10 versetti della Bibbia che ci insegnano come pregava Gesù

Ieri sera, mentre stavo avviando il giorno in preghiera, ho realizzato qualcosa. Qualcosa di significativo. Ho capito cosa diceva di me tanto importante quanto quello in cui credevo davvero sulla preghiera.

Mi ha colpito il fatto che mentre prego spesso di smettere di preoccuparmi, prego sempre a metà della lotta - nel calore di un pensiero che è passato in tilt, come un filo con troppa corrente e senza sfogo. Ora, non dirò a quel punto che è troppo tardi, ma mi chiedo solo, perché aspetto fino a quel punto, piuttosto che uscirne difensivamente?

Perché non costruisco un piano d'azione, un piano di gioco e un attacco?

sconfiggere le preoccupazioni prima che si scateni?

Quando non riusciamo a prepararci con grandi preghiere preventive, ci prepariamo come poveri.

Ma, quando ci prepariamo in anticipo, non temendo di chiedere una liberazione massiccia,

Dio prepara i nostri cuori all'inimmaginabile.

Perché abbiamo paura di chiedere l'enorme, l'impensabile e il cambiamento di vita?

1. Abbiamo paura che il nostro grande Dio ci fornirà solo piccole risposte e quindi ci deluderà.

2. Ci sentiamo in colpa per non aver pregato le giuste preghiere, quindi preghiamo preghiere vuote.

3. Ci chiediamo che cosa finiremo per credere su Dio, se finiremo per vederlo non passare.

4. Pensiamo che dovremmo in qualche modo conquistare ciò a cui Dio è pronto.

Eppure, Gesù, ci insegna a pregare preghiere sfrenate, incredibili e senza censure. Diamo un'occhiata.

10 versetti della Bibbia: come pregava Gesù

1. Ma Gesù spesso si ritirava in luoghi solitari e pregava. Lu. 05:16

Stare soli dà alla nostra mente lo spazio bianco di cui ha bisogno per concettualizzare i bisogni spirituali che trasformano la vita.

2. E andando un po 'più in là si lasciò cadere in faccia e pregò, dicendo: Padre Mio, se possibile, lascia che questo calice passi da me; tuttavia, non come farò, ma come farai. Mt 26:39

Gesù non aveva paura di chiedere una grande liberazione. Il nostro grande Dio può gestire grandi preghiere. In realtà, ama un cuore che crede per fede di poter fare tutte le cose. Chiedilo e basta!

3. Padre mio, se questo non può passare se non lo bevo, la tua volontà sarà fatta. Mt 26:42

Gesù sapeva che la volontà di Dio ha la precedenza sulla volontà terrena. Quando preghiamo, dovremmo lasciare che il nostro cuore trasmetta i bisogni, ma confidiamo che Dio alla fine sappia di cosa abbiamo bisogno.

4. E alzarsi molto presto al mattino, mentre era ancora buio. Mk. 01:35

Gesù sapeva che vedere Dio per primo ai suoi tempi, pone le basi di un giorno - in Dio. Quando poniamo i nostri occhi mattutini su Dio, egli dà ai nostri occhi una grande forza ai nostri giorni.

5. Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome. Mt. 6: 9

Gesù sapeva con chi stava parlando, vero? Dio ci dice che il nome del Signore è una forte torre, i giusti possono imbattersi in essa e sono al sicuro (Prov 18:10). Ci crediamo?

6. E non guidarci nella tentazione, ma liberaci dal malvagio. Mt. 06:13

Pregare di essere liberato da ciò che non ha già colpito, impedisce ai tuoi piedi di essere spazzati via da sotto. Gesù ci insegna a pregare preventivamente e per una buona ragione.

7. Ti lodo, Padre, Signore dei cieli e della terra, perché hai nascosto queste cose ai saggi e imparate e le hai rivelate ai bambini piccoli. Sì, padre, perché questo è stato il tuo piacere. Mt. 11: 25-26

Gesù lodò Dio per ciò che l'uomo poteva facilmente trovare da ridire. Loda Dio per le cose che non puoi capire. Quando sappiamo che un buon Dio ha superato i nostri problemi negativi, troviamo acque calme.

8. Ma ho pregato per te, Simone, affinché la tua fede non venisse meno. E quando sei tornato indietro, rafforza i tuoi fratelli. Lu. 22:32

Gesù conosceva il valore nel pregare per la fede. Possiamo chiedere più fede, così possiamo camminare nell'invisibile con potere, autorità e coraggio, proprio come Gesù.

9. Sto pregando per loro. Non sto pregando per il mondo ma per quelli che mi hai dato, perché sono tuoi. Santo Padre, tienili nel tuo nome, che mi hai dato, affinché siano uno, così come lo siamo noi. Jo. 17: 9

Gesù pregò per i suoi amati figli. Preghiamo che il nostro cuore, e il cuore di tutti i figli di Dio, duri, rimanga puro e perseveriamo insieme fino alla fine, poiché questa è la volontà di Dio per noi.

10. Gesù disse: "Padre, perdona loro, perché non sanno cosa stanno facendo". E hanno diviso i suoi vestiti lanciando un sacco. Lu. 23:34

Gesù perdonò quando avrebbe potuto maledire il mondo per il suo respiro faticato dal dolore e dall'agonia. Non l'ha fatto. Perdoniamo coloro che ci causano dolore e sofferenza, perché ciò che troveremo è che il perdono è ciò che finisce per causarci molto meno dolore a lungo termine.

Preghiera.

È il nostro potere.

È la nostra forza

È il nostro collegamento diretto con il più grande sovrano di questa terra.

È il nostro passaggio cosmico da piani egoistici a piani di Dio.

È la nostra capacità di essere un influencer, un difensore e un lavoratore in un regno che conta.

È il nostro biglietto per i nostri più grandi bisogni che vengono soddisfatti in modi stimolanti.

È la nostra speranza che conferma al nostro cuore che abbiamo una speranza.

È la nostra pace che il creatore sta ancora creando.

È il nostro potere trovato nelle mani sollevate e nella quiete di una stanza solitaria.

È la nostra capacità di chiamare il Grande Medico a un membro della famiglia in difficoltà.

È la nostra porta di uscita d'emergenza per ciò che il diavolo ha già preparato per distruggerci.

È la nostra arma più grande in un mondo che sta costruendo armi sempre più grandi.

È la nostra linfa vitale quando sentiamo di aver perso tutta la vita.

Era uno dei più grandi strumenti di Gesù,

non dovrebbe essere anche il nostro?

Nuovo! Iscrizione facile. Ricevi tutti i post sul blog di Purposeful Faith via e-mail: fai clic qui.

Unisciti a Kelly sul suo blog, Purposeful Faith, su Twitter e su Facebook.



PROSSIMO POST 10 Punti di controllo: stai ascoltando Dio o il diavolo? Leggi di più Kelly Balarie 10 Punti di controllo: stai ascoltando Dio o il diavolo? Mercoledì 18 novembre 2015

Articoli Interessanti