Nicole diventa reale

Nicole C. Mullen è sempre stata conosciuta come una sorta di diva pop, offrendo piste di danza dinamiche ("gente comune") e mescolando ballate di potere ("Redentore", "Invito a Gesù"). Ma ha confuso la sua formula musicale per The Sharecropper's Seed Volume 1 (Word). Oltre ad essere un affare minimizzato e sobrio, il progetto è anche qualcosa di un concept album che ripercorre l'albero genealogico del cantautore. Durante le dieci tracce, condivide un lignaggio che include un nonno in mezza età, una coppia di pastori e genitori incondizionatamente solidali, mentre allo stesso tempo mette in relazione la sua educazione - difficoltà e tutto il resto. Più Mullen parlava dell'impresa unica, più Christian Music Today ha imparato a conoscere il suo passato violento, come quelle ferite sono guarite e perché arrendersi a lotte di ogni tipo porta sempre alla massima pace nel Signore.

La collezione dei tuoi più grandi successi è arrivata nei negozi circa un anno fa. Che cosa hai fatto da allora? Nicole C. Mullen Non sapevo dell'album dei successi e non l'avrei pubblicato ora. L'avrei dato qualche anno, ma quella era una decisione di etichetta discografica. Da parte mia, ho scritto per un po ', pensando molto al passato, principalmente in relazione a come influisce sul futuro. Ho trascorso molto tempo a ricordare con mia mamma e i miei amici e ho realizzato che un seme può essere molto potente. Potrebbe non sembrare molto, ma se è piantato correttamente, può portare quarte tonnellate di bene. Anche con le avversità, può spuntare la strada per vedere il sole. Chi ha ispirato il titolo di Sharecropper's Seed? Mullen Sono la nipote di un mezzadro della Georgia da quel giorno. Da allora i miei nonni si sono trasferiti a Cincinnati e mio nonno, il mezzadro, è ora un pastore, come lo è l'altro mio nonno. Indipendentemente da dove inizi nella vita, Dio ha la capacità di usarti. Non ho paura degli inizi umili perché Dio può ancora produrre raccolti e raccolti, cosa che ha fatto per tutta la mia vita e tutta la mia famiglia. Com'era la vita per i tuoi nonni? Mullen Mia madre viveva in Georgia da giovane e ricorda di aver raccolto cotone con suo padre. C'erano molte difficoltà in quel sistema, ma Dio ha ancora un modo per uscire da nessuna via! La mia famiglia è una testimonianza che Dio può fare grandi cose da piccolo e prego che il meglio debba ancora venire. Consideri questo CD come un concept album? Mullen Sì. È un viaggio musicale con un tema che per salire devi scendere. Chi si umilia sarà esaltato. C'è una canzone chiamata "One Touch (Stampa)", che parla della donna sanguinante la cui unica speranza era toccare l'orlo della veste di Gesù. Per farlo ha dovuto [fisicamente] abbassarsi. Alla fine, ha trovato la guarigione e lui ha riportato la sua dignità, che è tutta la premessa di Sharecropper's Seed . Come riesci a trasmettere questi messaggi a un vasto pubblico quando molte delle canzoni riguardano specificamente la tua famiglia? Mullen Mi propongo di fare ciò che fece Gesù. Ha usato cose comuni di cui le persone erano totalmente consapevoli per superare le cose spirituali. Non era sua intenzione dire alle persone come pescare: c'era un messaggio più profondo di fondo. Probabilmente non ti importa della mia famiglia, e se questo è ciò che la gente pensa quando ascoltano queste canzoni, allora hanno perso il punto. Il messaggio è che siamo tutti chiamati a coltivare il seme intorno a noi — lascia che ti racconti la mia storia e, si spera, tu possa vedere la tua attraverso di essa. Se Dio si rivela fedele a me, lo farà anche a te! Non è solo la mia storia, è la storia di tutti! A parte l'approccio più incentrato sulla trama, ho anche notato un suono molto più sommesso e organico nel disco. Mullen Lo considero un album narrativo e inizialmente volevo farlo solo con il piano e la voce, ma l'etichetta non lo lasciava volare. Non ha ancora tutte le solite campane e fischietti; questo riguarda sedersi nel proprio salotto e rilassarsi. È molto organico e a casa. Penso che sia davvero comodo e caldo al punto in cui vuoi togliere strati di stanchezza, dolore, vergogna e le cose da cui ti stai nascondendo - per sentirti a tuo agio e sentire il calore del fuoco di Dio. Lo consideri rischioso incoraggiare le persone ad essere così vulnerabili, specialmente quando la musica cristiana spesso copre argomenti più sicuri e confortevoli? Lo è, ma [come reagisce l'industria] dipende da Dio. Sono chiamato per aiutare a ferire le persone e dopo aver cantato sul palco, la mia parte preferita della notte è parlare alle persone. Così tante persone vengono da me soffrendo e dicendo: "Ti sto dando 90 minuti del mio tempo e devo tornare nel mondo reale, quindi non sprecarlo!" Riesco a leggere la sofferenza sui loro volti: abuso fisico, disturbi alimentari, cancro o qualunque sia la storia. Dicono "Per favore, ferma la lanugine", perché stanno avendo incubi di essere maltrattati! Spero di impostare il palcoscenico in cui Cristo può entrare nelle loro parti più profonde, oscure e vergognose e dire: "Se può guarirmi, può farlo in chiunque". Di tanto in tanto ci bagniamo tutti, ma dov'è l'ancora? Spero che sia stato trovato in Cristo. Hai menzionato Cristo che ti trasporta in momenti difficili in diverse occasioni, ma quali problemi specifici sono stati una lotta? Mullen ho avuto un sacco di quelli! Per uno, ricordo di essere cresciuto e di considerarmi un brutto anatroccolo anche se i miei genitori dicevano che ero bella. Più avanti nella vita, ci sono stati diversi punti in cui sono arrivato a un bivio e mi sono chiesto: "Sto credendo in quello che credo perché è quello che mi è stato detto o perché è vero?" Ho preso una decisione per Cristo alle otto e poi di nuovo alle sedici, ma sono dovuto giungere a questa conclusione ancora anni dopo. Avevo incontrato un ragazzo che pensavo fosse il più grande, ma dopo tre anni mi stavo facendo battere il cervello e ho pensato: Che cosa ho fatto di sbagliato? La mia fede era sotto processo a quel punto e mi chiedevo: "Dio è giusto ed è Dio buono in mezzo alle difficoltà? Che cosa sei venuto fuori a credere? Mullen Anche quando accadono cose cattive, è un Dio buono ed è giusto! I ho offerto personalmente il perdono perché non puoi passare tutta la vita a cercare di correggere i torti. Sono in grado di riposare nel fatto che Dio è buono e di aspettare il Giorno del Giudizio quando tutto ciò sarà risolto. Come hai potuto per uscire da quella situazione violenta, e che consiglio daresti a quelli con le stesse scarpe che cercano di staccarsi? Mullen avevo una grande famiglia, amici e una sorella che vivevano vicino a me e correvo a casa sua. Ma io penso davvero che una persona debba prepararsi al cambiamento. Sono scappato via come centinaia di volte, ma per novantanove sono tornato indietro. Alla fine non sono riuscito a tornare indietro e mi hanno gridato tutti. Ho chiamato il mio genitori e hanno parlato con persone che ho davvero apprezzato per il consiglio. Hanno parlato di ottimi consigli, che direi a loro volta è di allontanarsi da un y situazione fisicamente violenta. Se è coinvolta una separazione, può avvenire la guarigione, ma è ancora molto importante cavarsela. Devi farlo conoscere all'autorità in chiesa e andare dai funzionari del governo se devi farlo. E, naturalmente, cerca una consulenza saggia. I miei genitori sono sposati da molto tempo e hanno detto: "Preferiremmo vederti divorziato e vivo ogni giorno!" Tutti nella mia famiglia sono sposati da sempre e da sempre crediamo fermamente nell'istituzione del matrimonio, ma [sentendoli dire che] mi hanno davvero liberato. La parte difficile era sentirsi come un fallimento. Questa è stata la parte più difficile, più che l'ovvio [dopo l'abuso]. Ma Dio mi inondò di compassione, gentilezza e grazia. Ha fatto ricorso alla mia fede e non mi sentivo come se dovessi più nascondermi dal dramma e dal trauma. Perché è comune per i fedeli nascondere i loro problemi, in particolare quando si tratta di abusi, divorzi o altri argomenti "tabù"? Mullen penso che sia perché non pensano che la chiesa la gestirà bene. Se non giocano come se fossero perfetti, allora si percepisce che c'è un problema. Nel frattempo, non si stanno rendendo conto che tutti hanno spazzatura e tutto dipende da dove sei ancorato. Dio è stato così misericordioso con me e mi sento in dovere di restituirlo scrivendo. Potrei avere una storia diversa da te, ma so ancora com'è. Se dovessi scegliere un ultimo inno di recupero sull'album, quale canzone sarebbe? Mullen "Convinced" sarebbe uno che parla di essere convinto del fatto che ci ama sempre. È solo dopo che cadiamo e ci arrendiamo che finalmente può iniziare a lavorare. Nella mia resa, è in quel momento che riesce a prendermi e trattenermi, per salvarmi, coprirmi e perdonarmi. Temi che avere così tante canzoni introspettive possa deludere gli ascoltatori che sperano in più di un ballo o di un pugno pop? Mullen Potresti non essere accolto con "All Aboard, Here We Go", ma penso che troverai lo stesso cuore e che questo sarà un giro familiare. [I miei fan] conoscono questo lato di Nicole e sanno anche che c'è un lato pazzo. Ci saranno ancora otto ballerini in tournée con questo album. Sto solo cercando di convincere le persone a sedersi accanto al calore del fuoco e togliere la pesantezza. Dopodiché, potranno alzarsi e ballare perché i loro piedi saranno un po 'più leggeri e potranno muoversi con uno scopo. A questo punto è previsto un secondo volume per il Seme di Sharecropper, e prenderà una direzione più ottimista? Mullen ci sto lavorando mentre parliamo e scommetterei che sarà molto più ottimista. Potrei anche rivisitare una o due canzoni in una forma o remix diversi. Ad alcune persone piacerà [ Volume 1 ] e altre no, ma i [fan] sono il vero tornasole. I critici, bah! Le persone lo stanno ottenendo e ciò significa che la missione è stata raggiunta. Questo è solo il volume 1, ma c'è una continuazione della storia [in arrivo]. Non limitarti a leggere il primo capitolo: leggi l'intero libro! Per ulteriori informazioni su Nicole C. Mullen, visita la pagina degli artisti del nostro sito. Puoi leggere la nostra recensione di Sharecropper's Seed, Volume 1 facendo clic qui. Visita Christianbook.com per ascoltare i clip delle canzoni e acquistare la sua musica. © Andy Argyrakis, soggetto all'accordo di licenza con Christianity Today International. Tutti i diritti riservati. Fare clic per informazioni sulla ristampa.

Articoli Interessanti