5 regali che Gesù ci ha dato a Pasqua

Domenica di Pasqua, il nostro giorno per celebrare la risurrezione di Gesù e la promessa del cielo a coloro che credono.

Onoriamo questo giorno perché porta speranza - speranza per l'eternità senza sofferenza o dolore. Significa anche la verità del Vangelo culminata in un bellissimo momento. La tomba era vuota. Il nostro Salvatore è risorto dalla tomba.

Gesù confermò il piano di Dio quando pronunciò queste parole: "E se vado e preparo un posto per te, tornerò e ti porterò per essere con me affinché tu possa essere anche dove sono" (Giovanni 14: 3). Non solo, ma ci ha anche mostrato un esempio vivente durante una conversazione con un ladro su una croce.

“Poi disse: 'Gesù, ricordati di me quando verrai nel tuo regno. Gesù gli rispose: "In verità ti dico che oggi sarai con me in paradiso" (Luca 23: 42-43).

Questa promessa di vita eterna è più di quanto meritiamo. Trascorrere l'eternità in cielo con il nostro Salvatore? Gioire con i santi? Come cristiani, desideriamo quel giorno. Ma non è tutto ciò che Gesù ci ha dato a Pasqua.

Osservare gli eventi che circondano il Giorno della Resurrezione rivela altri cinque doni che Gesù ha fatto liberamente. Questi doni non sono solo per l'eternità. Sono per noi di accettare e godere anche in questa vita. Ecco cinque doni che Gesù ci ha fatto a Pasqua. Scoprire questi doni ci darà ancora più motivi per festeggiare.

1. Pace

Gesù trascorse le sue ultime ore con i discepoli prima che i soldati lo arrestassero. Condivideva la saggezza, li incoraggiava e li assisteva. Durante il loro tempo insieme, Gesù ha dato qualcosa di prezioso che molti di noi danno per scontato. Gesù ha dato la sua pace.

“Pace, parto con te; la mia pace ti do. Non ti do come il mondo dà. Non lasciare che i tuoi cuori siano turbati e non aver paura ” (Giovanni 14:27).

Trasudava pace nei momenti più atroci. Ha dimostrato il potere della pace affrontando una sfida dopo l'altra. Quindi se abbiamo la stessa pace che ha portato Gesù, perché portiamo paura, ansia e stress?

Abbiamo quella pace con noi in questo momento, a guardia dei nostri cuori, menti e spiriti. E se la pace potesse portare la calma nelle situazioni insidiose che Gesù ha affrontato, immagina cosa può fare oggi nelle nostre vite.

2. Lo Spirito Santo

Avvocato, Consigliere, Spirito di verità, Aiuto - È venuto per riempire un vuoto nei nostri spiriti e guidarci nel nostro viaggio. Tuttavia, lo Spirito Santo poteva venire solo quando Gesù andò a stare con il Padre.

Gesù non voleva lasciarci soli. Disse: "Non ti lascerò come orfano ..." (Giovanni 14:18). Sapeva che avremmo avuto bisogno di aiuto perché il "principe del mondo" stava arrivando. Quindi dopo aver dato la sua pace, Gesù ci ha promesso lo Spirito Santo.

“E chiederò al Padre, e ti darà un altro avvocato per aiutarti e stare con te per sempre - lo Spirito della verità” (Giovanni 14: 16-17a).

3. Gioia

La perdita squarcia i nostri cuori e strappa via la nostra forza. Quando proviamo dolore, è difficile trovare la gioia di affrontare un altro giorno. Non riesco a comprendere fino in fondo com'era per i seguaci di Gesù, stare lì a guardare il Figlio di Dio senza peccato ricevere tale punizione. Tuttavia sapendo cosa stava per succedere, Gesù voleva preparare i Suoi discepoli al dolore che avrebbero provato quando lo avrebbero visto sulla croce.

“In verità ti dico che piangerai e piangerai mentre il mondo si rallegra. Ti rattristerai, ma il tuo dolore si trasformerà in gioia ... Ora è il tuo momento di dolore, ma ti rivedrò e gioirai, e nessuno ti toglierà la gioia ” (Giovanni 16:20, 22).

Che regalo fantastico! Gesù ha trasformato il nostro "pianto in danza" e il nostro dolore in gioia. Sì, sperimenteremo una perdita. Il dolore arriverà. Ma non deve rimanere, perché Gesù ha promesso di sostituirlo con gioia eterna.

4. Perdono

Mi sbaglio così spesso. Gli errori sembrano essere il mio compagno costante. L'autocondanna si insinua e mi fa mettere in discussione. Come può Dio perdonare qualcuno come me?

Gesù sapeva che avrei avuto questi dubbi. Lo faremo tutti. E per questo ha fatto in modo che noi liberassimo il peso della condanna per il nostro Dio amorevole. Mentre veniva ridicolizzato con una corona di spine e un dolore duraturo oltre ogni immaginazione, Gesù parlò.

"Padre, perdona loro, perché non sanno cosa stanno facendo" (Luca 23:34).

E con quella semplice frase, Gesù mi ha dato la libertà di portare i miei peccati al Padre e chiedere perdono. Indipendentemente da ciò che abbiamo fatto, Gesù ha sopportato la punizione per i nostri peccati.

5. La sua presenza

Mary tornò di corsa alle 12 per condividere le notizie. Ha trovato la tomba vuota. Ciò che Gesù disse era vero, ma alcuni non le credevano. Tuttavia, Gesù non si è arreso con loro. Non si arrende mai con noi.

È apparso loro più volte nei giorni seguenti. E con questa carica finale, Gesù ha fatto un altro dono, il dono della sua presenza.

"... E sicuramente sono sempre con te, fino alla fine dei tempi" (Matteo 28: 20b).

I discepoli non avevano motivo di temere i prossimi giorni. Sarebbero testati e accusati, sperimenterebbero perdita e crepacuore. Ma Gesù ha dato loro tutto ciò di cui avrebbero avuto bisogno. Li ha donati.

Mentre celebriamo la Pasqua, non dimentichiamo i doni di pace, lo Spirito Santo, la gioia, il perdono e la Sua presenza di Gesù. Adoriamo il nostro Salvatore ricevendo questi doni da Lui. Quando abbracciamo tutto ciò che Gesù ha dato, lo onoriamo della nostra vita. Non solo a Pasqua, ma tutti i giorni dell'anno.

Una preghiera di Pasqua

Padre celeste, grazie per il dono di tuo figlio Gesù Cristo. Attraverso Lui, le nostre vite sono rese nuove. Grazie per i doni che ha fatto durante i suoi ultimi giorni su questa terra. Possiamo abbracciare questi doni mentre celebriamo la sua bontà questa Pasqua. Nel nome di Gesù, Amen.

Kristine Brown è un comunicatore che insegna a proposito della Parola potente e affidabile di Dio. È autrice di Over It. Conquistare il confronto per vivere il piano di Dio e fondatore dell'organizzazione no profit, More Than Yourself, Inc. Kristine scrive della sua storia di Dio e aiuta gli altri a scoprire la propria su www.kristinebrown.net.

Articoli Interessanti