Come smettere di pregare e iniziare a fare ciò che Dio vuole che tu faccia

Nota del redattore : Di seguito è riportato un rapporto sulle applicazioni pratiche del nuovo libro di Greg Darley: Wasted Prayer: Sai quando Dio vuole che tu smetta di pregare e inizi a fare (Thomas Nelson Publishers, 2014).

La preghiera non è sempre una buona cosa. Sì, è una parte essenziale del vivere una vita fedele, poiché pregare è come i credenti di solito comunicano con Dio. Ma proprio come qualsiasi dono di Dio, anche la preghiera può essere usata in modo improprio.

Come? Pregando per qualcosa che già sai che Dio vuole che tu faccia. Se continui a pregare invece di agire, stai sprecando tempo prezioso ed energia pregando. Ecco come smettere di pregare per ciò che già senti che Dio ti sta portando a fare e iniziare a farlo davvero:

Chiedi allo Spirito Santo di rivolgere alla tua attenzione specifici appelli all'azione. Riconosci i vari modi in cui Dio ti sta dicendo di smettere di pregare e iniziare a recitare ora. Alcune possibilità includono: perdonare le persone che ti hanno fatto del male, scusarsi con le persone che hai ferito, cambiare lavoro, decimare le tue entrate in chiesa e in beneficenza, andare a dieta, cercare aiuto per una dipendenza, porre fine a una relazione romantica malsana, fidanzarsi, avere un bambino o adottare, passare più tempo con i tuoi figli, smettere di spettegolare, perseguire una maggiore istruzione, ridimensionare la tua casa, lavorare su un progetto specifico che potrebbe aiutare gli altri o fare volontariato per una specifica opportunità di servizio.

Identifica i problemi alla base della tua riluttanza ad agire. Rifletti onestamente sul perché esiti ad agire e continui invece a pregare. Il principale problema di fondo è se credi o no che ciò che Dio ti ha chiamato a fare è in definitiva nel tuo interesse. Altri problemi - come la procrastinazione, l'isolamento e l'orgoglio - possono anche essere coinvolti. Credi davvero che seguire Dio sia meglio che non seguirlo in ogni caso in cui lo senti spingendo ad andare avanti? Perché o perché no? Cosa ci vorrà per aiutarti a obbedire all'appello di Dio all'azione?

Scegli di evitare rimpianti. Immagina come potrebbe essere la tua vita in futuro quando ripensi alle decisioni che prendi oggi. Ti pentirai di aver perso tempo pregando per qualcosa su cui avresti potuto passare o ti godrai una fede più forte che deriva dall'aver detto "sì" a Dio e dal vederlo lavorare attraverso di te come risultato? Tieni presente che la maggior parte dei tuoi rimpianti provengono da opportunità che non hai colto che da errori che hai commesso.

Scambia una preghiera reattiva per una preghiera proattiva. Invece della preghiera reattiva (che si concentra solo sulle transazioni che sperate accadranno tra voi e Dio in risposta agli eventi della vostra vita), praticate la preghiera proattiva (che si concentra sullo sviluppo di una relazione più stretta con Dio). Invece di pregare solo quando hai bisogno di Dio per aiutarti con qualcosa che accade nella tua vita - come quando qualcuno che conosci si ammala o hai bisogno di aiuto per prendere una decisione in una situazione confusa - prega regolarmente, con l'obiettivo di conoscere Dio meglio. Quindi la tua intimità con Dio aumenterà, il che rafforzerà la fiducia tra te e Dio, dandoti la sicurezza di cui hai bisogno per agire sulla guida di Dio ogni volta che ti guida a fare qualcosa.

Superare la procrastinazione. Se stai esitando ad agire su ciò che Dio ti sta portando a fare, renditi conto che potresti giustificare la tua decisione immaginando che domani puoi sempre dire "sì" a Dio e considerarti ancora fedele. Quindi riconosci che Dio non vuole che tu aspetti. Il tempismo di Dio è sempre perfetto, quindi ogni volta che ti chiama per fare qualcosa, è il momento giusto per agire. Se non sai come fare ciò che Dio ti sta chiamando a fare, non lasciare che ciò ti impedisca di agire. Tutto ciò che Dio si aspetta che tu faccia è fare il primo passo verso l'obbedienza - e mentre lo fai, ti insegnerà come procedere da lì.

Superare l'isolamento. Dio ti chiama costantemente ad amare i tuoi vicini (le altre persone nella tua vita), quindi non è qualcosa per cui devi pregare; è un dato di fatto. Se ti isolerai dalla comunità, non sarai in grado di agire fedelmente sulla chiamata di Dio di amare i tuoi vicini in molti modi in cui ti chiama per esprimere amore a loro. Inoltre, l'isolamento alimenta il dubbio, il che rende più difficile rispondere alle chiamate di Dio all'azione. Investi il ​​tuo tempo e le tue energie nella costruzione di relazioni significative con le persone che ti circondano. Ogni volta che impari sui bisogni delle persone che conosci, non dire semplicemente loro che stai pregando per loro; effettivamente fare qualcosa per aiutarli, se possibile.

Superare l'orgoglio. L'orgoglio può paralizzarti quando Dio ti chiama a fare qualcosa, perché l'orgoglio ti fa paura di ciò che gli altri penseranno di te, il che ti fa paura di correre i rischi che Dio ti chiama a correre. Renditi conto che è molto più importante piacere a Dio che cercare di piacere agli altri. Quindi non preoccuparti delle aspettative degli altri; invece, concentrati semplicemente sull'obbedire a Dio. Ammetti le tue paure a Dio e prega per il Suo aiuto per superarle; Dio risponderà dandoti la pace. Più comunichi con Dio attraverso la preghiera, maggiore sarà la fiducia che svilupperai nella tua relazione con Lui, il che ti renderà più facile andare avanti con fiducia quando ti chiama, fai qualcosa. Più risponderai alle chiamate di Dio per servire le persone bisognose, più svilupperai l'umiltà che contrasterà l'orgoglio nella tua vita.

Considera l'impatto che la tua azione o inazione avrà sugli altri. Tieni presente che la tua scelta di agire - o no - influenzerà spesso non solo te, ma anche altre persone. Se fai ciò che Dio ti porta a fare, le tue azioni possono influenzare una grande quantità di persone, aiutandole in modi che Dio conosce ma che non puoi prevedere. Inoltre, la tua scelta di agire ispirerà gli altri ad agire su ciò che Dio li sta chiamando a fare quando ti vedono andare avanti nella fede. Se non agisci su ciò che Dio ti porta a fare, molte persone potenzialmente perderanno le benedizioni che altrimenti avrebbero potuto sperimentare da Dio lavorando attraverso di te.

Adattato dalla preghiera sprecata: sapere quando Dio vuole che tu smetta di pregare e inizi a fare , copyright 2014 di Greg Darley. Pubblicato da Thomas Nelson Publishers, Nashville, Tn., Www.thomasnelson.com .

Greg Darley è un imprenditore sociale, relatore, scrittore e direttore della mobilitazione universitaria per la missione di giustizia internazionale. È un relatore di spicco per i Ministeri di sensibilizzazione e viaggia e parla in chiese, conferenze, organizzazioni e università in tutta l'America. È anche laureato al Centurion Program di BreakPoint, un programma biblico di formazione sulla visione del mondo creato da Chuck Colson.

Whitney Hopler , che ha lavorato per molti anni come scrittore collaboratore di Crosswalk.com, è autore del romanzo cristiano Dream Factory , ambientato durante l'età d'oro di Hollywood. Seguila su Twitter @WhitneyHopler.

Articoli Interessanti