Come i cristiani dovrebbero affrontare le difficoltà sul posto di lavoro

Indipendentemente dal tipo di lavoro svolto, le lotte sul posto di lavoro sono inevitabili. Forse ti sembra che tu e il tuo collega non vedrete mai gli occhi, o siete frustrati da un capo che sembra pensare che dovreste lavorare per lui 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche se ciò significa portare regolarmente a casa il lavoro e lasciarlo sanguinare nella tua vita familiare o in chiesa.

Come cristiani, abbiamo la responsabilità di rispondere a queste sfide in modi che ci fanno vivere i valori menzionati nelle Scritture e personificati da Gesù Cristo. Continua a leggere per imparare come.

Realizzare una persona potrebbe non essere ricettivo ai tuoi consigli

Forse sei stato sul tuo posto di lavoro per un paio di decenni e senti di essere ben attrezzato per dare consigli a qualcuno che ha iniziato di recente nella tua azienda e sta chiaramente lottando. Anche se hai le migliori intenzioni di dare consigli utili, il destinatario potrebbe non prendere bene le informazioni, soprattutto se non è abituato ad assumere un ruolo sottomesso.

Anche se è una buona idea provare almeno a dispensare consigli quando puoi, un collega potrebbe non riceverlo con gratitudine, cosa che potresti trovare offensiva. In tal caso, ricorda le parole che Salomone scrisse in Proverbi 19:11: "Il buon senso rallenta la rabbia ed è la sua gloria trascurare un'offesa".

Ci sono alcuni casi in cui la Bibbia insegna che è necessario e giusto che i cristiani correggano altri cristiani, come quando una persona si sta visibilmente allontanando dalla fede. Tuttavia, se il tuo collega non condivide le tue convinzioni religiose, è meglio tenere la lingua e mostrare grazia, nonostante la persona non ascolti il ​​tuo consiglio.

Includi la preghiera nelle tecniche di gestione dello stress

La gestione dello stress è essenziale per la produttività sul posto di lavoro ed è necessario disporre di almeno alcune attività per domare l'ansia e la tensione. Parlare con un amico fidato, scrivere su un diario o fare una passeggiata sono solo alcune idee.

Puoi anche usare la preghiera per alleviare lo stress. Il 55 ° capitolo di Salmi è solo uno dei numerosi luoghi della Bibbia che ci guidano a portare i nostri problemi al Signore e confidano che Egli ci sosterrà. Nessun problema è troppo grande o piccolo per essere gestito da Dio, quindi se sei stressato perché ti sei svegliato con mezz'ora di ritardo e ora sei bloccato nel traffico dell'ora di punta mentre vai al lavoro o ti senti arrabbiato per una presentazione imminente che inizia in un'ora, porta questi problemi a Dio.

Affronta compassionevolmente il male

Durante tutto il Nuovo Testamento, ci sono storie memorabili su come Gesù affrontò i leader religiosi di quel giorno e provò a cambiare mentalità. Poiché il Figlio di Dio andava contro le norme della società in quel modo, spesso incontrava episodi di trasgressione. C'è un tema comune in loro in cui Gesù ha affrontato le persone coinvolte, ma lo ha sempre fatto con compassione.

Imita Gesù con le tue azioni avvicinando le persone umilmente e in modo non distorto il più possibile. Ad esempio, sappi che potresti aver interpretato la situazione in modo errato e, anche in caso di illeciti gravi ed evidenti, è comunque necessario essere consapevoli delle buone qualità di una persona.

I passaggi biblici raccomandano di affrontare una persona una contro l'altra piuttosto che in presenza di altri per la maggior parte del tempo. Se l'individuo non è ricettivo a ciò che dici, riprova portando qualcun altro insieme per il supporto. Potrebbe anche essere necessario coinvolgere il sistema legale, il che potrebbe significare l'assunzione di un avvocato.

Forse la colpa che hai subito è stata per negligenza da parte di un collega. In tal caso, potrebbe essere necessario cercare un caso di lesioni personali per coprire le difficoltà sopportate. È consigliabile parlare con un avvocato specializzato in lesioni personali e almeno ottenere una consulenza per comprendere meglio le tue opzioni e trovare qualcuno che possa aiutarti a risolvere pacificamente il problema.

Durante quell'incontro, puoi anche fare riferimento alla tua fede e discutere su come non vuoi affrontare il caso in un modo che è immensamente dannoso per il trasgressore, ma non può tollerare l'inazione, soprattutto se comporta perdita di reddito o altre grandi difficoltà. Essere cristiani significa esercitare il perdono, ma non permettere ad altri di cavarsela con danni sostanziali sedendosi pigramente quando si potrebbe fare qualcosa per proteggere il proprio sostentamento.

Non farti beccare in Office Gossip

Anche se la tua azienda ha solo cinque dipendenti, è quasi scontato che almeno alcuni di loro si impegnino in pettegolezzi di volta in volta. Se ciò accade e ti influenza direttamente, affrontalo in modo che corrisponda ai principi della tua fede resistendo alla tentazione di partecipare. Non puoi mai essere sicuro che qualunque cosa tu dica di una persona che non è presente non li raggiungerà in qualche modo.

Inoltre, comportati in un modo che ti consenta di superare il dramma invece di rimanere intrappolato in esso. Alla gente piace avere cose di cui parlare al lavoro e non vuoi che il tuo comportamento dia loro un sacco di contenuti per le chiacchiere d'attualità. Abbina le tue azioni e parole. Se sei soggetto di pettegolezzi, esercita il punto sopra e confronta la persona individualmente piuttosto che in pubblico.

Mantenere i tuoi valori cristiani sul lavoro non è facile, soprattutto se molte delle persone che ti circondano non sono compagni di fede. Potresti anche essere evitato per alcune delle tue scelte morali, ma nonostante ciò che la gente potrebbe pensare, Dio riconosce gli sforzi che stai facendo per agire biblicamente mentre guadagni da vivere. Per questo motivo, puoi aspettarti eventuali ricompense per la tua condotta terrena quando il tuo Padre celeste ti chiama a casa per iniziare la tua vita eterna in Paradiso.

Sarah Landrum è una scrittrice freelance in missione per cambiare il mondo e aiutare le persone a vivere una vita più felice e arricchita. È anche la fondatrice del sito di carriera e felicità Punched Clocks.

Immagine gentilmente concessa : © Thinkstock / gpointstudio

Data di pubblicazione : 25 aprile 2017

Articoli Interessanti