I cristiani dovrebbero farsi tatuaggi? 7 punti da considerare prima

I tatuaggi sono più popolari che mai. Attualmente uno su cinque adulti statunitensi ha almeno un tatuaggio (21 percento) che è aumentato rispetto al 16 percento e al 14 percento che hanno riferito di aver fatto un tatuaggio nel 2003 e nel 2008, rispettivamente, dall'Harris Poll. Gli intrattenitori, gli atleti professionisti e persino una versione 2009 di Barbie hanno tatuaggi multipli e molto visibili. Con tale prevalenza e crescente interesse, i cristiani chiedono giustamente cosa dice la Bibbia sui tatuaggi.

È un peccato farsi un tatuaggio? Cosa dice la Bibbia sui tatuaggi?

La risposta breve è ... niente. Almeno niente di definitivo. La Bibbia non fa alcun riferimento specifico ai tatuaggi come li comprendiamo nei tempi moderni. Alcuni cristiani condannano ogni tatuaggio come immorale perché Dio chiaramente li proibisce in Levitico 19:28. Dal momento che la parola tatuaggio appare in questo verso in alcune traduzioni inglesi popolari, questa discussione sembra semplice. Ad esempio, la NIV recita: “Non tagliare i corpi per i morti o non mettere segni di tatuaggio su di te. Io sono il Signore. "

Altri cristiani affermano che questo passaggio non si applica più a noi perché è la legge dell'Antico Testamento e non per i cristiani. Se vai online per cercare di rispondere alla domanda sul tatuaggio, vedrai entrambi gli approcci e le conclusioni contraddittorie. Entrambi questi approcci, tuttavia, sono fuorvianti perché, come vedremo, la risposta alla domanda sul tatuaggio è che la Bibbia non ha nulla di chiaramente da dire sulla pratica di iniettare inchiostro sotto la pelle per formare immagini permanenti, motivi o messaggi — aka tatuaggio.

Levitico 19:28 traduce letteralmente: “E non taglierai per i morti nella tua carne; e scrivere segni che non farai su di te; Io sono il Signore. ”La parola scritta si riferisce a simboli / parole incisi o incisi, ed è usata solo qui. La parola per segni, usata anche qui da sola, ha una radice incerta, quindi non siamo davvero sicuri di cosa significhi la parola. Inoltre, la parola tatuaggio non è entrata in lingua inglese fino alla fine del 1700. Questo è probabilmente il motivo per cui il KJV, scritto nei primi anni del 1600, è più vicino alla traduzione letterale che dice: "Non dovrete ... stampare segni su di voi".

Lo sfondo di questa legge era che Israele, dopo essere stato salvato dalla schiavitù, era tra l'Egitto e Canaan. L'archeologia recente indica che, mentre l'Egitto faceva il tatuaggio, era limitato alle donne. Le prove suggeriscono che il tatuaggio delle parti del corpo delle donne associate alla fertilità (seno, cosce e addome) fosse ritenuto un portafortuna per proteggere il processo di parto. Anche le donne avevano spesso impronte della dea della fertilità, Bes, che sembra supportare questa teoria.

A Canaan, le prove indicano che invece di contrassegnare il corpo con l'inchiostro, sono state utilizzate misure di scarificazione più estreme, come il marchio, il taglio o il taglio della pelle. L'archeologia, sostenuta da testi biblici, indica che i Cananei usualmente tagliavano i loro corpi per scopi rituali (1 Re 18:28), specialmente per piangere i loro morti e onorare i loro dei. Levitico 19:28 sembra implicare questo quando dice: "Non farai talee nella tua carne, per i morti, né stamperai segni su di te". Alla luce di queste informazioni dall'Egitto e da Canaan, sembrerebbe che Dio stesse vietando la scarificazione, non tatuare come lo conosciamo.

Detto questo, anche se potrebbe non esserci un chiaro passaggio nella Bibbia che si rivolge ai tatuaggi, questa non è certo una licenza per il tatuaggio sfrenato. Devi ancora pensare prima di inchiostrare, specialmente se sei un cristiano. Di seguito sono riportate le domande guida per aiutarti a pensare attraverso la tua decisione.

Modifica - Dato che la Bibbia non proibisce esplicitamente i tatuaggi, ci sono dei limiti? Sappiamo che il nostro corpo non è il nostro, ma piuttosto il tempio di Dio (1 Corinzi 6: 19-20). La Bibbia ha un'alta visione del corpo come opera di Dio, che non deve essere sfigurata. I non israeliti non sostenevano questo punto di vista. Oggi, alcuni hanno modificato in modo permanente i loro corpi in modo da sembrare più animali o alieni che umani, che da soli sono creati a sua immagine. Dobbiamo chiederci quanto possiamo modificare i nostri corpi per soddisfare i nostri desideri senza sfigurare la bellezza della forma umana come Dio l'ha creata.

Motive for a Tattoo - Perché farsi un tatuaggio? Se si ribella ai genitori, è chiaramente inaccettabile (Efesini 6: 1-3). E mentre l'autoespressione artistica può essere OK, il nostro motivo principale per qualsiasi cosa che facciamo dovrebbe essere quello di glorificare Dio (1 Corinzi 10:31). Questo significa cercare di onorare e attirare l'attenzione su di lui, non su noi stessi. Ottenere un tatuaggio a scopo di testimonianza può essere accettabile, ma ricorda, questo non è il modo principale o più efficace per evangelizzare. Non è in alcun modo un sostituto per comunicare verbalmente il Vangelo. Non stai realizzando la Grande Commissione semplicemente perché hai un tatuaggio di un versetto della Bibbia.

Modestia - Modestia significa non auto-promozione. Stai cercando di orientare i pensieri delle persone verso Dio o te stesso? I tatuaggi spesso accentuano alcune aree del corpo e portano i nostri pensieri su quella parte del corpo. È difficile credere che chiunque abbia un “timbro da vagabondo” (un tatuaggio nella parte bassa della schiena) sta davvero cercando di indirizzare i pensieri delle persone verso Dio. Pensare modestamente ti porterà a pensare, e persino a limitare, la dimensione, il numero e le posizioni dei tatuaggi.

Commercializzazione - I datori di lavoro vorranno assumerti? Numerose aziende non vogliono che il tuo tatuaggio sia visibile e in realtà può impedirti di essere assunto. Molti datori di lavoro limiteranno i tuoi tatuaggi, richiedendoti di coprirli perché non sono socialmente accettabili dal punto di vista commerciale.

Messaggio del tatuaggio - Cos'è che vuoi comunicare al mondo? I tatuaggi sono messaggi potenti che trasmettono automaticamente ciò che apprezzi. Sono quasi permanenti e probabilmente saranno con te per tutta la vita. Un'esperienza in crescita con i tatuaggi è ciò che è stato ufficialmente definito "rimpianto del tatuaggio". Mentre maturi, potresti, come un numero crescente di persone, pentirti dei tuoi tatuaggi perché hai superato i loro messaggi e cambiato i tuoi valori.

Denaro - È questo il più saggio uso del denaro? Un sito web, Tattoo Info, dice: "In America, puoi aspettarti un prezzo base da $ 80 a $ 100 l'ora ... pochissimi negozi ti toccheranno mai per meno di $ 40" (2004-2009). Siamo responsabili verso Dio per come usiamo i nostri soldi. È anche importante tenere presente che le tecnologie di rimozione in fase di sviluppo sono persino più costose del costo di farsi un tatuaggio in primo luogo.

Preoccupazioni mediche - I tatuaggi comportano rischi reali per la salute. La Mayo Clinic avverte "non prendere alla leggera i tatuaggi". Hanno provocato gravi reazioni allergiche, infezioni, cicatrici sgradevoli e malattie trasmesse dal sangue come l'epatite B e C. Il tatuaggio apre deliberatamente la pelle ed espone il sangue a batteri sconosciuti. I negozi di tatuaggi non sono cliniche mediche, anche se forano la pelle ed espongono il sangue.

Per favore, pensa prima di inchiostrare. Non prendere questa decisione in fretta o in modo avventato. Usa queste domande guida per riflettere sulla tua decisione. Discutili con adulti cristiani maturi di cui ti fidi.

Questo articolo è originariamente apparso su Reach Out, la rivista Columbia ed è usato con il permesso.

Will Honeycutt è professore di problemi contemporanei e apologetica alla Liberty University di Lynchburg, in Virginia, dal 1995. Vive a Forest, in Virginia, con sua moglie di 25 anni e la loro figlia adulta, e ama insegnare nella sua chiesa agli adulti in età universitaria .

Articoli Interessanti