Abbiamo davvero bisogno di richieste di preghiera non dette?

L'altro giorno ho sentito alcuni amici, compagni di fede, lamentarsi di diversi problemi nella vita della chiesa evangelica americana. Una di queste era la tendenza di alcune persone, in un ambiente di piccoli gruppi, a rispondere a una chiamata per richieste di preghiera chiedendo la preghiera per una preoccupazione "non espressa". I miei amici sospirarono esasperati e alzarono gli occhi al cielo. Una volta ho avuto la stessa opinione di loro, ma ho cambiato idea. Lord sa che abbiamo bisogno di molte cose cambiate nella cultura cristiana americana, ma la richiesta di preghiera non espressa non è una di queste.

Ad essere sinceri, è da molto tempo che non sento davvero qualcuno dare una richiesta di preghiera non specificata in quel modo, ma nel corso del mio ministero l'ho sentito molto. Terminerei una lezione della scuola domenicale o un ritiro per piccoli gruppi chiedendo per cosa dovremmo pregare, per far dire a una o due persone la semplice parola "non detto". Penso che dovremmo ascoltarlo di più.

La richiesta non espressa di preghiera è, prima di tutto, quasi sempre una vera richiesta di preghiera, al contrario di un mezzo per comunicare fatti agli altri. Siamo stati tutti in incontri di preghiera in cui ogni dettaglio di un trattamento per l'eruzione della pelle o dei voti di onore di un bambino al college sono offerti con il tipo di specificità che, almeno a volte, è più simile a una newsletter di Natale o un post di Facebook che a una petizione a Dio.

La persona che chiede una richiesta "non detta", tuttavia, è quasi sempre qualcuno alle prese con un onere o un dilemma. Il fardello è così grande che non si sente nemmeno pronto a parlare di quel fardello. Perché non lo vorremmo? Quando la Bibbia ci dice di "sopportare i reciproci fardelli" (Galati 6: 2), perché non dovremmo voler sopportare nemmeno il peso di non sapere se o come parlare del peso?

Dopotutto, a volte il richiedente ha a che fare con un senso di vergogna, o navigando su come pregare per qualcun altro senza mettere in imbarazzo quella persona o sottoporre i pregati a pettegolezzi. In realtà tutti abbiamo richieste di preghiera "non dette". Una persona potrebbe chiederti di pregare per la dipendenza da eroina della zia Flossie, ma sarebbe terribile farlo nel talk show radiofonico cristiano della città. Dobbiamo confessare i nostri peccati l'uno con l'altro (Giacomo 5:16), quindi è bene se un cristiano chiede ai suoi amici o ai suoi pastori di pregare per la sua lotta con la pornografia. Non dovrebbe fare la stessa richiesta della principale chiesa per bambini. Quando penso a come perdonare coloro che mi hanno fatto del male, non posso benissimo dare una richiesta di preghiera che è essa stessa può essere un attacco a coloro che sto cercando di perdonare. Sarebbe meglio non chiedere affatto la preghiera?

Ma anche di più, la richiesta di preghiera non espressa è pienamente in linea con il modo in cui la Scrittura ci chiama a pregare. Gesù ci insegna come richiedere il nostro pane quotidiano, ma ci dice di non scuotere all'infinito, come se fossero le nostre "molte parole" ad attirare l'attenzione di Dio (Matteo 5-13). Ciò è in parte dovuto al fatto che nostro Padre sa di cosa abbiamo bisogno prima di chiedere (Matteo 6:33), e lui, a differenza di Baal, non è convocato da teatrali o incantesimi (1 Re 18: 27-29, 36-38).

Dio ci chiama per far conoscere a Dio le nostre petizioni (Filippesi 4: 6), quindi è bene farlo insieme. Ma spesso non è solo che Dio sa di cosa abbiamo bisogno prima di chiedere, ma che Dio sa di cosa abbiamo bisogno prima di noi. Spesso non sappiamo pregare come dovremmo, ci insegna Paolo, e in questo "lo Spirito stesso intercede per noi con gemiti troppo profondi per le parole" (Romani 8:26). La persona che chiede una richiesta di preghiera inespressa potrebbe semplicemente partecipare a questo processo, cercando di capire come pregare e cosa chiedere. Forse ha bisogno della preghiera per poter pregare. Questo non è un segno di individualismo evangelico dilagante, ma piuttosto il contrario esatto. Inoltre, la richiesta di preghiera non espressa è spesso una confessione di impotenza, di vulnerabilità. Dio non lo disprezza e nemmeno noi dovremmo.

Preghiamo spesso affinché Dio rianimi la sua chiesa, per respirare la vita in queste ossa morte. Forse un modo in cui saprà che lo sta facendo è quando sentiamo più persone che si allungano per le mani l'una dell'altra e, con le lacrime agli occhi, che dicono una parola: "Non parlato".

Credito fotografico: © Thinkstock / vadimguzhva



IL PROSSIMO POSTO Fa '13 motivi per cui 'Glamour il suicidio adolescenziale? Maggiori informazioni Russell Moore fa '13 motivi per cui 'Glamour il suicidio adolescenziale? Venerdì 28 aprile 2017

Articoli Interessanti