uno stile di vita privo di tossine per se stessi e le loro famiglie. Si sta godendo l'avventura di essere sposata con Stephen per 23 anni, crescere insieme la loro nidiata di adolescenti e crescere come allenatore e specialista equino incentrato sul trauma. Connettiti con Elisa su MoretoBe.com e ItIsWell.us.

Alla ricerca di Dio?

GirlfriendsInGod.com

Articoli Interessanti