Hai ascoltato ultimamente musica ispanica cristiana?

Proprio nel febbraio di quest'anno, la stazione californiana Radio Nueva Vida [New Life Radio] e una serie di sponsor e catene di librerie hanno organizzato la terza edizione di Los Premios a Nuestra Música Cristiana [Premi alla nostra musica cristiana], versione ispanica della musica cristiana dei premi della Gospel Music Association (GMA) .

Sebbene sia un ramo della musica che non ha nemmeno una principale organizzazione commerciale come la GMA che supervisiona i dettagli preparatori che vanno in un evento di questo calibro, gli organizzatori hanno comunque tenuto uno spettacolo di livello A. Hanno prenotato il Forum a Inglewood e hanno occupato più di 9.500 posti per il galà del 22 febbraio. È stata assunta una società di produzione. Le apparecchiature di illuminazione sono state noleggiate. Sono stati distribuiti articoli promozionali. Le troupe cinematografiche erano al lavoro. I volontari sono stati schierati. Le statuette sono state progettate. Gli invitati furono fatti entrare. Se non fosse per la mancanza di un ricevimento sul tappeto rosso, possedeva tutti gli ingredienti dei GRAMMY.

Ospitati dall'affascinante Jaci Velásquez e dal cantante pop venezuelano José Luis “El Puma” Rodríguez, i festeggiamenti hanno vantato la presenza dei più grandi e brillanti luminari nel campo della musica ispanica cristiana, con esibizioni dal vivo, messa in scena elaborata e la giusta dose di glamour per concludere la serata.

Che si tratti di presentatori, interpreti o nominati, c'erano quasi tutti i grandi attori del genere, tra cui la leggenda dell'elogio e del culto Marcos Witt, la cantante pop Lilly Goodman, il cantautore Roberto Orellana, l'adorabile trovatore Samuel Hernández, versatile rocker Annette Moreno e il balladeer Alex Campos, tra gli altri.

Forse nessuno di questi nomi suona un campanello, ma fanno tutti parte della crescente scena musicale ispanica cristiana, un circuito che negli ultimi tempi si è sviluppato in modo significativo.

"È cresciuto molto negli ultimi cinque anni", afferma Betty Meza, direttore delle promozioni per la rete Radio Nueva Vida. "Ora i GRAMMY latini hanno una categoria per la musica ispanica cristiana, e così anche i premi per il cartellone latino."

A differenza dei GRAMMY (che dipendono da un'accademia di registrazione per scegliere i vincitori) o dai premi Billboard (che dipendono maggiormente dai conteggi delle vendite e dal airplay), questi premi non hanno nessuno dei due. Dal momento che non esiste un "governo centralizzato" - alla GMA - votazioni di casting o un sistema come la contabilità SoundScan per le unità vendute, gli organizzatori devono fare affidamento su dati compositi come richieste di chiamata, e-mail e rapporti sui sondaggi di vendita inviati nelle librerie per determinare i vincitori.

Tuttavia, lo spettacolo ha svolto il lavoro, e la sua grandezza sta facendo sedere le persone e prenderne atto.

"[Ultimamente] molte cose sono cambiate e le porte si sono aperte in modo da poter conoscere il mercato cristiano", afferma Meza di questa crescita. "Molte persone hanno imparato a conoscere il Vangelo, data la loro vita a Cristo, vengono in questo mercato e hanno voluto cose di qualità come sono abituate".

Questa qualità è palpabile in molti dei progetti più importanti che nascono dalla musica ispanica cristiana negli ultimi anni, comprese le ultime offerte dei premiati Witt e Goodman, ma anche attraverso altri salmisti [salmisti] come il veterano della musica di culto Jesús Adrián Romero, la cantante pop Julissa e la sensazione tropicale Juan Luis Guerra .

Quest'ultimo, molto famoso per la sua produzione merengue celebrativa negli anni '90, è recentemente entrato nella scena musicale ispanica cristiana e la gente lo ha abbracciato come se il genere fosse stato la sua casa fin dall'inizio. A maggio, ha ricevuto un premio per il cartellone latino per il suo lavoro "Para Ti" ["For You"], e il suo singolo "Las Avispas" ["The Hives"] ha suscitato molto ronzio nelle stazioni e persino nelle chiese in tutta la nazione .

Conclude Meza: “Molte persone, anche quelle che ascoltano la radio tradizionale, hanno sete di questo tipo di musica. Vogliono un'alternativa. Vogliono qualcosa di diverso. Sono pronti per qualcosa di diverso. "

Los Super 7

Questi sono i sette artisti che fanno il maggior brusio nella musica ispanica cristiana:

Marcos Witt

Album da provare: "Antología" (Sony Discos)

Sul Web: canzion.com/marcoswitt

Jesús Adrián Romero

Se Darlene Zschech e la sua squadra di Hillsong Australia fossero i precursori della musica di culto dal vivo di qualità, Jesús Adrián Romero sarebbe il loro equivalente nella sfera ispanica. Le sue registrazioni sono celebrazioni gioiose e multi-tonalità di alabanza e adorazione (lode e adorazione) e la sua band di supporto è una delle più cattive che ci siano. La sua produzione del 1998, "Cerca de Ti" ("Close to You") è considerata da molti uno dei portabandiera del genere, con sentite ballate "Sumérgeme" ("Submerge Me"), "¿Qué Sería de Mí? "(" Where I'm I Be?? ") E" Tal Como Soy "(" Proprio come sono ") essendo i favoriti della folla.

Album da provare: "Cerca de Ti" (Vástago Producciones)

Sul Web: jesusadrian.net

Juan Luis Guerra

Questa leggenda della musica tropicale ha sorpreso il mondo quando ha annunciato la sua conversione al cristianesimo e la successiva registrazione del suo album a tema spirituale, "Para Ti" ("For You"). Più che semplicemente approfittare della crescente popolarità della musica ispanica cristiana, "Para Ti" è semplicemente un'estensione del suo lavoro secolare vincitore del GRAMMY, tranne che con una piega chiaramente verticale. Quest'opera vincitrice di un cartellone latino, prodotta in modo eccezionale, sposa con successo la ritrovata fede dell'artista e il suo amore per il merengue, la salsa, il vangelo e la ballata. Il suo contagioso "Las Avispas" ("Gli alveari") è rapidamente diventato un inno radiofonico e persino le chiese lo stanno raccogliendo per ricordare la sovranità di Dio.

Album da provare: "Para Ti" (Vene / Universal Music Latino)

Lilly Goodman

La musica ispanica cristiana ha la sua parte di dive pop vocali e Lilly Goodman è rapidamente emersa come precursore con solo due album al suo attivo. La consegna del cantante nato in Repubblica Dominicana è ricca, sfumata ed equilibrata, sapendo perfettamente quando librarsi o quando sussurrare con grazia. Il suo debutto nel 2001 "Contigo Dios" ("With You, God") ha infranto le regole per ciò che costituiva un album pop nella musica ispanica cristiana, mescolando R&B di produzione superba con ballata pop di alto livello, oltre a un certo numero di rom latino-pop. Il suo seguito, "Vuelve a Casa" ("Come Back Home"), si basa sulle basi del suo debutto, ma in una vena pop più sommessa.

Album da provare: "Contigo Dios" (Bohuco Music Center)

Sul Web: lillygoodman.com

Samuel Hernández

Il balladeer portoricano Samuel Hernández non sapeva cosa lo aspettasse quando si era scambiato la sua carriera universitaria in GPA 4.0 - si è laureato Summa Cum Laude - e ha ascoltato la chiamata al ministero attraverso la canzone. Oltre a riempire le arene con folle gigantesche nella sua terra natale e all'estero, la sua svolta "Faltan 5 Para las 12" ("Da 5 a 12") ha venduto oltre 100.000 copie (un'impresa nella musica cristiana, ispanica o altro), e la traccia del titolo di detto album ha occupato lo slot n. 1 per 20 settimane da record. Il progetto è una miscela di seria ballata, pop latino, adorazione e spruzzi di vallenato, uno stile ritmico gioioso che ha avuto origine in Colombia.

Album da provare: "Faltan 5 Para las 12"

Sul Web: samuelhernandez.com

rojo

Il gruppo più hot in quello che gli ascoltatori di musica ispanica cristiana catalogano come musica giovanile (musica giovane), questo quartetto di razza colombiana produce caramelle all'orecchio pop-rock pure. Durante la loro esistenza hanno confermato la loro interpretazione di ciò che il pubblico americano conosce come "culto moderno", in particolare su "24 · 7", un album il cui tema principale è l'importanza del culto oltre le mura della chiesa. Il loro ultimo, "Día de la Independencia" ("Giorno dell'Indipendenza"), è ancorato da ami muscolari, elementi orchestrali, componenti elettronici e voci soliste dal tandem di Emmanuel Espinosa e Linda Moreno.

Album da provare: "Día de la Independencia" (ReyVol Records)

Sul Web: rojoweb.com

Julissa

Album da provare: "Corazón Latino"

Sul Web: julissaonline.com

© 2005 CCM Magazine. Tutti i diritti riservati. Usato con permesso. Clicca qui per iscriverti.

Articoli Interessanti