Qual è la differenza tra lode e adorazione?

Nota del redattore: la colonna "Chiedi a Roger" del pastore Roger Barrier appare regolarmente su Predicare, insegnare. Ogni settimana a Crosswalk, il dottor Barrier mette quasi 40 anni di esperienza nel pastorato per rispondere a domande di dottrina o pratica per i laici o dare consigli su questioni di leadership della chiesa. Inviagli le tue domande su .

Caro Roger,

Sento persone che parlano di lode e adorazione. Sono gli stessi? In caso contrario, come sono correlati? Qual'è la differenza tra loro?

Cordiali saluti, Liz

Cara Liz,

Il ministero di lode e l'esperienza del culto non sono gli stessi.

La lode è unidirezionale . Lodiamo Dio. Non ci elogia. La lode è il nostro riconoscimento del suo potere, autorità, saggezza e dignità. La lode non richiede una risposta da parte di chi viene elogiato.

D'altra parte, l'adorazione è relazionale . Non è solo la nostra comunione con Dio. È anche la sua comunione con noi.

“Attribuisci al Signore, tutte voi famiglie di nazioni, attribuite al Signore gloria e forza. Attribuire al Signore la gloria dovuta al suo nome; (queste tre frasi descrivono lode). porta un'offerta e vieni davanti a lui. Adorate il Signore nello splendore della sua santità (queste due frasi descrivono il culto) ”(1 Cronache 16: 28-29).

L'elogio è qualcosa che possiamo fare da soli - o con gli altri. Il culto è qualcosa che facciamo da soli - nel nostro essere più intimo.

La lode ha a che fare con il dire a Dio e agli altri quanto sia meraviglioso.

La lode ha a che fare con l'urlo del suo meraviglioso personaggio, compassione e meravigliosa creazione, solo per citare alcuni dei suoi potenti attributi.

Alcune definizioni possono aiutare a migliorare la nostra comprensione dell'adorazione.

La parola ebraica per adorazione è "Shaha". Significa "inchinarsi" o "prostrarsi". Il culto implica il nostro inchino davanti al Signore, non solo fisicamente, ma nei nostri cuori.

La parola greca per adorare è "Proskyneo". Questa parola significa "baciare la mano di chi è riverito".

La lode di solito precede l'adorazione. "Entra nelle sue porte con ringraziamento e nelle sue corti con lode" (Salmo 100: 4).

Comprendere la natura dell'adorazione significa capire l'allegoria di Paolo che ci paragona al Tempio di Gerusalemme.

“Non sai che il tuo corpo è il tempio dello Spirito Santo, che è in te, che hai ricevuto da Dio? Non sei tuo; sei stato comprato ad un prezzo. Perciò onora Dio con i tuoi corpi ” (1 Corinzi 6: 19-20).

La lode si manifesta nel nostro corpo e nella nostra anima.

Il culto si manifesta nel nostro spirito umano dove dimora Dio.

Paolo scrisse: “Pregherò con il mio spirito, ma pregherò anche con la mia mente; Canterò con il mio spirito, ma canterò anche con la mia mente ” (1 Corinzi 14:15).

Il culto scorre in entrambi i modi. Dio vuole stare con me. Voglio stare con Dio.

Ecco alcuni modi che possono aiutarci a passare alla vera adorazione.

1. Inizia con un momento di lode.

2. Transizione per calmare la tua anima.

"Demoliamo gli argomenti e ogni pretesa che si oppone alla conoscenza di Dio e prendiamo in cattività ogni pensiero per renderlo obbediente a Cristo" (2 Corinzi 10: 5).

Catturare i pensieri in cattività è la chiave per calmare le nostre anime. Sfortunatamente, noi cristiani evangelici non sappiamo molto della meditazione.

Se sei solo un principiante, prova a calmare la mente per 15 minuti. Se ti distraggono, cattura quel pensiero in fuga e torna alla calma.

Questo principio è descritto da David Nel Salmo 131: 1-2:

“Oh Signore, il mio cuore non è sollevato. Non mi occupo di cose troppo alte e potenti per me. Ma ho calmato e calmato la mia anima, come se un bambino la calmasse e il seno di sua madre. Come un bambino che è calmo è la mia anima. "

Nota che possiamo scegliere di calmare le nostre anime se vogliamo. Un'anima calma è alla nostra portata.

3. Transizione dall'anima allo spirito.

Non avere fretta che accada qualcosa. Prenditi il ​​tempo di ascoltare Dio per parlare.

Ascoltare Dio per parlare è una delle dimensioni più dinamiche del culto.

“Proteggi i tuoi passi quando vai nella casa di Dio. Avvicinati per ascoltare piuttosto che per offrire il sacrificio degli sciocchi, che non sanno di sbagliare. Non essere veloce con la bocca, non avere fretta nel tuo cuore di pronunciare qualcosa davanti a Dio. Dio è nei cieli e tu sei sulla terra, quindi siano poche le tue parole ” (Ecclesiaste 5: 1-2).

È un momento molto prezioso in cui le nostre anime si calmano e Dio inizia a parlare.

Più tempo passiamo ad adorare con Lui nel nostro spirito, più intima è la nostra relazione, e l'amicizia con Lui sarà.

Adorare nello spirito è relazionale.

In Giovanni 4, Gesù disse alla donna al pozzo che i veri adoratori sono quelli che adorano in spirito e verità.

Gesù chiarisce che Dio sta cercando i veri adoratori. Pensa cosa significa essere il tipo di persona con cui Dio vuole trascorrere del tempo. Che cosa fa al tuo cuore quando ti rendi conto che Dio vuole passare del tempo con te in adorazione?

Ecco alcuni strumenti di adorazione che utilizzo per favorire il passaggio dall'anima allo spirito.

Strumento n. 1: una dimensione dell'adorazione è sentire il dolore di Cristo e poi confortarlo.

Ad esempio, scopriamo in Genesi 6 che Dio era rattristato per aver creato l'umanità. Le persone che fanno male hanno bisogno di conforto. Hai mai considerato che l'intimità viene dal conforto di Dio per le ferite che ha provato? Digli che ti dispiace che si sia fatto male. Immagina il dolore che ha provato.

Strumento n. 2: prova a vedere Gesù da una prospettiva relazionale.

Chiamiamo il Salmo 23 il "Salmo del pastore", ma in realtà non lo è. È il "Salmo delle pecore". David si mette in ginocchio e immagina il suo pastore dal punto di vista delle pecore.

Ora, tranquillamente in ginocchio, immagina te stesso come una pecora e percepisci cosa significa essere sicuri nelle mani del Pastore.

Strumento n. 3: cerca esempi biblici che ci aiutano a vedere nel cuore di Dio.

Dieci lebbrosi vennero da Gesù per guarire. Mentre seguivano le sue istruzioni e correvano verso i sacerdoti del Tempio, furono guariti mentre correvano.

Uno di loro si voltò di nuovo in segno di gratitudine e si inginocchiò ai piedi di Gesù per adorare. Ascolta la tristezza nella voce di Gesù quando chiese: “Non ho guarito dieci? Dove sono gli altri nove? ”Puoi meditare sul dolore nella sua voce?

Strumento n. 4: mettiti nelle storie della Bibbia.

Rifletti sul Mar Rosso nell'esodo. Come sarebbe essere l'ultimo a uscire dal mare? Gli egiziani si stanno avvicinando sempre di più. Sto correndo sempre più veloce. Vedo le mani di Mosè alzate in lontananza. La verga di Dio sta per scendere e inondare nuovamente il mare. Sarà vicino. Gli egiziani mi prenderanno prima che Mosè abbassi il suo bastone?

Al momento sono libero, Mosè abbassa le mani e il mare si precipita dentro per distruggere l'esercito egiziano. Che sollievo? Salvato dalla mano di Dio. Immagina i miei sentimenti e le mie emozioni!

Un senso di santità e timore reverenziale travolgono coloro che adorano nello spirito.

Bene Liz, spero di aver risposto alla tua domanda e che trascorrerai molti momenti meravigliosi lodando Dio e comunicando con lui - dallo Spirito Santo allo spirito umano.

Cordiali saluti, Roger

Il Dr. Roger Barrier si è ritirato come pastore di insegnamento senior dalla Casas Church di Tucson, in Arizona. Oltre ad essere un autore e ricercato relatore di una conferenza, Roger ha fatto da mentore o ha insegnato a migliaia di pastori, missionari e leader cristiani in tutto il mondo. La chiesa di Casas, dove Roger ha prestato servizio durante la sua carriera di trentacinque anni, è un megachurch noto per un ministero multigenerazionale ben integrato. Il valore di includere le nuove generazioni è profondamente radicato in tutta Casas per aiutare la chiesa a spostarsi fortemente nel XXI secolo e oltre. Il Dott. Barrier ha conseguito la laurea presso la Baylor University, il Southwestern Baptist Theological Seminary e il Golden Gate Seminary in greco, religione, teologia e cura pastorale. Il suo libro popolare, Ascoltare la voce di Dio, pubblicato da Bethany House, è nella sua seconda stampa ed è disponibile in tailandese e portoghese. Il suo ultimo lavoro è, Got Guts? Diventa divino! Pray the Prayer Dio garantisce di rispondere, da Xulon Press. Roger può essere trovato sul blog di Predicare, insegnare, il sito di insegnamento pastorale fondato con sua moglie, la dottoressa Julie Barrier.

Data di pubblicazione : 12 ottobre 2016

Articoli Interessanti