Dio risponde veramente alla preghiera? Sì, in quattro modi

Credi che Dio risponda davvero alla preghiera? Davvero e veramente ... che Dio ascolta le tue preghiere personali e si preoccupa abbastanza per rispondere?

La tua risposta a queste domande probabilmente determina se, quando, dove e come pregare.

Sai, la preghiera può servire a molti scopi, ma in generale è una conversazione intima con Dio. La preghiera lo coinvolge mescolando i nostri cuori, comunicando con Lui e ascoltando come Dio può risponderci.

Ora, quando si tratta di preghiera, ci sono molte persone che hanno l'idea che Dio non vuole che gli facciamo domande. Ma questo non è vero! Dio si diletta nei suoi figli ponendogli domande. In effetti, a Dio sono state poste domande ... grandi e piccole ... fino in fondo alla Bibbia.

Una delle persone che mise letteralmente Dio "sotto processo" era un uomo dell'Antico Testamento di nome Habakkuk. Abacuc era un profeta in Giuda e sentì tutto il peso dei problemi, delle pressioni, dei peccati e delle difficoltà della sua famiglia e della sua nazione.

E sebbene Habakkuk sia vissuto molto tempo fa, la sua storia è estremamente rilevante ... specialmente quando si guarda alla storia moderna e a tutto ciò di cui ci occupiamo in America e nel mondo.

In Abacuc 1: 2, Habbakuk chiese al Signore quanto segue:

"Per quanto tempo, Signore, chiederò aiuto e tu non ascolterai?"

Questa era una di quelle grandi, profonde, dure domande sulla "vita" che Habakkuk stava ponendo a Dio. Nel mezzo di tutto il caos che circonda la sua vita, in sostanza stava chiedendo: "Dio, dov'eri quando ho maggiormente bisogno di te?"

Habakkuk era alle prese con qualcosa che ognuno di noi tratta come credenti: la preghiera senza risposta. Si lamentava del silenzio di Dio ... e nel suo cuore voleva disperatamente sapere perché Dio non stava rispondendo alle sue preghiere.

Sono sicuro che probabilmente ti sei sentito così prima. Chiunque abbia camminato con il Signore per un certo periodo di tempo lo ha fatto. Vogliamo risposte quando preghiamo! Ed è frustrante quando sembra che Dio tace.

Se ti sei mai sentito così, o anche così oggi, ho una parola di incoraggiamento per te. Dio risponde alla preghiera. Ma lo fa in quattro modi diversi.

"Non ti sento." A volte il Signore non può ascoltarci quando preghiamo. E non è perché dobbiamo parlare più forte o parlare più chiaramente. A volte Dio non può ascoltarci quando preghiamo perché, secondo il Salmo 66 e Isaia 5, c'è peccato nella nostra vita.

"No." A volte il Signore dice "No" quando preghiamo. E mentre questa può essere una risposta molto difficile da ricevere, è comunque una risposta ... indipendentemente dal fatto che comprendiamo la Sua decisione al momento o no. Dio è in grado di rivelare la sua forza in te e me quando siamo rotti e deboli. Quindi c'è uno scopo quando Dio dice "No".

"Sì." C'è un vero potere nella preghiera. E quando preghiamo nel nome di Gesù, può anche dire "Sì". "Sì, perdonerò. Sì, guarirò. Sì, intervenirò per aiutare."

"Aspettare." A volte la risposta più difficile da ricevere da Dio è "Aspetta". Quando ciò accade, dobbiamo ricordare a noi stessi che Dio ha il controllo e può certamente gestire la nostra situazione. Dobbiamo consentirgli di continuare a lavorare nel modo che ritiene opportuno. E non possiamo provare a riprenderci la situazione, ma dobbiamo essere veramente pazienti e attendere i tempi di Dio!

E questo è esattamente ciò che Dio disse ad Abacuc. Gli disse: "Anche se non pensi che io stia ascoltando, Habakkuk, sto lavorando a un piano che è molto più grande di te."

La verità è che, sebbene Habakkuk non potesse vederlo, Dio lavorava tutto il tempo! E lo stesso vale nella tua vita come seguace di Cristo. Se hai uno schema di sostegno, confida nel fatto che Dio sta lavorando e che è sovrano su tutti i dettagli della tua vita.

Dio risponde davvero alla preghiera ... e, sì, alle tue preghiere!

Articoli Interessanti