Come essere gentile quando hai voglia di essere crudele

Qualcuno ti ha mai preso a calci quando sei giù?

Sii crudele quando hai bisogno di compassione?

Incontra No-Budge Beulah.

Venerdì mattina sono diventati film mattina con i miei ragazzi. La leucemia di Kyle rende il college online una necessità e Alek sceglie il suo programma di lezioni con un solo obiettivo: avere un weekend di tre giorni. Ogni semestre Questa settimana anche mia suocera era in città. Quindi l'abbiamo portata con noi.

Misi Alek e la nonna in servizio popcorn-e-Pepsi e Kyle e io andammo in fondo al corridoio. Mentre mi trascinavo su Wanda, la sedia a rotelle, camminava accanto a me, fermandosi ogni cinque piedi per riprendere fiato e ritrovare l'equilibrio.

Dopo tredici mesi di chemioterapia aggressiva, Kyle aveva più cose in comune con il set di una casa di cura per insufficienza cardiaca congestizia, avaria difettosa che con i suoi amici del college.

Le luci nel nostro teatro non si erano ancora attenuate e le anteprime non erano ancora iniziate. Salii la rampa, usando la ringhiera per fare leva, ancora imparando a muovermi con la caviglia rotta. Tra qualche settimana avrei avuto il bicipite Popeye, ma per ora le mie braccia appartenevano a Olive Oyl.

Svoltammo l'angolo, aspettandoci un auditorium quasi vuoto. Il primo spettacolo consisteva quasi sempre della folla in pensione e di noi. Ma oggi sembrava che tutti abbiano deciso di giocare con l'amo.

"Devo sedermi nella fila della sedia a rotelle." Diedi un'occhiata al mio inutile piede sinistro e alla sezione davanti alla ringhiera prima che le file iniziassero a salire. Rimanevano due posti vuoti e un posto per parcheggiare Wanda.

Ciò ha lasciato il nostro equipaggio una sedia bassa. Devi sederti insieme per condividere i popcorn e stavo già facendo la salivazione di Pavlov. Vedrei qualsiasi film, purché qualcuno mi comprasse dei popcorn.

“C'è un posto dietro di te. Mi siedo lì. ”Kyle afferrò il parapetto e si tirò su di un gradino, che avrebbe potuto anche essere duecento.

Qualcosa pizzicato nel mio petto. A volte, mi fa male fisicamente vederlo camminare.

"Mi scusi, " disse alla signora distesa nel corridoio di fronte a lui. "Ti dispiacerebbe spostarne uno?"

Alzò i piedi sulla ringhiera e a malapena lo guardò. "Questo è il mio posto."

“Mia mamma è su una sedia a rotelle. E mio fratello e mia nonna stanno arrivando. Mi piacerebbe sedermi dietro di loro, ma non posso scavalcare te. "

“Non si muove.” No-Budge Beulah le voltò le spalle, senza nemmeno offrirsi di entrare nel corridoio in modo da poter raggiungere il posto vuoto accanto a lei.

"Per favore. Non posso ... ”

"No." Incrociò le braccia e lo guardò dritto in faccia.

Mille commenti mi sono volati in testa, ma nessuno di loro è uscito dalla mia bocca. Continuavo a rimanere incastrato, lo diceva davvero?

Come poteva non vedere quanto fosse pallido o la sua testa calva o notare lo sforzo che gli era costato salire quel singolo passo? Peggio ancora, come potrebbe non importarle?

Sulle gambe di Jello, Kyle tornò da me e cadde in uno dei due posti vuoti. "Alek o la nonna dovranno sedersi da qualche altra parte." La sua voce prese, come se stesse cercando di tenersi unito.

Ma No-Budge Beulah aveva già fatto il suo danno. L'ho visto nei suoi occhi. Aveva chiesto un po 'di compassione. E invece ha ottenuto la crudeltà.

Gli ho toccato la mano, volendo tirarlo in grembo come quando era piccolo. Guardai No-Budge Beulah, un po 'spaventato dall'immagine mentale che avevo di me che la guardavo a bordo con la sua super soda.

Le luci si abbassarono. Il film è iniziato. Alek si sedette accanto a noi e la nonna dovette trovare un posto in un'altra fila. A due ore di distanza, stavo ancora lottando con il mio bisogno di scatenarmi a No-Budge Beulah con parole che avrebbero ricevuto un R-rating.

Come se avesse provato la mia rabbia silenziosa, nel momento in cui i titoli si sono accumulati, è saltata giù dalla sedia, ha lasciato la sua super soda e ha preso la rampa che avevo arrotolato.

Abbiamo parlato di quella donna fino a casa.

Cosa serve per uccidere l'empatia di una persona? Le ci è voluto per uccidere il mio. Che cosa è successo a renderla così crudele? Non aveva mai provato dolore? O aveva sperimentato troppo?

E poi ho pensato davvero a quanto mi ero arrabbiato. Come ho quasi recitato nella mia versione di The Exorcist perché una donna senza conoscenza ha ferito mio figlio.

Quando nella mia vita ho tolto il mio dolore e la mia frustrazione a qualcun altro? Quando sono stato cattivo? Arrabbiato? Anche crudele?

Dico ai miei figli di trovare il take-away in qualsiasi brutta situazione. Non possiamo cambiare il modo in cui le persone ci trattano, possiamo imparare qualcosa, anche se tutto ciò che impariamo è come non trattare le altre persone.

Il mio take-away da oggi?

Sii gentile. Tutto il tempo. Non importa cosa. Trasforma la tua empatia in alto. Cerca gli altri che fanno male e fai di tutto per fare una piccola differenza nella loro giornata. Non abbiamo idea di cosa abbia a che fare qualcun altro. E dobbiamo incoraggiarci a vicenda e restare uniti.

Quindi la prossima volta che la cameriera ti lascia in attesa, l'impiegato è scortese, il ragazzo ruba il tuo posto di parcheggio, e sì, anche quando No-Budge Beulah è cattivo con tuo figlio, chiediti il perché del comportamento.

E prima di vendicarti, considera invece di offrire gentilezza.

"Ma il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, tolleranza, gentilezza, bontà, fedeltà ..." (Galati 5:22, NIV).

L'articolo originariamente pubblicato su lafreeland.com. Usato con permesso.

Lori Freeland è una scrittrice freelance di Dallas, in Texas, con la passione di condividere le sue esperienze nella speranza di entrare in contatto con altre donne che affrontano gli stessi problemi. Ha conseguito una laurea in psicologia presso l'Università del Wisconsin-Madison ed è una mamma homeschool a tempo pieno. Puoi trovare Lori su lafreeland.com.

Data di pubblicazione: 17 marzo 2015

Articoli Interessanti