6 Sottili segni che una chiesa è sul suo letto di morte

Quando vai dal dottore per un controllo, prendono i tuoi organi vitali. Pressione sanguigna, peso, polso: tutti questi sono indicatori di salute. Se qualcosa non va o c'è una malattia in agguato, questi e altri test possono indicare il problema. Il medico può quindi prescrivere un modo per affrontare il problema in modo da poter pianificare un rapido recupero.

E la chiesa? Come facciamo a sapere se la nostra chiesa è malata o anche peggio, se sta morendo? Non è così facile rilevare una malattia potenzialmente dannosa nella chiesa. La nostra chiesa potrebbe morire proprio di fronte a noi, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Dobbiamo prestare attenzione ai segni. Forse possiamo evitare una morte prematura della chiesa.

Ecco sei segni che la tua chiesa potrebbe morire:

1. Si parla più del passato che del futuro.

Ho sentito un dirigente della chiesa dire: "Se potessimo solo riportare le cose dove erano, staremmo bene". Ci sono alcuni problemi con questo approccio. Innanzitutto, le cose non saranno mai più come una volta. È impossibile riconquistare i dettagli di un tempo. In secondo luogo, la risposta non viene trovata tornando indietro nel tempo. Rivivere i "giorni di gloria" può essere prezioso (ed è certamente divertente), ma fa ben poco per identificare come la chiesa ministrerà in futuro. Quando la nostalgia batte la vista, la morte è imminente.

2. Più sforzi vanno nel mantenere le persone che nel vincere le persone.

Molti pastori devono fare di tutto per impedire alle persone di lasciare la chiesa. Anche se non vogliamo che le persone se ne vadano, dobbiamo bilanciare il nostro tempo dedicato alla fidelizzazione dei membri con l'inserimento di nuove persone. Ecco un punto importante: se la tua chiesa non aggiunge nuove persone, morirà. Le leggi di logoramento assicurano questo. La gente muore, si trasferisce e altri lasciano semplicemente la chiesa. Senza un pool di nuovi membri freschi che arrivano in chiesa, è una questione di tempo fino a quando non si estingue.

3. Non esiste un budget per l'evangelizzazione, la divulgazione, le missioni o la pubblicità.

Se tutto il denaro viene speso per operazioni (costruzione, stipendi, manutenzione), nessuno viene lasciato per l'espansione. Possiamo articolare quanto sia importante la crescita, ma a meno che non stiamo sostenendo il nostro discorso con le risorse, è solo un discorso. Una chiesa che ha smesso di investire nella conquista delle anime è in procinto di morire. Si è focalizzato interiormente e ha perso di vista le realtà spirituali. Molte volte, il nemico viene percepito come la chiesa in fondo alla strada piuttosto che il diavolo. Queste chiese sono nei guai e hanno bisogno di un intervento divino per evitare la loro morte incombente.

4. Tutti vogliono conoscere tutti nella "famiglia della chiesa".

Mentre la comunità è vitale e le relazioni strette sono salutari per una chiesa, la necessità di sapere che tutti sono un cappio che a volte è posto intorno al collo di una chiesa in crescita. La persona media è in grado di relazionarsi a non più di poche decine di persone. Se prevale questo approccio, la chiesa avrà dimensioni molto limitate. Forse involontariamente, verranno adottate pratiche che faranno sentire i nuovi arrivati ​​indesiderati. Regole non scritte possono essere emanate secondo le quali i neofiti devono pagare le quote prima di essere accettati. L'argomento "Devo conoscere tutti nella mia famiglia di chiesa" può sembrare spirituale e relazionale, ma può provocare stagnazione e strangolamento per la chiesa.

5. La chiesa è mono-generazionale (relativa a una singola generazione).

Alle chiese che raggiungono solo una generazione mancano aspetti importanti della famiglia di Dio. Le chiese che si concentrano solo sui congregati più anziani avranno difficoltà con questo. I ministeri per bambini e giovani sono considerati marginalmente importanti. I leader in questi reparti sono i castoff di altri reparti. La maggior parte delle chiese non lo ammetterebbe mai. Potrebbero dire: "I giovani sono la chiesa di domani". Il problema è che se i giovani non sono apprezzati nella chiesa di oggi, non saranno in giro per essere la chiesa di domani.

6. Nessun nuovo leader viene addestrato.

Lo sviluppo della leadership può sembrare fuori tema, ma non lo è. Quando le chiese addestrano strategicamente nuovi leader, stanno espandendo le basi su cui la chiesa può crescere. Al contrario, una chiesa che si accontenta dell'attuale gruppo di leader non può espandersi. Nelle chiese morenti, il pastore o i leader chiave fanno tutto. Questo invia il messaggio: “Abbiamo capito questo; il tuo aiuto non è necessario. ”Pastori saggi si addestrano e danno potere ai nuovi leader; preparano le persone oggi per la crescita di domani. Gli investimenti nei leader emergenti ora forniranno alla chiesa una struttura sufficiente per progredire nel futuro. In caso contrario, la chiesa sarà condannata.

La morte di una chiesa è estremamente triste. A volte non può essere evitato. Ma di solito ci sono segni che rivelano il problema all'inizio. Se i leader riconoscono questi indicatori e li affrontano efficacemente, la maggior parte delle chiese può essere salvata prima che sia troppo tardi. Possiamo passare da una chiesa malata e morente a una chiesa vibrante, sana e produttiva.

Rick Whitter è il vescovo amministrativo statale per la Chiesa di Dio nel Minnesota. È anche direttore del supporto internazionale per gli orfani (iorphan.cc).

PROSSIMO: 10 modi per rendere il servizio di Pasqua di quest'anno il migliore di sempre

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti