Il dare è tutto ciò che è vivere

La gestione non riguarda solo i soldi. Implica la gestione fedele di tutto ciò che Dio ha affidato a te per la promozione del Suo Regno sulla Terra.

Perché dare

Il dare caritatevole è un potente principio di Dio, progettato per essere una benedizione sia per il donatore che per il destinatario del dono. È l'azione naturale di un cuore generoso che desidera esprimere l'amore di Dio al suo interno.

Perché amiamo le persone.

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia la vita eterna (Giovanni 3:16). Ciò che motivò Dio a sacrificare suo figlio non era un senso di indebitamento o obbligo. L'amore che ha avuto per noi lo ha costretto a dare ciò che aveva per soddisfare il nostro bisogno più urgente. Dio desidera che man mano che cresciamo nella nostra relazione con Lui, diventiamo sempre più simili a Lui. Se l'amore per gli altri fosse ciò che ha spinto Dio a dare, allora non dovrebbe essere anche la nostra motivazione principale per dare? Con la maturità spirituale dovremmo diventare meno attaccati ai nostri beni e più preoccupati di soddisfare i bisogni degli altri.

In modo che possiamo essere una benedizione per gli altri.

Dio ha stretto un'alleanza con Abramo, e io ti benedirò ... e così sarai una benedizione (Genesi 12: 2). Anche questa è la nostra alleanza.

Per predicare il Vangelo.

Ci vogliono soldi per raggiungere gli smarriti con il messaggio evangelico, per pagare gli stipendi di pastori e missionari e di altri che guidano il gregge. L'evangelismo di sensibilizzazione - radio, TV e Internet - costa denaro. Le enormi crociate di Billy Graham, che hanno portato alla salvezza di migliaia di persone non raccontate, sono state rese possibili dal fedele sostegno finanziario dei credenti che erano determinati a diffondere il Vangelo. Se ci impegniamo a diffondere il Vangelo, non abbiamo altra scelta che sostenerlo con le nostre finanze.

È un principio biblico.

C'è una forza di benedizione finanziaria che viene rilasciata nella nostra vita dal dare i nostri soldi. Paolo sta discutendo le disposizioni per una raccolta finanziaria da prendere per il sollievo dei santi poveri che vivono a Gerusalemme. Il punto è questo: anche chi semina con parsimonia mieterà con parsimonia, e anche chi semina generosamente mieterà abbondantemente (2 Cor. 9: 6). Il nostro dare è il seme che attende un raccolto in un secondo momento. Il nostro livello di raccolta sarà direttamente correlato al nostro livello di donazione.

Non riempire un vuoto su Gesù può riempire.

Per quanto sia importante il denaro, non realizzerà mai il vuoto che le persone hanno al loro interno. Da quando Adamo cadde e il peccato entrò nel mondo, l'uomo ha cercato di trovare compimento in cose esterne. Ha cercato di ricostruire il Giardino dell'Eden con i suoi sforzi, cercando di trovare soddisfazione nei piaceri, nei possedimenti e nello status. Il vuoto può essere riempito solo con una relazione personale con Gesù Cristo. Nient'altro soddisferà i desideri interiori delle nostre anime.

Dal raggiungimento del tuo potenziale finanziario di Scott Kays, copyright (c) 1999. Utilizzato per concessione di Doubleday, una divisione di Random House, Inc., New York, NY Per informazioni online su altri libri e autori di Random House, Inc., visita / /www.randomhouse.com.


Scott Kays, CFP, è presidente e fondatore di Kays Financial Advisory Corp., che gestisce oltre $ 55 milioni per oltre 200 clienti. Ospita seminari di investimento per importanti organizzazioni come IBM, Bell South, AT&T e Cox Enterprises. È autore della newsletter del mercato KFAC sull'economia e sui mercati finanziari. Scott è anche un ministro ordinato ed è stato un pastore associato per cinque anni. Vive ad Atlanta con sua moglie e quattro figli.

Articoli Interessanti