9 modi in cui la nuova alleanza è migliore della vecchia

È facile per i credenti perdere di vista il privilegio di partecipare alla Nuova Alleanza. Giganti della fede come Abramo, Mosè e David non vedevano l'ora di ricevere le benedizioni spirituali che ogni singolo cristiano riceve. Per questo motivo, la Nuova Alleanza è fondamentalmente migliore della Vecchia Alleanza.

La sezione più chiara delle Scritture che descrive questa superiorità è di 2 Corinzi 3. Qui Paolo elenca nove modi in cui la Nuova Alleanza è superiore alla Vecchia:

1). Nella Nuova Alleanza, lo Spirito Santo convalida il popolo di Dio . Nell'Antica Alleanza, la Sacra Spirt si adoperava con il popolo di Dio, che si ribellava continuamente. Ma nella Nuova Alleanza lo Spirito Santo è all'opera nella vita dei singoli membri della chiesa, conformandoli all'insegnamento della Parola. Mentre Mosè ha avuto una dura battaglia con gli israeliti, i pastori relativamente parlando hanno facile: il nostro lavoro è svolto dallo stesso Spirito Santo. Paolo potrebbe persino riferirsi agli indisciplinati corinzi come "una lettera di Cristo, curata da noi" (vs 3a). Se Mosè avesse avuto bisogno di una lettera di raccomandazione da parte degli israeliti, sarebbe rimasto senza lavoro. Ma il ministero di Paolo fu convalidato dall'opera interiore dello Spirito Santo nella vita del suo popolo.

2). Nella Nuova Alleanza, la legge dello Spirito Santo è interna . Nell'antica alleanza, tutta la gloria del Sinai si combinava con l'opera ispirata dello Spirito Santo per produrre una legge scritta sulla pietra. Ma nella Nuova Alleanza, tutta la gloria del Sinai svanisce, perché la Legge di Dio è ora interiorizzata. I suoi comandi morali non sono più ridotti a dieci parole, per così dire. Invece, sono registrati spiritualmente mentre sono impressi sui cuori umani. Sono "non su tavolette di pietra ma su tavolette di cuori umani" (vs. 3b).

3). Nella Nuova Alleanza abbiamo fiducia di avvicinarci a Cristo al servizio del suo popolo. Nell'Antica Alleanza, le qualifiche per il ministero nel tempio erano in gran parte esterne e consistevano in vari lavaggi e sacrifici - ombre, davvero. Nella Nuova Alleanza vengono aumentate le qualifiche per il servizio spirituale. Mentre penseresti che ciò renderebbe più timidi i ministri di Gesù, è vero il contrario. Poiché la nostra fiducia proviene dalla presenza dello Spirito Santo, siamo in grado di ministrare con sicurezza il Santo Dio. Come dice Paolo, "tale è la fiducia che abbiamo attraverso Cristo verso Dio" (vs 4).

4). Nella Nuova Alleanza i diaconi della chiesa non servono regole scritte, ma noi serviamo una realtà spirituale . I ministri dell'Antica Alleanza furono costretti a servire ombre e simboli. Concessi quei simboli puntati in avanti, ma alla fine dell'era erano proprio quello: frecce che puntavano. Nella chiesa, i nostri servitori non soddisfano i requisiti legali perché tutte queste richieste sono già state soddisfatte per noi in Cristo. Pertanto, "siamo diaconi della Nuova Alleanza, non della lettera ma dello Spirito" (vs 6a).

5). La Nuova Alleanza dà vita spirituale, mentre la Vecchia Alleanza rivelava la morte spirituale. Quando le alleanze funzionano correttamente e sono ritenute "lecite", gli scenari migliori per entrambi sono gli opposti polari. Sotto l'Antica Alleanza, la persona più fedele fu esposta come spiritualmente separata da Dio. La Legge ha rivelato il peccato e ha lasciato il destinatario morto. Ma la Nuova Alleanza, se creduta, lascia vivi i suoi destinatari, "poiché la lettera uccide, ma lo Spirito dà vita" (vs 6b).

6). La Nuova Alleanza rivela Dio in un modo più glorioso dell'Antica Alleanza. L'Antica Alleanza non era senza gloria, ovviamente. Mosè, che scrisse letteralmente l'Antica Alleanza, fu lasciato splendente dal suo incontro con Yahweh. Il giusto portar via non è che Mosè abbia visto più della gloria di Dio di noi, ma il contrario! Se Mosè, che ha scritto lettere che uccidono, vedeva abbastanza di Dio da brillare all'esterno, quanto più il nostro interno deve essere radioso con la gloria di Dio? Mentre Mosè vide Dio in modo limitato ed esterno, lo Spirito Santo ci abita. Questo concetto spinge Paolo a chiedere: "In che modo il ministero dello Spirito non riuscirà ad essere ancora di più con la gloria?" (Vs. 8).

7). La Nuova Alleanza dà giustizia . Questo è esattamente ciò che l'Antica Alleanza non poteva fare. L'Antica Alleanza poteva offrire in modo simbolico il perdono dei peccati, ma non aveva la capacità di impartire una giustizia vivente. In retrospettiva questo è ovvio: potrebbe solo produrre fallimento e mai successo. Quindi anche nell'Antico Testamento la giustizia doveva venire per fede, non per partecipazione al ministero della morte. Ma la Nuova Alleanza abolisce questa tensione. Partecipando alla Nuova Alleanza, "il ministero della giustizia abbonda di gloria" (vs 9).

8). La Nuova Alleanza svela il cuore, mentre la Vecchia Alleanza richiedeva un velo. Mosè indossava fisicamente un velo per oscurare il riflesso della gloria di Dio. Se c'è mai stata una metafora della natura temporanea dell'Antica Alleanza, è così. I partecipanti all'antica alleanza rimasero a guardare avanti, in cerca di qualcos'altro, qualcosa che avrebbe rimosso il velo. Stavano cercando il potere illuminante che risiede nella Nuova Alleanza, quando "il velo viene rimosso in Cristo" (vss 14, 16).

9). La nuova alleanza santifica. L'Antica Alleanza poteva esporre, condannare e uccidere continuamente. Ma la Nuova Alleanza si trasforma continuamente. Questo perché nella Nuova Alleanza lo Spirito Santo ci abita. La realtà è che Dio si impegna ai cuori umani in Cristo. Questo ci fa "trasformare nella stessa immagine di gloria in gloria, proprio come dal Signore, lo Spirito" (vs 18). Con l'opera interiore dello Spirito Santo, si sperimenta la santificazione progressiva. Gli anziani sono fatti, la chiesa è santificata e il mondo è influenzato dal Vangelo.

Quindi la prossima volta che ti senti spiritualmente scoraggiato, leggi 2 Corinzi 3 e rallegrati in questi nove modi in cui lo Spirito Santo opera in te attraverso la fede in Cristo.

Questo articolo è originariamente apparso su TheCripplegate.com. Usato con permesso.

Jesse Johnson è il parroco della Chiesa biblica di Immanuel a Springfield, in Virginia. Dirige anche la sede del Master's Seminary a Washington DC.

Immagine per gentile concessione : Unsplash.com

Data di pubblicazione : 20 aprile 2017

Articoli Interessanti