Devi dire tutto al tuo coniuge?

La prima telefonata è arrivata entro una settimana dal momento in cui il mio libro ha colpito i negozi.

Una signora dell'estremo nord mi ha contattato chiedendomi se ci fossero eccezioni al mio capitolo per sollecitare i coniugi a raccontarsi la verità su tutto. La scioccò quando le dissi che c'erano delle eccezioni a quel principio. Mi ha raccontato cosa aveva fatto anni fa e le aveva chiesto di dirlo a suo marito.

Le ho fatto tre domande e poi le ho suggerito di portare il suo segreto nella sua tomba.

Presto un'altra signora chiamò, questa nel sud, chiedendo possibili eccezioni per dire tutto al proprio coniuge. Anche lei mi disse cosa aveva fatto e le chiese se avrebbe dovuto dirlo a suo marito. Dopo averle fatto le stesse tre domande, le ho suggerito di dirlo, anche se c'era un pericolo molto reale che l'avrebbe divorziata quando avesse saputo la verità.

Ti piacerebbe conoscere queste tre domande?

Negli anni '70 ho acquisito l'idea originale da un oratore di cui ho dimenticato da tempo il nome. Basò la sua presentazione su Efesini 4:29, "Non lasciare che discorsi non salutari ti escano dalla bocca, ma solo ciò che è utile per costruire gli altri secondo i loro bisogni, che possa essere utile a coloro che ascoltano". Quell'ammonizione è venuto solo quattro versi dietro "... ognuno di voi deve rimandare la menzogna e parlare in modo veritiero ..." Dire la verità è la regola; tuttavia, ci sono momenti in cui uno dimostra effettivamente maggiore preoccupazione per l'altro non dicendo nulla.

Mentire è sbagliato. D'altra parte, dire la verità non è sempre vantaggioso.

Prima di arrivare alle applicazioni difficili, notare questo piccolo esempio. Sono posseduto da un naso di carattere sterile e volume abbondante. Ricordandomi che il mio naso è grande sarebbe dire la verità, ma ti assicuro che NON mi costruirà secondo le mie necessità. Per quanto ricordo, l'oratore ha detto qualcosa sull'effetto: "" Non sta dicendo la verità nell'amore per indicare cose negative di cui una persona non può fare nulla. "

Per quanto possa sembrare semplice, la mia esperienza con migliaia di coppie sposate dimostra che il suo punto su questo è importante. Fare del male a qualcuno che non ha alcun controllo sulla propria unicità non è mai adeguatamente difeso sostenendo che "hai appena detto la verità". Non è vivere per verità; è cattivo.

Ora, passiamo all'argomento più difficile. Che dire di quelle volte in cui hai fatto qualcosa che sai causerà grande dolore al tuo coniuge (genitore, fratello, sorella, amico, vicino, chiunque) se lo scoprissero? Dovresti dire loro quello che hai fatto? Se decidi di dirlo, c'è uno "scenario migliore" su quando e come?

Nella mia esperienza, le risposte a queste domande si trovano nelle risposte a tre domande cruciali. Baso queste domande su Efesini 4:29, il principio di dire cosa li costruisce in base alle loro esigenze.

Non tuo.

Prima domanda : esiste un altro modo per scoprire la persona? Tanto farà male se dici al tuo coniuge di qualcosa che hai fatto, farà molto male, molto di più se lo scopriranno in qualche altro modo. Che si tratti di porno, adulterio, alcol, gioco d'azzardo, denaro da spendere, essere dove hai detto che non eri, o qualsiasi altra cosa, quando scopriranno che hai nascosto la verità, saranno devastati. Quella devastazione sarà esponenzialmente più grande se scopriranno quello che hai fatto sentendolo da qualcun altro.

Se c'è un modo in cui possono scoprirlo, per favore preoccupati della persona abbastanza da essere quella da dire. Potrebbe farti male di più condividerlo, ma li aiuterà di più a sentirlo da te.

Seconda domanda : l'hanno mai chiesto? Se c'è una bugia sul tavolo, deve essere rimosso. Potremmo citare molti passaggi che condannano la menzogna, ma quello che colpisce duramente è Giovanni 8:44, "Appartieni a tuo padre, il diavolo, e vuoi realizzare il desiderio di tuo padre. Era un assassino sin dall'inizio, non sostenendo la verità, poiché non c'è verità in lui. Quando mente, parla la sua lingua madre, poiché è bugiardo e padre di bugie. " Mentire ti mette in confederazione con il diavolo. È sbagliato.

Se hai mentito, correggilo dicendo la verità. Anche se fa male. Non vivere il resto della tua relazione sulla base di una bugia.

Terza domanda : c'è qualche parte di te che ti trattieni dal tuo coniuge - fisicamente, mentalmente, emotivamente o spiritualmente - a causa dei tuoi sentimenti di colpa, vergogna, paura o simili? Sapere di aver fatto qualcosa che danneggerà molto il coniuge spesso colpisce le persone in questo modo. Non sono così amorevoli fisicamente - specialmente nel letto matrimoniale - o collegati emotivamente, spiritualmente o mentalmente. Poiché la colpa e la vergogna sono in definitiva distruttive, non solo distruggono la persona che le sente, ma spesso quelle che amano.

Come ho detto a una donna, "Non sa che sei distante e ti stai trattenendo da lui? Non pensi che meriti di sapere perché?" Lei rispose che meritava di saperlo, ma che se gli avesse detto che l'avrebbe divorziata. Nella sua situazione, il segreto era un affare circa dieci anni prima. Ho accettato che potesse divorziare da lei, ma poi ho detto: "Vuoi sentirti così per il resto della tua vita coniugale? Vuoi che lui senta questa distanza per tutta la vita? Sì, c'è il pericolo che divorzerà da te ma la nostra esperienza dell'ultimo decennio è che siamo in grado, per grazia di Dio, di salvare tre matrimoni su quattro in crisi. Saremo al tuo fianco. Non sarai abbandonato. Non importa quello che hai fatto, tratteremo con dignità e rispetto. Ti aiuteremo. "

Pensa all'altra persona, non solo a te stesso, e fai ciò che è meglio per loro. Se ti stai trattenendo in qualche modo dal tuo coniuge, hanno bisogno - e meritano - di sapere perché. Potrebbe non sembrare che raccontarli li costruisca in base alle loro esigenze, ma da molti anni a lavorare con migliaia di coppie, ti assicuro che è il modo di dare loro ciò di cui hanno bisogno. Sapere qual è il problema porta quasi sempre meno dolore e paura che chiedersi quale sia il problema.

Timing?

Non c'è tempo come il presente. Usa il buon senso, ovviamente. Renderlo privato. Fallo in un momento e in un luogo in cui possano porre domande, esprimere ferite e mostrare dolore. Tuttavia, se aspetti l'occasione perfetta, non arriverà mai.

Joe Beam ha fondato Marriage Helper, un'organizzazione che fornisce assistenza matrimoniale alle coppie ferite. Per ulteriori informazioni su come ottenere aiuto per il tuo matrimonio, fai clic qui.

Se il tuo matrimonio è in difficoltà, contattaci facendo clic qui . Il nostro tasso di successo nell'ultimo decennio è di tre matrimoni su quattro, anche quando bugie, adulterio, porno, rabbia o altre cose hanno profondamente danneggiato la relazione. Dio ci benedice per salvare i matrimoni anche quando uno o entrambi i partner non desiderano salvarlo. Se arrivano, qualunque sia la ragione, il nostro tasso di successo è estremamente alto.

Articoli Interessanti