La tua scelta: paura o fede?

"Abbiamo sempre una scelta tra paura e fede - non importa quanto siano tristi le cose" (Rachel Olsen).

“Sii forte e coraggioso; non aver paura o sgomento, poiché il Signore tuo Dio è con te ovunque tu vada " (Giosuè 1: 9).

Il tema della paura contro la fede emerge regolarmente sul mio blog. Questo perché ci vengono presentate molte opportunità - a volte più volte al giorno - per paura o fede. Ho scoperto nella mia vita che si riduce davvero a una scelta. Posso uscire con fede o essere sopraffatto dalla paura. A volte non mi sembra una scelta - a volte mi sembra di essere colpito così duramente che l'unica "scelta" è quella di schivare e coprire o correre e nascondermi. Ma, in definitiva, la decisione che prendo è sotto il mio controllo.

E trovo che, proprio come le altre battaglie che combatto nella mia vita, come l'autocontrollo nell'area del mangiare in equilibrio o dell'eccesso di cibo, scegliendo di allenarmi o sedermi sul divano, o lavorare troppo duramente contro bilanciare la mia vita tra lavoro e gioco, più volte riesco, più facile è combattere la prossima volta.

Ad esempio, ho iniziato a combattere la battaglia della paura contro la fede quattordici anni fa, quando ho scelto un lavoro che si adattasse meglio alla mia personalità e ai miei talenti rispetto a fare più soldi ed essere miserabile. Dio non solo ha coperto tutte le nostre bollette, ma non abbiamo nemmeno avuto fame. Scegliendo il lavoro che ho fatto, Dio mi ha benedetto con le amicizie che ancora oggi mi piacciono, ho incontrato famiglie che mi hanno aiutato a influenzare il modo in cui sono genitore e la parte migliore del lavoro è stata che sono riuscito a passare dal lavoro cinque giorni alla settimana in ufficio imparare a gestire il mio tempo lavorando tre giorni sul posto e due giorni a casa.

Quella era la preparazione per ... cinque anni in avanti veloce, e questa volta ho scelto di lasciare la carriera che mi piaceva essere una mamma casalinga / lavoratrice fornendo asilo nido a casa nostra. Non mi è mai mancato per i bambini di cui prendersi cura e Dio ha fornito abbastanza entrate per soddisfare i nostri bisogni (e alcuni desideri). Ho acquisito ulteriori competenze nell'essere meticoloso con la tenuta dei registri, utile per la fase successiva della mia vita.

Avanzando ancora per altri tre anni e con il suggerimento di Dio attraverso le circostanze della vita, ho scelto di abbandonare la vita semi-coerente dell'asilo e ho intrapreso una carriera a tempo pieno nella trascrizione medica, che può essere una festa o un lavoro tipo carestia. All'inizio, ho lavorato molto a tempo parziale nel campo della trascrizione, attorno al mio programma di asilo nido. Ho imparato la gestione del tempo, come stabilire le priorità e come mettere a punto il rumore e rifiutare le attività che preferirei fare fino a quando il lavoro non è stato consegnato. Il mantenimento dei registri dalla gestione della mia asilo nido è diventato molto utile quando stavo imparando a programmare e registrare ogni spesa e busta paga come imprenditore autonomo.

Durante i miei cinque anni in questo campo, Dio mi ha permesso di allungare la mia paura contro i muscoli della fede abbastanza spesso. Sono stato lasciato andare a causa della perdita di lavoro solo per essere assunto da un'altra azienda otto ore dopo. Ho perso account specifici solo per ottenere account migliori due settimane o un mese dopo. Ho dovuto fidarmi di Dio che non colgo tutte le opportunità per lavorare ma continuo a mantenere le mie priorità chiare: Dio prima, seconda famiglia e ultimo lavoro. A volte è spaventoso dire di no a un nuovo account pensando che Dio vuole che io abbia il reddito extra, ma più volte, quando ho il mio piatto abbastanza pieno, sono ricompensato per aver scelto Dio e la famiglia piuttosto che più reddito e più stress.

Dio mi mostra fedelmente che quando scelgo di fidarmi di Lui invece di riporre la mia fiducia nella mia busta paga o nel mio datore di lavoro o nelle mie capacità, non solo provvede, ma provvede esattamente ciò di cui ho bisogno. A volte le mie esigenze sono imparare qualcosa di nuovo e quel particolare periodo di tempo si rivela una vera sfida. Altre volte offre la possibilità di riposare e ringiovanire una volta che ho imparato la lezione che Dio ha saputo così amorevolmente che avevo bisogno per crescere.

La parte migliore: non sono speciale. Ciò che Dio fa per me, vuole fare anche per te! Sta aspettando che allunghi il muscolo della tua fede in modo da poterti mostrare quali cose meravigliose ha pianificato anche per la tua vita. Tutto ciò che serve è un piccolo movimento in avanti da parte tua e man mano che la tua fede cresce, diventerà naturalmente più forte. La domanda è: sei pronto per iniziare il viaggio e se no ... cosa ti trattiene?

Cheri Swalwell si definisce prima di tutto una seguace di Cristo, moglie, madre e avida lettrice. È stata fortunata ad essere ospite in una varietà di blog, anche qui su Crosswalk.com/family e Christiandevotions.us. Se vuoi saperne di più sul cuore che ha per il matrimonio, la genitorialità e le relazioni da una prospettiva cristiana, sentiti libero di visitare il suo blog o "amarla" su Facebook.

Articoli Interessanti