5 modi per mettere Dio al primo posto quando stai lottando

Mettere Dio al primo posto nella nostra vita significa cose diverse per persone diverse. Alcuni potrebbero pensare che andrà in chiesa ogni domenica. Altri potrebbero credere che servire un pasto ai senzatetto ogni sabato sera stia mettendo Dio al primo posto.

Molti cristiani pensano di mettere Dio al primo posto essendo una brava persona.

Siamo figli di Dio ed è un Dio amorevole che ha mandato suo figlio a morire sulla croce per i nostri peccati. Mettere Dio al primo posto significa accettare che ci ama incondizionatamente. I cristiani hanno spesso difficoltà a fidarsi di Dio e a cercarlo per primo in tutte le cose. Lottiamo per vivere una vita di grazia, riponiamo in Lui la nostra speranza e per favore a Lui.

Ecco cinque domande con risposte bibliche per aiutarci a mettere Dio al primo posto nei momenti di lotta.

1. Come mettiamo Dio al primo posto quando abbiamo paura?

Mettiamo Dio al primo posto nella nostra vita quando confidiamo che Lui si prenda cura di noi (Giosuè 1: 9). Invece di andare nel panico e ritirarci, gli diamo tutte le nostre preoccupazioni. Vuole che affrontiamo le nostre prove e tribolazioni con audace fiducia in Lui (Efesini 3:12).

Permettiamo a Dio di fare le sue meraviglie nelle nostre vite quando contiamo su di lui e non su noi stessi. Nei momenti di difficoltà, mettiamo Dio al primo posto quando adoriamo dal profondo del nostro cuore (Giovanni 16:33) e lo lodiamo invece di agitarci, quando ricordiamo a noi stessi tutto il bene che fa. Come possiamo avere paura quando Dio è per noi e non contro di noi?

2. Come mettiamo Dio al primo posto quando siamo soli?

Mettiamo Dio al primo posto nella nostra vita quando Lo cerchiamo perché sappiamo che si prende cura di lui, quando andiamo da Lui per conforto in una giornata difficile.

Dio ci darà forza quando lo attendiamo (Isaia 40:31). È lui da cui dobbiamo fare affidamento per la speranza e la rassicurazione, e troviamo queste cose nella sua parola vivente, la Bibbia.

Dio è con noi quando nessun altro lo è. Quando sentiamo che nessuno capisce i nostri sentimenti, possiamo essere sicuri che lo faccia.

A volte, la migliore risposta alla solitudine è l'amore per il popolo di Dio. Quando sentiamo di essere stati dimenticati, possiamo mettere Dio al primo posto servendo coloro che sono poveri di spirito: le vedove e gli orfani.

3. Come mettiamo Dio al primo posto quando siamo arrabbiati?

Non pecchiamo nella nostra rabbia e perdoniamo.

La rabbia è un segno che qualcosa non va nella nostra vita e dobbiamo fare qualcosa di diverso. Mettiamo Dio al primo posto quando cerchiamo di trovare la sua direzione e di chiedergli di cambiare il nostro cuore.

La rabbia diventa un problema quando pecchiamo (Efesini 4:26). Agire con rabbia è immaturo e può essere dannoso per noi e per quelli che ci circondano. Un cuore pieno di grazia e pazienza è molto più attraente e utile a Dio.

Mettiamo Dio al primo posto quando scegliamo di perdonare gli altri e ricevere il perdono.

Chiedi a Dio di prendere la tua rabbia che ti impedisce di vivere una vita sana di pace e riempire il tuo cuore con il suo amore e comprensione incondizionati.

4. Come mettiamo Dio al primo posto quando soffriamo?

Abbiamo riposto la nostra speranza in Dio.

Il lutto in sé e per sé non è una brutta cosa. I cristiani a volte sono tentati di mettere in discussione l'amore di Dio per loro quando accadono cose tristi. E se abbracciassimo il dolore senza incolpare Dio della nostra perdita?

La rabbia è una parte enorme del lutto, così come lo shock e la negazione. Non vogliamo sperimentare questi luoghi difficili da soli. Quando mettiamo Dio al primo posto, lo portiamo nella nostra sofferenza e ci mostra la via della vita, della verità e della gioia.

Mettere Dio al primo posto nel nostro dolore significa permettergli di avere il controllo delle nostre circostanze. Dio ha un buon piano per coloro che Lo amano. Quando ci sono difficoltà, riponiamo la nostra speranza in Lui.

Mettiamo Dio al primo posto facendo affidamento sulla sua promessa di non lasciarci mai e di non abbandonarci.

5. Come mettiamo Dio al primo posto quando gli altri ci respingono?

Viviamo la nostra vita per compiacere Dio, non l'uomo.

Ciò non significa che trascuriamo completamente il modo in cui le nostre scelte influenzano gli altri; significa semplicemente che non collochiamo la nostra identità in ciò che pensano di noi.

Il nostro valore non deriva dall'approvazione o dalla disapprovazione di altri. Ci sarà sempre qualcuno che è deluso dalle nostre scelte. Mettiamo Dio al primo posto quando cerchiamo di fare la Sua volontà invece di preoccuparci delle opinioni degli altri.

La nostra approvazione viene da Dio e ci ha già accettati! Mettiamo Dio al primo posto accettando ciò che suo Figlio ha fatto sulla croce per noi. Non abbiamo nulla da dimostrare agli altri, e va bene se a loro non piace ciò che rappresentiamo. Parte dell'essere maturi in Dio non è lasciare che gli altri ci scoraggino da ciò che Dio ci chiama a fare.

I cristiani sono in questo mondo ma non in questo mondo. Mettiamo Dio al primo posto nella nostra vita dicendo sì a Dio e no agli altri. Le persone non possono dirci chi dovremmo essere o cosa dovremmo fare perché Dio è colui che ci ha creato per il Suo scopo.

Vedete, mettere Dio al primo posto riguarda più le nostre risposte alle lotte della vita. Dio è la risposta a tutto ciò che conta. Gli atti di disciplina, come andare in chiesa o servire gli altri, sono solo una parte del mettere Dio al primo posto. Dobbiamo anche porre le nostre menti su di Lui e permettergli di cambiare i nostri cuori in modo da poter vivere una vita che Gli piace.


Lisa Brown è un'aspirante scrittrice e proprietaria di The Family Roadmap Blog e una Coach Coach presso il National Center Of Biblical Parenting. Ha un figlio di 10 anni e una figlia di 9 anni ed è sposata con suo marito da 13 anni. Prima del matrimonio, ha lavorato per oltre 20 anni arricchendo la vita di centinaia di bambini e famiglie. Lisa ha una laurea in lavoro sociale e educazione della prima infanzia. Per incontrare Lisa riguardo a un problema con un genitore o se desideri che Lisa scriva un articolo o un post sul blog, puoi contattare Lisa qui.

SUCCESSIVO: 4 verità speranzose per aiutarti a fidarti di Dio attraverso le prove

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti