Emir Caner: cosa devono sapere i cristiani sui musulmani

Deve essere modificato.

Il malinteso più comune su Dio, è un argomento linguistico errato che dice che Allah e Geova sono lo stesso dio perché entrambi significano, nelle loro lingue, divinità. Invece, dice Caner, non è un argomento linguistico; dovrebbe essere un argomento teologico.

“Come musulmano che cresce nella fede suni, ho capito che Allah era santo trascendente. Ho capito che Allah non aveva partner. Quando Pietro disse: "Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivente" - che è conosciuto nell'Islam come shierk - l'equivalente del peccato imperdonabile. L'Islam non crede che Gesù sia morto sulla croce; L'Islam non crede nella Trinità - chiama la cosa più blasfema nel capitolo 19, v88 del Corano.

L'idea di Dio è amaramente divisa e la comprensione della verità può essere l'una o l'altra e non entrambe. Dobbiamo arrivare a comprendere che esiste un solo Dio e Lui stesso definisce se stesso - puoi accettare quella definizione o rifiutare quella definizione - quindi è una questione di rivelazione.

Crediamo che la rivelazione sia la Scrittura - la Bibbia - o crediamo che la rivelazione sia avvenuta attraverso ciò che i musulmani definiscono il profeta finale di Maometto nel Corano?

JC: Puoi parlare della tua conversione?

EC: Beh, ciò che è stato più strumentale oltre a parlare umanamente della straordinaria sovranità e provvidenza di Dio è una gioventù persistente e odiosa che non avrebbe rinunciato a Gesù con noi. Questo è ciò che è stato più notevole. Ci ha invitato ad ogni risveglio, raduno del quinto trimestre, lock-in, tu lo chiami, voleva che fossimo lì. Entrammo nella Stells Road Baptist Church a Columbus, nell'Ohio. Le due cose che stava dicendo che era necessario essere lì per attirarci per preoccuparci era un audace predicatore, uno che ha predicato spudoratamente la Parola di Dio parola per parola, versetto per versetto per versetto. Stipulati e ci hanno detto senza esitazioni che non avevamo bisogno di Gesù come profeta, ma come profeta sacerdote sacerdote, come Salvatore del genere umano, Redentore del mondo. E non ha fatto se e senza ma. Era gentile, compassionevole, ma era conflittuale e questo è ciò che era necessario per noi per venire, sai che è un promemoria che Gesù non è venuto per essere un buon Salvatore, un Salvatore migliore, un Salvatore migliore. È diventato l'unico Salvatore che l'umanità avrebbe mai avuto.

L'altra cosa necessaria era una congregazione amorevolmente incondizionata. Ragazzi, la gente ci ha semplicemente amato, quindi puoi immaginare tre ragazzi che sono stati tutti salvati, i miei due vecchi fratelli e io che passeggiamo in una chiesa battista meridionale nel nord. È stato un momento piuttosto imbarazzante. E non eravamo così tanto da guardare. Eravamo tutti ragazzini mussulmani e magri che erano nella nostra goffa adolescenza, cresciuti senza nemmeno parlare l'inglese come prima lingua. Abbastanza povero dal lato contorto dei binari e la chiesa ci ha accolto con amore, ci ha trattato come una famiglia e ci ha portato alla croce.

JC: Anche tua madre è anche cristiana?

EC: Esatto, mia madre mentre ero pastore giovanile in una chiesa, mi sono fatto avanti durante uno degli inviti e ho professato la fede in Gesù Cristo. Sono stato battezzato poco dopo, mia nonna all'età di 92 anni ha accettato Cristo come suo Salvatore. Sono stato in grado e ho avuto il privilegio di condurla personalmente al Signore mentre eravamo in una piccola cittadina dai capelli rossi che vive qui nella Carolina del Nord. Dio è troppo buono.

JC: Com'è il tuo rapporto con tuo padre adesso?

EC: Coloro che sono rinnegati sarebbero un consiglio diverso da quelli che parlano ai musulmani che se accettano Cristo saranno rinnegati. A quei musulmani, e ho avuto a che fare con afgani, pakistani e così via nel condividere Cristo e questa è la barriera più grande, anche più della verità. Abbiamo parlato con una ragazza, un'afgana e lei ha detto: “So che quello che dici è vero, ma non posso perdere i miei fratelli. Non posso perdere la mia famiglia e quindi devo semplicemente rifiutare la tua richiesta ”. Il miglior consiglio è di dire loro che ascoltare è qualcosa che sarà difficile e qualcosa che è promesso all'interno delle Scritture. Matteo 10: Gesù promette: "Non sono venuto per portare la pace ma una spada che separerò la figlia dalla madre e il figlio dal padre". E che diventerà realtà nella vita di molti musulmani perché è esplicitamente coranico. Nel capitolo 3:85 del Corano dice che "Se accetti un'altra religione, non sarà mai accettato da te".

E in effetti mio padre mi ha rinnegato ed è stato davvero molto gentile con noi. Ci ha solo rinnegato. Mohammad si azzardò a dire nella seconda fonte di autorità nota come hadithe (?) O saith (?) Di Mohammad. Volume 9:57 dice: "Se un musulmano accetta un'altra religione, uccidilo". Quindi è un grido molto diverso. Ora, per coloro che stanno testimoniando un musulmano che sta meditando sugli imponderabili considerando gli aspetti eterni della loro vita e accettando Cristo come loro Salvatore e consegnandogli la vita, la persona può ovviamente notare questa incredibile barriera. E dovranno rendersi conto del sacrificio che i musulmani faranno se diventeranno cristiani. Quindi quel numero uno se dice perché nel mondo non prendi una decisione, è abbastanza chiaro per i musulmani perché non prendono una decisione del genere. In secondo luogo, quando prendono questa decisione, quando vengono salvati, fino a 20.000 musulmani vengono alla fede in Cristo in America ogni anno, la chiesa deve essere preparata a prenderli come famiglia. E non solo come seconda famiglia, ma come prima famiglia perché saranno ostracizzati, saranno rinnegati come fossi da mio padre e la chiesa deve essere quel guardiano amorevole che li discepola perché è una cosa difficile, soprattutto da un paese diverso. Perdere tutto per avere fede in Cristo.

Non ci rendiamo conto che anche in America esiste una chiesa sotterranea perché molti musulmani non vogliono essere cacciati. Cosa accadrà nelle situazioni più estreme in cui qualcuno nella sua famiglia o qualcuno nel governo li chiamerà da dove vengono, ovunque siano le loro origini e diranno: “Abbiamo un parente, abbiamo un fratello e se non si torna torniamo all'Islam lo uccideremo ”. E quindi temono persino di uscire ed è per questo che molti musulmani dopo essere stati salvati esitano a venire in chiesa perché non sono sicuri se verranno accettati. Non sono sicuri di quali saranno le ramificazioni, le conseguenze, l'ostruzione, ed è molto difficile per un musulmano, anche se quando vengono salvati la maggior parte di loro è così sradicata, la maggior parte di loro sarebbe testimone di un ceppo di albero se avesse un'anima.

JC: Qualcos'altro?

EC: Sì, una delle cose che dovremo toccare con la Conferenza sul futuro della verità è la guerra culturale che sta imperversando negli Stati Uniti. E lo vediamo politicamente, penso che sia abbastanza chiaro in questa campagna. Ma è più profondo di così. La guerra culturale, siamo appena usciti dalla Guerra Fredda, mia moglie è della Repubblica Ceca come lei stessa ha visto quando è stata trascinata in ufficio e ti ha detto che non puoi essere quello che desideri essere perché tuo padre è un pastore, quindi eravamo ti costringerà a lavorare in una fabbrica. Lo capì, ma quando il muro cadde nella Repubblica Ceca, la Rivoluzione di velluto avvenne nel 1989, era libera.

Ora troviamo un diverso tipo di guerra, non è ideologia, è teologia. Non è una guerra fredda, è una guerra confessionale. Questa guerra è una guerra in cui le linee di battaglia non imperversano tra un muro, ma in effetti non siamo sicuri di dove il paesaggio sia molte volte, è così fluido. Questo è uno che non possiamo perdere. Ma è uno in cui gli americani devono rendersi conto che la guerra al terrore non diventerà mai un fastidio. È qualcosa che sarà sempre in prima linea. E i cristiani in particolare devono rendersi conto che questa non è solo o principalmente una battaglia politica, è spirituale. E uno che sarà vinto solo quando invieremo i nostri missionari là fuori con persone che hanno fede in Cristo.

E renditi conto che non siamo chiamati ad essere una chiesa del 21 ° secolo. Siamo chiamati ad essere una chiesa del I secolo. E siamo chiamati ad essere uno che non è conveniente, ma costoso. Ciò significa mandare i nostri figli, i nostri cari, andare in posti che non sono mai stati e raggiungere persone che non hanno mai incontrato, rischiare la vita e non sono sicuro che in America ci siamo davvero abituati. Ma dobbiamo esserlo. Lo vediamo in tutto il mondo. Lo vediamo in Cina e in altri luoghi in cui i cristiani perdono la vita ogni giorno e vengono imprigionati ogni giorno. E gli americani non hanno bisogno di essere dietro di loro, devono essere accanto a loro.

Risorse - Svelare l'Islam o più di un profeta - risorse teologiche e di scuse su come difendere la tua fede. Raccomandiamo anche libri come rispondere all'Islam di Norman Geisler e Abduh Saleb. Io e mio fratello abbiamo anche scritto delle risorse - Come vincere una donna musulmana a Cristo: fuori dalle ombre crescenti - che ci aiutano.

Certo, Ravi Zaccaria ha un libro sull'Islam e Abduh Saleb ne ha altri lì, quindi raccomandiamo fonti che non enfatizzano eccessivamente le somiglianze all'interno della religione come se entrambi tenessero mano nella mano nell'unico Dio ma raccomandassero risorse che dare onestamente l'idea di comprendere tra le differenze delle religioni. Come Ravi Zaccaria e io stesso, mio ​​fratello e Norman Geisler facciamo in questo libro.

Articoli Interessanti