3 passaggi per rimettere in sesto la tua camminata con Gesù

Se la vita è un viaggio, prima o poi perdiamo tutti la strada.

Questo, amico mio, è un inevitabile vantaggio collaterale dell'essere umano. Ogni viaggio inizia con un singolo passo nella giusta direzione, ma man mano che la vita continua, quando non abbiamo gli occhi fissi sul risultato, è fin troppo facile deviare. Probabilmente avete sentito dire che quando la nostra attenzione è spenta anche solo di un grado per un tempo abbastanza lungo, questo ci conduce in luoghi in cui non avevamo mai programmato di andare.

E purtroppo - siamo stati tutti lì.

Alcuni di voi hanno visto il titolo di questo articolo e hanno detto: "Voglio ritrovare il mio ritmo. Mi sono perso un po '. Voglio tornare in pista seguendo Gesù. ”

Sono eccitato per te.

Sapere perché? Perché anche Gesù ti vuole di nuovo in pista.

Come lo so? Perché ci ha detto così.

A volte il ritorno è così semplice che sembra quasi complicato.

Come pastore e autore, incontro sempre persone che conoscono le risposte "giuste", ma per qualsiasi motivo, non riesco a ricordarle (o viverle) nei momenti più essenziali.

Come seguace di Gesù, voglio sempre mantenere le cose più importanti al centro della mia vita. E non esiste un insegnamento più grande di Gesù del più grande comandamento.

Pensaci: se Gesù, la persona più grande che sia mai vissuta (per non parlare del nostro Signore e Salvatore), ci ha detto qual è il più grande comandamento (la verità più importante nella vita), allora vogliamo assicurarci di non mancare quello!

Quindi, per riavere il nostro groove, voglio guardare tre semplici passi che Gesù ci ha dato, proprio nel più grande comandamento.

Passaggio 1: iniziare verso l'alto

Gesù introdusse il più grande comandamento citando Deuteronomio 6: 5 che dovremmo "amare il Signore nostro Dio con tutto il nostro cuore, anima, forza e mente". Io chiamo questo vivere verso l'alto . Ripristinare il tuo ritmo ha tutto a che fare con la vita e l'amore verso l'alto.

Ogni relazione inizia, e alla fine viene sostenuta, dicendo "sì". Dobbiamo dire di nuovo sì a Gesù e rispondergli. Dio ti ama-- lo ha sempre fatto e lo farà sempre. Anche se potresti essere fuori strada in questo momento, l'amore di Dio per te non è affatto diminuito.

Per vedere la trasformazione avvenire nella tua stessa vita, devi rispondere all'amore di Dio restituendo quell'amore. Quindi il primo passo indietro è coltivare la vita ascendente amando Dio con la totalità di chi sei.

Passaggio 2: vai verso l'interno

Non solo è imperativo amare Dio, ma attraverso l'amore di Dio, impariamo ad amare noi stessi correttamente.

Vedi, cosa succede quando perdiamo la nostra attenzione nell'amare Dio, è che iniziamo ad amare noi stessi in modi malsani. Facciamo cose che non dovremmo, perché stiamo ridefinendo l'aspetto dell'amore di sé. L'accesso verticale, vivendo verso l'alto amando Dio, è il ritmo fondamentale per vivere verso l'interno amando te stesso.

Quando ami te stesso senza essere completamente devoto a Dio, le cose diventano incredibilmente veloci.

Vedi che l'unico modo per amare adeguatamente te stesso è vederti attraverso la lente della croce di Gesù Cristo. La croce ci insegna che siamo contemporaneamente più amati di quanto possiamo mai immaginare e anche più spezzati di quanto avremmo mai voluto ammettere. La croce ci mostra lo straordinario amore di Dio perché Gesù è morto per noi. Ma ci mostra anche la profondità del nostro peccato: è così grave che Gesù abbia dovuto morire.

E la buona notizia per noi è che mentre viviamo verso l'alto amando Dio, il Signore riorienterà il nostro auto-amore in modo da diventare persone sempre più sane emotivamente.

Passaggio 3: spingere verso l'esterno

L'ultimo passo per tornare in pista è vivere esternamente amando gli altri.

Mentre vivi verso l'alto rispondendo all'amore di Dio con amore per Lui, e poi inizi ad amare te stesso basato sull'amore di Dio, lo Spirito di Dio ti invita a spingere verso l'esterno per amare gli altri con questo straordinario amore.

Dio non vuole che il suo amore si fermi con noi. Ma siamo onesti, amare gli altri è incredibilmente difficile.

Perché? Perché le persone sono disordinate. E quando perdiamo la strada, non vogliamo amare le persone disordinate.

Ma vivere verso l'alto ci ricorda continuamente che Dio ci ama, anche nel mezzo dei nostri pasticci.

E vivere all'interno ci insegna ad amare noi stessi, anche se siamo disordinati.

Quindi vivere verso l'esterno ci indica di amare gli altri, specialmente quando sono disordinati.

E proprio così, in tre semplici passaggi, ti ritrovi, giorno dopo giorno, bloccato nel solco di seguire Gesù.

È così semplice: verso l'alto, verso l'interno, verso l'esterno.

Per approfondire questo aspetto, spero che ti unirai a me nelle pagine del mio libro Upward, Inward, Outward, dove condivido molto di più su come funziona il più grande comandamento - un sistema di vita ispirato da Dio -.

Foto per gentile concessione: © Unsplash


Daniel Fusco è il pastore principale della Crossroads Community Church, che ha campus a Vancouver, Washington e Portland, Oregon. È un oratore della conferenza, un musicista jazz e l'autore di Honestly. Vive a Washington con sua moglie Lynn e i loro tre figli.

Verso l'alto, verso l'interno, verso l'esterno

Amo Dio. Amare se stessi. Ama gli altri.

Questo libro tratta di scoprire insieme come comprendere e vivere il più grande comandamento. Non stiamo cercando "l'arte di pensare a Dio in modo leggermente diverso". Siamo qui per scoprire i bisogni che Dio ha creato in noi - bisogni di significato, intimità, onestà, umiltà, giustizia, compassione e altro - e come egli ci ha progettato per trovare quelle esigenze soddisfatte in lui. Questi tre movimenti - verso l'alto, verso l'interno e verso l'esterno - rispecchiano il più grande comandamento e ci aiutano a imparare l'arte di vivere armoniosamente insieme in un mondo caotico.

Articoli Interessanti