Riconquistare tuo marito (parte 1)

"Non mollare mai ... Mai, mai mollare ... Mai, mai, mai mollare."

Queste dodici parole immortali furono pronunciate da Winston Churchill durante un discorso di inizio presso una nota università in Inghilterra. Il discorso di Churchill è durato meno di due minuti, ma ha suscitato una standing ovation e da allora ha ispirato uomini e donne. Quello che ha detto è il miglior consiglio che puoi ricevere quando si tratta di riconquistare tuo marito. Non mollare mai!

Pochi possono apprezzare il messaggio di Churchill come Robert e Debbie. Per loro, "Non mollare mai" significa molto di più di qualche grido positivo o discorso storico. È la testimonianza della loro esperienza matrimoniale e un Debbie ora si sente chiamato a condividere con gli altri.

Quel giorno è ancora fresco nella mia mente. "Oggi me ne vado!" mio marito Robert annunciò con voce fredda e distante. "Mi stanno consegnando un letto nel mio appartamento tra poche ore. Torno più tardi a ritirare i miei vestiti e altri oggetti personali." E con ciò, Robert non c'era più.

Rimasi lì con aria sconcertata. C'erano così tante cose che volevo dire per farlo rimanere. C'erano così tante cose che volevo dire per farlo pagare. Dopotutto, era quello che aveva avuto la relazione. Ma soprattutto, volevo solo che il mio matrimonio funzionasse.

Con questo in mente, l'unica cosa che sono riuscito a dire era "bene". Quel giorno dovevo andare a lavorare sapendo che quando sarei tornato a casa mio marito non avrebbe più vissuto lì.

Ripensando al nostro periodo di separazione coniugale, vedo che ho fatto molte cose per compromettere il mio io. Ho fatto un sacco di invii di carte, telefonate e ho provato a essere il cuoco perfetto quando eravamo insieme. Per essere più attraente fisicamente, ho perso peso e ho frequentato il salone di abbronzatura locale. Ricordo di aver pensato: "Beh, questo può essere buono per lui, ma sicuramente non è buono per me".

Ma sono giunto alla conclusione che prima qualcosa doveva essere buono per me - la mia immagine di sé e la mia autostima - prima che potesse essere buono per noi a livello relazionale. Se fossi miserabile, non sarei mai in grado di costruire un rapporto soddisfacente con mio marito.

Nello scrivere il libro, Vincere indietro tuo marito, abbiamo intervistato innumerevoli donne che avevano "riconquistato" i loro mariti. Una delle cose più importanti che hanno condiviso è stato che il processo di riconciliazione è iniziato prima diventando "intero" come individuo, prima di concentrarsi sulla relazione.

Ho per riconquistare tuo marito: prendersi cura di te stesso

Nella storia sopra, Debbie ha iniziato a costruire la sua nuova relazione con suo marito su una nuova base - concentrandosi sul positivo e diventando completa se stessa. Proprio come non penseresti di costruire una nuova casa su una fondazione vecchia e difettosa, non costruire una nuova relazione coniugale su una vecchia te. La tua vita è costruita sulla roccia di Gesù Cristo. In Cristo, sei una nuova creazione, corpo, anima e spirito.

La riconquista di tuo marito inizia da te. Sì, potrebbe essere necessario cambiare, ma il primo a cambiare sei tu. Sì, potrebbe aver detto e fatto molte cose dolorose. Ma devi prima identificare e assumerti la responsabilità delle tue azioni, parole, pensieri e sentimenti. A meno che non inizi con te e con i cambiamenti che devi apportare, continuerai a fare e dire cose che porteranno tuo marito più lontano. La riconquista di tuo marito inizia da te.

Man mano che diventerai sempre più la persona che Cristo ti ha creato, diventerai più attraente e bella per tuo marito. Il Cristo in voi attirerà il Cristo in lui. Lo Spirito interiore in te ti trasformerà dall'interno verso l'esterno. La riconquista di tuo marito implica molto più che cambiare i tuoi atteggiamenti o comportamenti, anche se potrebbero dover cambiare sostanzialmente. Il cambiamento in te è una trasformazione spirituale da cui scaturisce nuova vita attraverso te e nella tua relazione matrimoniale.

Ti assicuriamo che Dio ha un piano e uno scopo meravigliosi per la tua vita anche se tuo marito non ti vede come importante o essenziale per la sua vita. Sei corpo, anima e spirito. Tutto ciò che sei è importante per Dio. Esamineremo ogni aspetto della tua vita e vedremo come puoi diventare completo, indipendentemente da come tuo marito ti vede. Tutto ciò che conta è che ti vedi come Dio ti vede. Sei una persona intera che riflette l'immagine di Cristo, non l'immagine proiettata per te da tuo marito, dagli altri o anche da te stesso. Quindi diamo un'occhiata a come Dio fa.

Passaggio 1. Guarda il tuo corpo

Il modo in cui sembri fisicamente può trasmettere agli altri ciò che provi per te stesso. Una persona sciatta e in sovrappeso può comunicare un valore di sé inferiore. È importante che tu ti prenda cura del tuo corpo per il tuo bene e quindi puoi essere una nave sana attraverso la quale opera lo Spirito. Impegnati in una normale routine di allenamento. Mantieni il tuo corpo in forma per onorare il Signore, per essere usato da Lui per i Suoi scopi e per rimanere attraente per gli altri e tuo marito. Ma non lo stai facendo per avere un bell'aspetto o per riconquistare tuo marito. Questo è per la tua salute e per Dio.

Passaggio 2. Guarda la tua anima

Successivamente, è importante coltivare e mantenere una visione mentale sana. Un'anima sana inizia con i pensieri di Cristo che si concentrano sulle cose positive, non negative della vita. Paolo scrive: "Riponi i tuoi pensieri su ciò che è vero, onorevole e giusto. Pensa a cose che sono pure, adorabili e ammirevoli. Pensa a cose che sono eccellenti e degne di lode" (Filippesi 4: 8, NIV).

Esamina la tua anima per trovare l'equilibrio. Ponetevi queste domande:

  • Quali atteggiamenti negativi hai verso te stesso? Tuo marito?
  • Hai una vita sociale con altre amiche?
  • Quali sono i tuoi hobby?
  • I tuoi amici sono persone positive che ti affermano e ti incoraggiano?
  • Hai tempo per servire e servire gli altri?

Quali nuovi modi stai imparando e crescendo intellettualmente?

Decidi di mettere nella mente di Cristo e di mettere da parte gli atteggiamenti negativi che servono a danneggiare te e le tue relazioni. Inoltre, il tempo per te è importante in un programma giornaliero. Rendi te stesso e i tuoi atteggiamenti una priorità per il tuo tempo.

Step 3: guarda il tuo spirito

Ora è il momento di esaminare la tua vita spirituale. Matteo 6:33 ci mostra chiaramente la nostra fonte di vita: "Ma prima cerca il suo regno e la sua giustizia, e tutte queste cose ti saranno date anche a te" (NIV). Nella mia vita, quando Dio è al primo posto, promette di soddisfare tutti i miei bisogni. Cerco di amare Dio con tutto il cuore. In altre parole, è la massima priorità nella mia vita. Quando mi concentro su Gesù Cristo come unica fonte della mia vita, accade una cosa straordinaria. Perché mi ama e in realtà possiede la saggezza, l'amore, la pace e la gioia che ho sempre desiderato, solo Lui può traboccare la mia tazza. Questo è esattamente ciò che promette di fare per i Suoi figli: "Questo amore ... supera la conoscenza - affinché tu possa essere riempito fino alla misura di tutta la pienezza di Dio" (Efesini 3:19, NIV). Puoi essere più pieno che pieno? Assolutamente no.

La prossima settimana: leggi di più sull'esperienza di Debbie e Robert e scopri di più su come diventare la persona che Cristo vuole che tu sia.

Poni al dott. Gary Smalley e ai suoi figli, Michael e Greg, le tue domande sul matrimonio e le relazioni familiari. Clicca qui per inviare la tua domanda.

Per ulteriori informazioni sul lavoro di Gary Smalley, visitare il sito Web del Centro relazioni Smalley.

Articoli Interessanti