3 preghiere appassionate Gesù pregò Dio

La sveglia suona e inizia la mia routine quotidiana. Una tazza di caffè e il mio piano di lettura della Bibbia - controlla . Apro i social media e comincio a scorrere il mio newsfeed - controlla . Ma la richiesta di preghiera che vedo sullo schermo del mio computer mi fa fermare. Rivela una realtà straziante. L'onere della preghiera inizia a crescere da qualche parte nel profondo. Eppure, per quanto desiderassi gridare, non so da dove cominciare. Le parole non sembrano avere il potere di trasmettere la profonda empatia che sento. Perché ci sono stato. Tutti abbiamo - in tempi dolorosi che ci lasciano senza parole. È in questi momenti angoscianti che spesso non riusciamo a trovare le parole per pregare. Ma Gesù ci mostra il potere delle preghiere che sgorgano da un luogo di pura emozione. Gesù ha capito il nostro dolore. In effetti, Gesù ha pregato le sue preghiere più appassionate nei momenti più difficili. E attraverso queste preghiere troviamo l'esempio e l'incoraggiamento di cui abbiamo bisogno per i nostri tempi di prova. Ecco tre preghiere appassionate che Gesù ha pregato Dio. Una preghiera di gratitudine attraverso il dolore e il dolore Gesù sentì che il suo amico si era ammalato. Amava quest'uomo. La situazione per Lazzaro sembrava desolante, ma Gesù mostrò fiducia nel piano di Dio dicendo: “La malattia di Lazzaro non finirà con la morte. No, è successo per la gloria di Dio in modo che il Figlio di Dio riceva gloria da questo ” (Giovanni 11: 4). Quando Gesù arrivò a vederlo, Lazzaro era morto da quattro giorni. Gesù rivelò l'entità del suo dolore dopo che si trovò faccia a faccia con Maria. Quando Gesù la vide piangere, fu “profondamente commosso” (Giovanni 11:33). Poi pianse anche lui. Gesù era in lutto per la perdita del suo amico, ma stava anche rispondendo alla profonda angoscia di Maria. Come farebbe qualsiasi vero amico, Gesù offrì le sue stesse lacrime, piangendo insieme a lei. Gesù seguì la folla fino alla tomba e chiese loro di rotolare via la pietra. Quindi pregò una preghiera appassionata di ringraziamento. "Padre, grazie per avermi ascoltato" (Giovanni 11:41). Non pregò che Lazzaro si svegliasse. Non ha pregato Dio per compiere un miracolo. Ringrazia suo Padre per essere sempre disponibile nei momenti di bisogno, per aver sempre ascoltato. Pregava affinché gli altri lo vedessero e credessero. Una preghiera per prevalere sulla volontà di Dio A volte prego e Dio compie un miracolo. Altre volte prego, ma Dio mi permette di affrontare una situazione difficile. In quei momenti mi piacerebbe girare e correre nell'altra direzione, ma devo fidarmi. Perché affrontare la vita difficile mi aiuta a diventare la persona che mi ha creato per essere. Gesù percorse una strada più insidiosa di quanto nessuno di noi possa immaginare. Chiese a Dio se ci fosse un altro modo, ma alla fine decise di obbedire. “Andò un po 'più avanti e si inchinò con la faccia a terra, pregando:' Padre Mio! Se è possibile, lasciami togliere questa coppa della sofferenza. Eppure voglio che la tua volontà sia fatta, non la mia '” (Matteo 26:39). Nel giardino del Getsemani, Gesù prese con sé tre uomini per vegliare mentre pregava. Sapeva che il tempo si avvicinava per adempiere al piano di Dio, quindi gridò a questo disperato appello. Le parole di Gesù ci mostrano il suo impegno per la volontà di Dio. Era disposto a percorrere tutto, eppure cercava ancora la possibilità di un percorso alternativo. Essendo Dio in forma umana, Gesù sentì il dolore che proviamo. Ebrei 4:15 dice: "Questo nostro Sommo Sacerdote comprende le nostre debolezze, poiché ha affrontato tutti gli stessi test che facciamo, eppure non ha peccato". Per mezzo del dolore ha scelto la sottomissione. Con angoscia scelse l'obbedienza, indipendentemente dal risultato. Una preghiera per perdonare qualcuno che ti ferisce Potrebbe essere la mia più grande sfida di tutti: il perdono. Dopotutto, la persona che mi ha fatto del male non ha chiesto perdono e certamente non se lo meritava. Eppure questo terzo esempio di preghiera appassionata del mio Salvatore mi mostra come perdonare, anche nel mezzo di una profonda ferita. “Gesù disse: 'Padre, perdona loro, perché non sanno cosa stanno facendo'” (Luca 23:34). Gesù comprese la Verità della Parola di Dio che un giorno sarebbe stata riportata in Romani 3:23, "poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio" (ESV). Eppure ha scelto di essere un esempio vivente del potere del perdono. Ha subito torture per mostrarci il suo potenziale. Lo ha anche offerto a ciascuno di noi senza condizioni. Le preghiere appassionate di Gesù condividono tutte uno scopo: glorificare il nostro Padre celeste. “Preghiamo questo affinché il nome del nostro Signore Gesù sia glorificato in te e tu in lui, secondo la grazia del nostro Dio e del Signore Gesù Cristo” (2 Tessalonicesi 1:12 NIV). Pregava seriamente, ma la sua attenzione era rimasta costante. Ha fatto ciò che era meglio per me e te. Quindi la prossima volta che vedrò apparire una richiesta di preghiera nel mio giornale, ricorderò le preghiere appassionate di Gesù. Anche se inciampo nelle parole, Dio ascolta sempre. Determiniamo oggi a mostrare passione sfrenata nella nostra vita di preghiera mentre affrontiamo le avversità. Attraverso ogni perdita, incertezza o dolore, troviamo la speranza mentre lo chiamiamo. Kristine Brown è un comunicatore che insegna a proposito della Parola potente e affidabile di Dio. È autrice di Over It. Conquistare il confronto per vivere il piano di Dio e fondatore dell'organizzazione no profit, More Than Yourself, Inc. Kristine scrive della sua storia di Dio e aiuta gli altri a scoprire la propria su www.morethanyourself.com. Data di pubblicazione: 8 luglio 2016

Articoli Interessanti