Come mettere Dio in una scatola, O come liberare il suo potere nella tua vita

Ora tutta la gloria a Dio, che è in grado, attraverso il suo potente potere di operare in noi, di compiere infinitamente più di quanto potremmo chiedere o pensare. Efesini 3:20

Adoro questo verso! È un grande promemoria del potere di Dio, della sua capacità semplicemente di farmi saltare la testa con quello che può e farà. Mi piace pensare ai miei sogni, sapendo che Dio può fare molto più di ogni altra cosa che avrei mai potuto immaginare nella mia più sfrenata immaginazione.

Ma spesso mi dimentico di quella piccola frase che dice "il suo potente potere al lavoro dentro di noi". Ti sei mai veramente fermato a contemplare quella frase?

Sono cresciuto in una denominazione biblica che mi ha dato una base molto solida nelle Scritture. Eravamo sempre pesanti sulla Bibbia, ma prudenti con lo Spirito Santo. Il mio fondamento è nella inerrancy biblica, interpretazioni conservative e verità assoluta. Ma la posizione ufficiale era che alcuni dei doni dello Spirito erano cessati quando abbiamo ricevuto la parola completa di Dio. Secondo la tradizione in cui sono stato cresciuto, molti dei miracoli di guarigione di Dio, le sue dimostrazioni di potere, non hanno avuto posto nella nostra vita di oggi.

Tuttavia, man mano che cresco nella mia relazione con Cristo, non riesco a trovare una Scrittura da nessuna parte che dica che i doni sono cessati, i miracoli sono cessati. Invece, trovo passaggi che dicono chiaramente che il mio Dio non cambia mai (Ebrei 13: 8). Lo stesso Cristo Gesù affermò che chiunque crede in lui compirà opere ancora più grandi di quelle che egli stesso eseguì (Giovanni 14:12).

Se la Scrittura insegna che Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e per sempre; se la Scrittura insegna che faremo opere ancora più grandi di Cristo mentre camminava sulla terra; se la Scrittura insegna che se abbiamo fede possiamo spostare le montagne (Giovanni 17:20); chi sono io per decidere come lavora, quali doni sono cessati e come comunica oggi ai credenti ?

Sono giunto alla conclusione che ho trascorso gran parte della mia vita mettendo Dio in una scatoletta ordinata che posso legare con un grazioso arco. Ho deciso di avere sempre avuto un Dio che potrei spiegare piuttosto che un Dio che sfida la spiegazione. Ho vissuto come se il tempo dei miracoli fosse cessato e viviamo in un'epoca più illuminata rispetto agli antichi personaggi biblici. Ho deciso di aver limitato l'opera di Dio nella mia vita.

E ora ho deciso che è tempo di liberare la potenza di Dio nella mia vita.

"... il suo potente potere al lavoro dentro di noi ..."

Prendiamoci qualche minuto per contemplare davvero quel potere che è a nostra disposizione. Il suo potere è potente. Ma esattamente quanto potente?

È il potere che ha portato Abraham e Sarah a concepire un bambino ben oltre l'età fertile (Genesi 21).

È il potere che ha separato il Mar Rosso (Exodus 14).

È il potere che ha fornito carne agli israeliti nel deserto per un mese intero (Numeri 11).

È il potere che ha salvato Joseph dal prigioniero e lo ha esaltato come leader (Genesi 37-50).

È il potere che ha fatto crollare le mura di Gerico (Giosuè 6).

È il potere che ha fatto fermare il sole (Joshua 10).

È il potere che ha permesso all'olio di continuare a fluire per la vedova di Zarefat e ha riportato in vita suo figlio (1 Re 17).

È il potere che ha dato la vista al cieco, il potere che ha permesso allo zoppo di camminare (Matteo 15).

È il potere che ha guarito la donna da un problema di sangue (Luca 8).

È il potere che ha permesso a Peter di camminare sull'acqua (Matteo 14).

È il potere che ha riportato in vita sia Lazzaro che Gesù (Giovanni 11, 20).

Ed è lo stesso potere che è all'opera in me ! Ed è al lavoro in te !

Cosa sembra questo? Come si traduce nelle nostre vite?

Onestamente, non lo so del tutto. Fa parte del divertimento, dell'eccitazione!

Quello che so è che Dio non ci ha chiamati a vivere in sicurezza. Ci ha chiamato per vivere la nostra fede, per avere una possibilità su di lui. Ci ha chiamato a camminare per fede, a rischiare un Dio che promette di essere sempre fedele. Ci ha chiamato per uscire dalla nostra zona di comfort e vivere nel regno del soprannaturale.

Ci ha chiamato per vivere una vita abbondante (Giovanni 10:10).

Sono stanco di limitare Dio nella mia vita, di sperimentare qualcosa di meno della pienezza della sua gloria, grazia e potere. Sono stanco di vivere nella paura invece di uscire con fede. Sono stanco di perdere i miracoli. Sono stanco di un Dio che posso tenere nella mia piccola scatola ordinata.

Sono pronto per il mio Dio di liberare il suo potente potere nella mia vita.

Signore Gesù, solo tu sei Dio dei cieli e della terra. Sei il Dio che è lo stesso ieri e oggi. Sei il Dio dei miracoli, il Dio dell'impossibile. E prometti che il tuo potere è disponibile per i credenti oggi. Chiedo perdono per non aver riconosciuto il mio orgoglio nel decidere come puoi e non puoi agire, per averti limitato dalle mie stesse convinzioni. Ti chiedo di liberare il tuo potere nella mia vita, di fare in modo eccessivo e abbondante soprattutto quello che potrei mai chiedere o immaginare. Fatti strada nella mia vita.

Dena Johnson è un'affollata mamma single di tre figli che ama Dio appassionatamente. Si diletta nel prendere gli eventi quotidiani della vita, trovare Dio in loro e impressionarli sui suoi figli mentre si siedono a casa o camminano lungo la strada (Deuteronomio 6: 7). Il suo più grande desiderio è quello di essere un canale di conforto e incoraggiamento di Dio. Puoi leggere altre esperienze di Dena con Great I AM sul suo blog Dena's Devos.

Articoli Interessanti